Ruba un motorino: quattro mesi in cella e 200 euro di multa. E’ successo nella notte tra sabato e domenica a Pavia.

Ruba un motorino: quattro mesi in cella e 200 euro di multa

Nella notte tra sabato 7 e domenica 8 settembre 2019, due equipaggi della squadra Volante della Questura di Pavia, hanno arrestato un cittadino italiano di 19 anni, residente in provincia, colto in flagranza del reato di tentato furto di un ciclomotore. Il ragazzo è stato anche denunciato in stato di libertà per il reato di danneggiamento di un altro motoveicolo e di una bicicletta.

La chiamata alla Sala Operativa

I fatti sono avvenuti alle prime luci dell’alba di domenica, quando la Sala Operativa ha ricevuto una chiamata di emergenza da parte di un cittadino che segnalava il tentativo di furto in atto del proprio ciclomotore da parte di un ignoto individuo.

Individuato e bloccato

Immediatamente giunti sul posto, i due equipaggi della Volante hanno individuato il responsabile all’interno di un cortile condominiale dove nel frattempo si era spostato e qui lo hanno bloccato. Determinanti, a tal fine, sono risultate le indicazioni fornite dalla vittima del reato che non lo aveva mai perso di vista seguendolo nel corso di tutta l’attività criminosa.

Leggi anche:  Minorenne in fuga da comunità si nascondeva tra i pusher

Il reo è stato così immediatamente bloccato e portato presso gli Uffici della Questura.

Le testimonianze

Nel frattempo, gli operanti hanno raccolto le dichiarazioni anche di un altro residente che ha riferito che la persona fermata si era resa responsabile poco prima anche del danneggiamento di un secondo ciclomotore e del lucchetto con il quale era stata legata una bicicletta, anch’essi parcheggiati nel medesimo cortile e di proprietà di altri condomini.

Arrestato

Le dichiarazioni acquisite dalla vittima e dal testimone hanno consentito di raccogliere elementi probatori inconfutabili a carico dell’indiziato che è stato dunque tratto in arresto e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto la collocazione nelle camere di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida.

Nella giornata odierna, l’arresto è stato convalidato e l’ Autorità Giudiziaria ha condannato il giovane alla pena di quattro mesi di reclusione e duecento euro di multa.

LEGGI ANCHE>> Furti in case di riposo e ricettazione: cinque persone arrestate

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE