Tentata truffa ai danni di una cartiera tedesca, in due finiscono in manette.

Tentata truffa

I militari della Stazione Carabinieri di Belgioioso, unitamente al Nucleo operativo della Compagnia di Pavia, ieri pomeriggio hanno arrestato in flagranza di reato, due pregiudicati. Per loro l’accusa è di tentata truffa continuata in concorso.

Si fingevano dirigenti di Autogrill Spa

R.C., 42enne di Castelsangiovanni (PC) e D.V. 50enne di Pietra de Giorgi (PV), spacciandosi indebitamente per dirigenti della società “AUTOGRILL S.P.A.”, avevano ordito una complessa ed articolata truffa ai danni di una cartiera tedesca.

Carta per un valore di 80mila euro

I due uomini, hanno ordinato ingenti quantità di una particolare carta, da ricevere con cadenza mensile. Il primo ordine ammontava a 40 tonnellate di merce ad un prezzo concordato di circa 80mila euro.

All’appuntamento trovano i militari

Ricevuto il primo ordine, i due malviventi ne hanno effettuato un secondo. Il secondo ordinativo si componeva di bobine di carta velina speciale per un peso complessivo di circa 19 kg e del valore commerciale di euro 37mila. Ma non sono riusciti a mettere le mani sul carico. All’appuntamento in via Natta a Belgioioso per il ritiro della merce hanno trovato i Carabinieri ad attenderli.

Leggi anche:  Rinvenuto ordigno in un cassonetto per la raccolta del verde

Le indagini non si fermano

I due truffatori sono così stati catturati e tratti in arresto. Le indagini ora proseguono per individuare la filiera delle persone coinvolte nella vicenda.