Pieve del Cairo, scoperta area con rifiuti abbandonati e allevamento abusivo di cani e gatti

Scoperto grazie al progetto “Savager”

Sarà un Ferragosto più tranquillo per gli animali liberati dall’allevamento abusivo scoperto ieri mattina, 13 agosto 2019, dal Pool Ambiente pavese nelle campagne di Pieve del Cairo.
L’allevamento lager si trovava in un capannone presente in un’area all’aperto dove gli ufficiali di Arpa Lombardia e Polizia locale stavano effettuando un sopralluogo. L’operazione era scattata dopo che,  grazie alle immagini satellitari utilizzate nell’ambito del progetto Savager (che avevamo spiegato in questo articolo) avviato dalla Procura di Pavia, era stata individuata nell’area la presenza di rifiuti, anche pericolosi, abbandonati.

Durante i controlli sui rifiuti scoperto il canile

Durante i controlli sui rifiuti, insospettiti dall’abbaiare di numerosi cani proveniente dal capannone, i tecnici hanno esteso le verifiche anche all’interno dello stesso, rinvenendo una sorta di allevamento lager in cui cani, gatti e altri animali erano costretti a vivere nella più totale incuria e in pessime condizioni igieniche.

Leggi anche:  15enne di Milano muore giocando a calcetto

Intervenuti subito i veterinari ATS

E’ stato pertanto richiesto l’immediato intervento dei veterinari ATS per gli accertamenti di competenza, a seguito dei quali è stato contestato al proprietario il reato di maltrattamento animale, oltre a quello di abbandono di rifiuti.
Gli Upg di Arpa e Ats, d’intesa con la Procura, hanno quindi effettuato il sequestro dell’intera area e gli animali sono stati spostati in un rifugio autorizzato.

LEGGI ANCHE: Scoperta discarica abusiva a Pieve del Cairo grazie a “Savager”

TORNA ALLA HOME