Tenta il suicidio impiccandosi ad un albero: salvato in extremis dai carabinieri. L’uomo, 58 anni, prima di compiere il gesto estremo ha chiamato il 112 manifestando le sue intenzioni.

Tenta il suicidio impiccandosi

Ha deciso di togliersi la vita e per farla finita ha scelto di impiccarsi ad un albero in un boschetto alla periferia di Vidigulfo in località Pontelungo. Protagonista della vicenda un uomo di 58 anni che però prima di compiere il gesto estremo ha chiamato i carabinieri manifestando le sue intenzioni.

L’arrivo dei carabinieri

La drammatica vicenda è avvenuta nella mattinata di lunedì 13 maggio 2019 intorno alle 11. Il 58enne, ha attaccato un filo di acciaio al ramo di un albero, se lo ho legato al collo ma, prima di lanciarsi nel vuoto, ha chiamato il 112. Il militare al telefono ha cercato di prendere tempo facendo parlare l’uomo, in modo che le pattuglie potessero raggiungere l’aspirante suicida. Quando i militari sono arrivati sul posto hanno trovato il 58enne già cianotico. Un carabiniere lo ha sollevato mentre un altro è salito sull’albero e ha tranciato il cavo di acciaio.

Leggi anche:  Maxi operazione nelle campagne pavesi, sgominata banda di spacciatori magrebini FOTO

Portato al San Matteo

Successivamente l’uomo è stato dato in consegna al personale del 118 ed è stato trasportato al pronto soccorso del San Matteo. Le sue condizioni fortunatamente non sono gravi. Per lui è stato disposto anche un trattamento psichiatrico. In una tasca i carabinieri hanno trovato un biglietto in cui spiegherebbe le ragioni che lo hanno portato a compiere il triste gesto.

LEGGI ANCHE: Il premio Burgio a Ezio Greggio: riconosciuto l’impegno profuso per i neonati prematuri

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE