Tragico incidente sul lavoro, pavese ucciso da un cavo d’acciaio al porto di Ancona: Luca Rizzeri avrebbe compiuto 34 anni il prossimo 13 giugno.

Tragico incidente sul lavoro

Giovedì 13 giugno 2019, avrebbe compiuto 34 anni. Ma la sua giovane vita è stata spezzata questa mattina in un tragico incidente sul lavoro. Luca Rizzeri, viveva con la moglie e i due figli ad Ancona, ma era originario di Pavia. Luca era un agente marittimo e questa mattina presto si trovava al lavoro.

L’incidente è avvenuto intorno alle 7 di mattina al Porto di Ancona alla banchina 23 mentre erano in atto alcune operazioni di carico e scarico merce da una nave porta container appena ormeggiata nel porto.

Colpito da un cavo d’acciaio

Luca, stava assistendo ai lavori quando, per cause ancora da accertare, un cavo d’acciaio usato per ormeggiare la grossa nave cargo si è spezzato colpendolo alle spalle tra collo e testa. Una frustata micidiale che non gli ha lasciato scampo: il giovane è caduto a terra esanime.

Leggi anche:  Ozono, non si arresta l’emergenza a Pavia

Inutili i soccorsi

Sul posto sono prontamente intervenuti i sanitari del 118 ma non hanno potuto far altro che constatare il decesso del 33enne. Sul luogo dell’incidente anche i militari della capitaneria di porto che stanno cercando di ricostruire l’esatta  dinamica dell’incidente.

LEGGI ANCHE: Accoltella il rivale in amore durante la Festa della Birra

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE