Ragazzo scomparso nel Milanese: Endry è tornato a casa e sta bene. A riportarlo sono i colleghi di Settegiorni.it Spavento, preoccupazione, ansia. Sono state lunghe ore di attesa quelle dei familiari del giovane e di tutta una comunità che si è stretta intorno a loro in quel momento difficile. Sui social si è mobilitata una vera gara di solidarietà: c’è chi si è offerto di cercarlo, chi ha donato un pensiero, una preghiera. Nella serata di martedì 11 giugno, in parrocchia, i vittuonesi si sono riuniti per pregare, su iniziativa di don Matteo e degli animatori dell’oratorio. E per fortuna è arrivato il lieto fine.

LEGGI ANCHE:

Ragazzo scomparso nel Milanese: si cerca Endry

Ragazzo scomparso da Vittuone: Endry è tornato a casa

Non si avevano più sue notizie da lunedì 10 giugno, da quando Endry Gostivari, un ragazzo di 18 anni, si è allontanato da casa a Vittuone. Il giovane era uscito intorno alle 16 senza portare con sé telefono, portafoglio, documenti, chiavi di casa e molto probabilmente anche soldi. Ieri pomeriggio, martedì 11 giugno, dopo più di 24 ore dalla sua scomparsa, il Prefetto aveva attivato il protocollo per le persone scomparse. A disposizione degli inquirenti 100 unità dislocate in zona e 6 cani molecolari. Dopo qualche ore dall’inizio delle ricerche però Endry è fortunatamente tornato a casa dai genitori, amici e familiari in apprensione per lui. Il giovane è in buona salute.

Leggi anche:  Formigoni condannato a pagare un maxi risarcimento da 47 milioni di euro alla Regione

Il primo racconto

Secondo quanto riferito ai carabinieri, Endry avrebbe preso il treno da Vittuone per Milano centrale e, successivamente, per Albissola (Genova). Qui avrebbe trascorso del tempo al mare e avrebbe dormito in spiaggia. Una ricostruzione plausibile, dato che Endry appare palesemente arrossato: verosimilmente ha passato la giornata sotto il sole. La fuga sarebbe stata finanziata con 50 euro che il 18enne aveva da parte: 30 euro sono stati spesi per i biglietti del treno, 20 per mangiare. Una fuga in solitaria: Endry ha negato di aver chiesto aiuto a qualcuno o di aver riferito della sua intenzione di andarsene.  Il ragazzo ha postato un messaggio di scuse sul profilo Instagram, pentito, evidentemente, del gesto compiuto. Ciò che conta, ora, è che sia tornato a casa.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE