Rissa fuori dalla discoteca coinvolte almeno 15 persone.

Rissa fuori dalla discoteca

Nella prime ore del mattino del 25 aprile, presso la Discoteca “Boscaccio” di Zerbolò, il personale delle stazioni carabinieri di Gropello, Gambolò e Robbio e dell’aliquota radiomobile della compagnia di Vigevano e di Pavia, in servizio di controllo del territorio, sono intervenuti presso il piazzale esterno del citato locale pubblico dove era stata precedentemente segnalata una lite che ha visto coinvolte almeno una quindicina di persone.

Frattura del naso

Sul posto gli operanti sono arrivati a rissa ormai terminata, unitamente al personale del 118 giunto per dare il primo soccorso a cinque dei giovani coinvolti, rimasti sul posto. Di questi, uno, L.A., nato a Pavia e residente a Casorate Primo, classe 1998, è stato trasportato presso l’ospedale civile di Vigevano dove è stato giudicato guaribile in 15 giorni salvo complicazioni, per la frattura delle ossa nasali e una contusione dell’orbita dell’occhio sinistro.

Trauma cranico

Z.W., nato a Vizzolo Predabissi (PV) e residente a Pavia, classe 2001, K.A., nato e residente a Pavia, classe 2000 e L.V.F., nato in UCRAINA e residente  a Pavia, classe 2000 sono invece stati trasportati presso il Policlinico San Matteo di Pavia. Il primo è rimasto in osservazione presso la struttura sanitaria a seguito di un sospetto trauma cranico, ma non in pericolo di vita. I restanti due hanno rifiutato le cure sanitarie e lasciato l’ospedale.

Leggi anche:  E' morto Manuel Frattini, il re del musical: aveva 54 anni

Indagini in corso

Le cause dello scontro tra i giovani sono tutt’ora in corso di accertamento ma apparentemente inquadrabili in futili motivi iniziati all’interno e poi proseguiti nel piazzale esterno. Le indagini sono in corso a cura del personale Arma, per accertare responsabili e responsabilità dei partecipanti alla rissa.