Ragazza scomparsa a Melzo. Mentre si diradano le nubi attorno alla vicenda, emerge un quadro inquietante. Si teme infatti il peggio per la giovane, una 21enne, che per il momento non si trova.

Ragazza scomparsa

Poco dopo le 4 di sabato infatti, a Melzo si è tolto la vita un trentenne, Manuel Buzzini, che sembra avesse una relazione con lei. Da quanto sta emergendo aveva i vestiti bagnati e sporchi fino alla vita, come se si fosse parzialmente immerso in uno stagno. Di qui la terribile ipotesi (che si spera possa essere smentita al più presto) che prima dell’estremo gesto verso se stesso, abbia ucciso la giovane.

Ore di angoscia

Quest’ultima è sparita da venerdì. La vettura del melzese è transitata con certezza a Cassano all’1 e poi era vicino a casa alle 4, poco prima del tragico gesto. E’ stata creata una base operativa presso la stazione dei carabinieri di Melzo. Questa mattina è stato pattugliato tutto il territorio.

Setacciato palmo a palmo

Carabinieri e Corpi di protezione civile di tutto il circondario hanno setacciato una vasta area compresa tra cassano e Melzo, con particolare attenzione alle zone lungo i corsi d’acqua come la Muzza e attorno alla cava di Bisentrate a Pozzuolo. Ogni ricerca al momento è stata senza esito.

Leggi anche:  Persone segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti: anche un minorenne

Falsa speranza

Durante la mattina una falsa speranza è stata data dal ritrovamento in stato confusionale di una giovane della stessa età a Melzo. Ma la descrizione fisica non corrispondeva.

Vigili del fuoco

Ora stanno entrati in azione i mezzi dei Vigili del fuoco e in particolare il Nucleo dei sommozzatori. Le ore passano per il momento senza risultato e gli scenari più inquietanti purtroppo iniziano a prendere corpo, anche se non muore la speranza di trovarla sana e salva.

QUI TROVI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI!