Operazione “Vampiri” arrestati altri due soggetti resisi responsabili di furti in abitazione commessi in Oltrepò.

Operazione “Vampiri” altri due arresti

Il 30 gennaio 2019, nel corso della mattinata, a Stradella e Bologna, i militari della Compagnia Carabinieri di Stradella (PV), collaborati in fase esecutiva da quelli della Stazione CC di Bologna Corticella (BO), sempre nell’ambito dell’indagine convenzionalmente denominata “Vampiri”, in esecuzione all’Ordinanza di misura Cautelare in Carcere emessa dal Tribunale – Ufficio del G.I.P. di Piacenza in data 28 gennaio 2019, hanno arrestato un uomo e una donna.

LEGGI ANCHE: Operazione Vampiri 23 persone arrestate

Furto aggravato e ricettazione

B. A., classe 1991, di nazionalità albanese, residente a Piacenza e domiciliato a Castana (PV), pregiudicato e G. E., classe 1988, donna di nazionalità albanese, domiciliata a Stradella (PV), pregiudicata, già ristretta presso la Casa Circondariale di Bologna per altra causa, sono ritenuti responsabili, in concorso con altre persone ed a vario titolo tra loro, dei reati di furto aggravato e ricettazione.

LEGGI ANCHE: Operazione vampiri: 3 persone in carcere

Nel corso della summenzionata attività investigativa, condotta dai militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Stradella e dalla quale erano già scaturiti i 26 provvedimenti cautelari eseguiti nei mesi di giugno e luglio 2018, sono stati acquisiti ulteriori e concordanti elementi di reità a carico degli odierni arrestati anche in ordine ad altri 4 furti ai danni di abitazioni, perpetrati in modo continuativo tra il 9 ed il 16 giugno 2018, nei territori comunali di Castel San Giovanni (PC), Casteggio (PV), Canneto Pavese (PV) e Stradella (PV). Durante le indagini, inoltre, si è potuto appurare che i medesimi, oltre a partecipare attivamente ai furti, erano anche soliti conservare e occultare per la successiva rivendita la refurtiva asportata nei diversi obiettivi – in buona parte recuperata durante le perquisizioni domiciliari effettuate nel corso delle precedenti operazioni -, consistente prevalentemente in gioielli, monili in oro e diversi oggetti di argento.

Leggi anche:  Un sasso in mano per rompere i finestrini e saccheggiare le auto: denunciato 41enne pavese

LEGGI ANCHE: Operazione Vampiri, revocata la licenza a un insospettabile 39enne

Per i suddetti quattro episodi, sono stati individuati quali responsabili/complici – e pertanto nuovamente deferiti all’Autorità Giudiziaria anche per tali eventi – anche 3 soggetti di nazionalità albanese (G. Edmond, G. Eduard e N. Gerald), già arrestati nel corso dell’operazione effettuata in data 18 giugno 2018 e tuttora in carcere.

L’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Pavia.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE