Simula rapina per giustificare la sua presenza in zona frequentata da prostitute: denunciato. I controlli straordinari dei Carabinieri nella giornata di ieri, venerdì 18 gennaio 2019. :

Controllo straordinario del territorio

Tra le 14 e le 20 di ieri 18 gennaio 2019, i carabinieri delle Stazioni di Gambolò, Garlasco, Gravellona Lomellina e Mortara, unitamente a quelli della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vigevano, hanno effettuato un servizio coordinato “ad alto impatto” di controllo straordinario del territorio nei comuni di Vigevano, Gambolò e Garlasco e in tutti quelli limitrofi. Il servizio è stato disposto con l’obiettivo fondamentale di intensificare l’azione di controllo del territorio e contrastare in particolare il fenomeno dei furti in abitazione e delle truffe a danno delle fasce deboli.

LEGGI ANCHE: Ruba al “Bricoself” di Vigevano lanciando oggetti oltre la rete metallica, arrestato

I risultati dell’operazione

Nel corso dell’operazione sono stati controllati 21 autoveicoli e 34 persone. Il risultato più importante è stato il non verificarsi di alcun reato in tutta l’area orientale della Lomellina toccata dal pattugliamento. I militari, durante il servizio, hanno inoltre:

Denunciato in stato di libertà

Per simulazione di reato un 35enne nato a Vigevano e residente a Cassolnovo (PV), incensurato, poiché per giustificare la propria presenza in una strada sterrata frequentata da prostitute dove si era impantanato con il veicolo della propria ditta, ha simulato di essere stato costretto ad entrare in quella via da due sconosciuti su una autovettura, rischiando lo speronamento, per poi essere rapinato a mano armata del denaro in suo possesso.

Leggi anche:  Coppia di coniugi di 60 e 54 anni chiama il 112 e poi aggredisce gli agenti

Per rifiuto accertamento uso sostanze stupefacenti. un 34enne nato a Pavia e residente a Vigevano, che, controllato alla guida della sua autovettura, avendone gli operanti fondato motivo, ha l’accertamento sull’uso di sostanze stupefacenti.

Contestato l’illecito amministrativo quali assuntori di stupefacenti ad uso personale nei confronti di:

– un 34enne nato a Campobasso e residente a Vigevano, disoccupato, con precedenti polizia, che, controllato alla guida della propria autovettura è stato trovato in possesso di quasi un grammo di stupefacente tipo  eroina;
– una 37enne nata a Legnano e residente a Parona, disoccupata, con precedenti polizia, che, controllata a bordo dell’autovettura dove si trovava quale passeggera, è stata trovata in possesso di quasi un grammo di stupefacente tipo  cocaina;
– un 31enne nato a Vercelli e residente a Desana (VC), disoccupato, con precedenti polizia, che, controllato a bordo di un’autovettura dove si trovava quale passeggero, è stato trovato in possesso di quasi un grammo di stupefacente tipo  cocaina e di più di un grammo di stupefacente tipo eroina.
– un 17enne nato a Milano e residente a Vigevano, studente, trovato in possesso di quasi un grammo di sostanza stupefacente tipo hashish.

Elevata infine, una contravvenzione per circolazione abusiva con veicolo sottoposto a fermo.

LEGGI ANCHE: Tenta il suicidio impiccandosi, 32enne salvato dai Carabinieri

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE