Sedici cani sono stati trovati dai Carabinieri in un cascinale di Viguzzolo (AL). Erano senza cibo e senza acqua da molti giorni.

Rinchiusi in gabbie o legati alla catena

Come riporta GiornalediAlessandria.it, la scoperta è stata fatta dai militari di Tortona e Viguzzolo. A creare allarme erano stati i latrati provenienti da una cascina situata in località Torrazza. Il 28 luglio 2019 i carabinieri si sono portati sul posto e hanno fatto la triste scoperta. I cani erano in condizioni di denutrizione e privati anche di acqua. Immediati i soccorsi con cibo e liquidi e le relative visite da parte del servizio Veterinario dell’Asl di Alessandria e dal nucleo Guardie Zoofile di Acqui Terme.

I poveri animali erano costretti in spazi talmente stretti da non consentire neppure il movimento. Dopo il primo intervento sono stati trasferiti al canile municipale di Tortona.

Tutti con microchip

Sorpresa maggiore poi ha destato il fatto che i cani erano tutti regolarmente dotati di microchip e saranno adesso i proprietari a dover chiarire perchè erano stati affidati a un uomo di 58 anni di Rivazzano Terme. Era stato lui ad allestire il canile abusivo e dovrà rispondere di maltrattamento e abbandono di animali. Estranei alla vicenda risultano invece i proprietari della cascina.

Leggi anche:  Si schianta Piper nel Savonese: muore giovane papà venegonese

LEGGI ANCHE>> Vanno in vacanza, si schiantano contro un Tir in A21: 3 feriti gravi

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE