Scomparsa bambina di 11 dal centro profughi Rocca Barra di San Colombano: si indaga per sottrazione di minore.

Scomparsa bambina di 11 anni

Un passato pesante, traumatico e indelebile: la piccola 11enne scomparsa nel nulla era arrivata dalla Sierra Leone a ottobre 2016, una traversata in mare della speranza. I genitori sono entrambi morti in quella circostanza, annegati. Lei raccontava di essere scappata da un campo di concentramento in Libia. Poi l’arrivo in Italia, la piccola viveva nel centro profughi Rocca Barra di San Colombano, il giudice del tribunale di Lodi ne aveva affidato la tutela al vicesindaco Battista Bianchi.

La zia

Insieme a lei c’era la zia 23enne, quel che rimaneva di una famiglia distrutta. Ed è proprio insieme alla zia che l’11enne si è allontanata per un matrimonio in Emilia, facendo entrambe perdere le loro tracce. La zia ha smesso di rispondere al cellulare, rendendosi irreperibile. Si indaga per sottrazione di minore, non solo nei territori limitrofi, ma anche all’esteri. 

Leggi anche:  Nottata alcolica, ragazzino di 15 anni in ospedale SIRENE DI NOTTE

Si era integrata

La piccola, che frequenta la quarta elementare, risultava integrata anche nel sistema scolastico. Ora tutti i suoi compagni e le maestre sperano di avere presto sue notizie.

LEGGI ANCHE: Alberi caduti e danni da maltempo nel Lodigiano