Senza permesso di soggiorno: denunciati per ingresso illegale in Italia un tunisino 30enne e un albanese 25enne. I due sono stati fermati durante controlli nei pressi della stazione ferroviaria di Voghera.

Controlli a Voghera

Prosegue l’impegno dei Carabinieri di Voghera nei controlli straordinari del territorio, a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica. Nello specifico, il Comando della Compagnia Carabinieri di Voghera ha predisposto un servizio straordinario nelle zone e nei quartieri attigui alla stazione ferroviaria e piazza San Bovo, allo scopo di prevenire e reprimere reati contro il patrimonio e la persona, ed in particolare il contrasto all’ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.

LEGGI ANCHE>> Potenziato il controllo nell’area Vogherese: un arresto e una denuncia

Senza permesso di soggiorno

I Carabinieri, tra le numerose persone controllate, hanno denunciato in stato di libertà due extracomunitari per violazioni alle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione. Nel corso dei controlli, una pattuglia dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, infatti, ha identificato un tunisino 30enne ed un albanese 25enne entrambi sprovvisti di permesso di soggiorno. I due extracomunitari, dopo il fotosegnalamento, sono stati denunciati in stato di libertà per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. I Carabinieri proseguono le indagini anche per identificare le persone che hanno dato ospitalità ai due clandestini, favorendo pertanto la loro permeanza illegale nel territorio italiano.

Leggi anche:  Arrivati 800 permessi di soggiorno elettronici: ecco dove e come ritirarli

False dichiarazioni

Nel corso dei controlli, poi, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà anche due noti pregiudicati iriensi di origine calabrese di 40 e 27 anni, responsabili in concorso tra loro di falsa attestazione a Pubblico Ufficiale, per aver rilasciato false dichiarazione in merito all’accertamento di una violazione al Codice della Strada.

LEGGI ANCHE>> Carne, pesce e vino scaduti sequestrati in ristorante cinese

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE