Soccorritore in ambulanza con paziente accusa un malore e muore: aveva 71 anni e abitava a Breme. Stava trasportando un malato in una casa di cura a Salice Terme.

Soccorritore muore in ambulanza

Winston Doleman aveva 71 anni. Nella mattinata di ieri, si trovava a bordo di un’ambulanza della Croce Rossa di Mede e Valle Lomellina. Era un volontario. Verso le 8.30 lui e l’autista sono partiti da Mede e sono andati a Pieve del Cairo dove hanno prelevato un malato per potarlo ad eseguire un’ecografia a Salice Terme. Un trasporto “semplice”. Ma una volta partiti per Salice, dopo aver percorso pochi chilometri, Winston è stato colpito da un grave malore che gli ha fatto anche perdere conoscenza.

I tentativi di rianimazione

Il paziente ha avvisato l’autista di quanto stava succedendo. Quest’ultimo ha immediatamente fermato il mezzo e ha cercato di rianimarlo. Nel frattempo ha allertato gli uomini del 118 che una volta giunti sul posto, anche tramite il defibrillatore, hanno eseguito le manovre rianimatorie per circa un’ora. Poi la corsa disperata all’ospedale di Voghera. Ma tutto si è rivelato inutile. Il 71enne è morto in pronto soccorso.

Leggi anche:  Scoperto allevamento lager nel Pavese FOTO

Grande cordoglio della Croce Rossa

Il paziente, nel frattempo, è stato trasportato a Salice con un altro mezzo della Croce Rossa. Grande il cordoglio da parte del Comitato della Croce Rossa di Mede e Valle Lomellina: “Nei nostri pensieri lo ricorderemo sempre sorridente, gentile e pronto a prodigarsi per il prossimo e per il Comitato”.

LEGGI ANCHE>> Scomparso da Mortara ricompare all’alba nelle campagne bergamasche: “Vorrei un the”

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE