Stragi del sabato sera: i controlli straordinari dei Carabinieri eseguiti nella notte hanno portato ad una denuncia e a due patenti ritirate.

Stragi del sabato sera: i controlli

I Carabinieri nella notte hanno eseguito un controllo straordinario del territorio, coordinato dalla Compagnia di Voghera, nei Comuni di Voghera, Casteggio e Godiasco, con l’impiego di pattuglie dei Carabinieri delle locali Stazioni e del Nucleo Radiomobile. La finalità di tale dispositivo, con numerosi posti di controllo eseguiti nelle principali arterie stradali, è stato quello di prevenire principalmente i reati contro il patrimonio e le cosiddette “stragi del sabato sera”.

Nel corso dei controlli alla circolazione stradale, i Carabinieri hanno così identificato più di 60 persone e controllato 40 veicoli procedendo anche ad ispezionare scali ferroviari e locali notturni allo scopo di effettuare verifiche in tema di somministrazione di bevande alcoliche.

Denunciato 45enne

Nel corso di tale attività, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà un 45enne iriense che circolava a bordo della propria autovettura senza essere in possesso della patente di guida. Al controllo dei Carabinieri l’automobilista, infatti, ha esibito una patente falsa, intestata ad altra persona e per questo motivo è stato denunciato.

Leggi anche:  Sorpreso a spacciare aggredisce i carabinieri che lo vogliono arrestare: ma finisce in manette

Due patenti ritirate

Un altro automobilista, 44enne vogherese, invece, è stato trovato in possesso di un grammo di marijuana con il conseguente ritiro della patente di guida. Nei controlli dei Carabinieri è finito anche 48enne, di Voghera: l’automobilista è stato sorpreso alla guida del proprio veicolo con la patente sospesa, anche nei suoi confronti è scattata la segnalazione alla Prefettura ai fini della revoca del documento di guida.

Auto rubata

Nell’espletamento del servizio i Carabinieri hanno anche rinvenuto un’autovettura rubata nel comune di Camburzano (BI) nei primi giorni del mese di marzo di quest’anno. Sul mezzo erano state apposte delle targhe rubate da altro veicolo, asportate nei giorni successivi a Casteggio. Gli inquirenti ritengono che tale veicolo era stato preparato per essere usato proprio per commettere dei furti.

LEGGI ANCHE: 278 veicoli intestati, identificati due compiacenti “prestanome”

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE