Tentata violenza su un’anziana ricoverata al Policlinico San Matteo: condannato un 45enne a 2 anni di reclusione.

Tentata violenza su un’anziana

Antonio Campa, 45 anni, residente nel Pavese, ieri mattina è stato condannato dal Tribunale di Pavia a due anni di reclusione per tentata violenza sessuale. La Corte ha disposto inoltre, come misura di sicurezza, che il condannato trascorra sei mesi in una casa di cura.

Entrato in ospedale di notte

L’episodio per cui l’uomo è finito alla sbarra, risale a fine gennaio. Era già notte quando si intrufolò al policlinico, comportandosi come un normale visitatore del presidio sanitario. Riuscì a entrare nel reparto di Chirurgia per poi infilarsi rapidamente nella camera di una paziente di 84 anni che era lì ricoverata. Si è abbassato i pantaloni e si è sdraiato nel letto dell’anziana facendosi strada sotto le coperte, per abusare della paziente inerme. Ma la donna, che stava riposando, si è improvvisamente svegliata e accortasi di quanto stava accadendo si è messa a urlare richiamando l’attenzione del personale sanitario che subito è accorso.

Leggi anche:  L’autunno entra nel vivo con piogge e forti temporali PREVISIONI METEO

La condanna a 2 anni di reclusione

Oltre agli infermieri, sono intervenuti immediatamente anche gli agenti di sicurezza dell’ospedale e i carabinieri, che lo hanno bloccato e arrestato, mentre stava cercando di andarsene dopo essersi ricomposto. ​Con l’accusa di tentata violenza sessuale, Campa era quindi stato condotto a processo per direttissima. Poi, il suo caso era stato portato all’attenzione del collegio dei giudici e aveva affrontato alcune udienze in dibattimento. Ieri, la corte si è pronunciata per la condanna del 45enne a due anni di carcere.