Violenze e percosse alla madre malata, arresto a Vigevano un uomo di 59 anni.

Violenze e percosse alla madre

Nella giornata dell’11 giugno, a Vigevano, i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato in flagranza del reato di “maltrattamenti in famiglia”: F.I., nato e residente a Vigevano, classe 1959, celibe, disoccupato e incensurato. Tutto è partito da una segnalazione anonima ricevuta circa un mese prima, che avvertiva di una difficile situazione familiare in una casa della zona nord di Vigevano, che andava avanti almeno dal settembre 2017.

L’osservazione

Sulla base di questa segnalazione, i militari hanno predisposto alcuni servizi di osservazione mirati, che hanno consentito di riscontrare una serie di reiterate violenze, percosse e maltrattamenti, posti in essere dal 59enne nei confronti della madre di 88 anni, affetta da un morbo invalidante e del tutto non autosufficiente.

I maltrattamenti

In occasione dell’ultimo episodio, il figlio, mentre dava da mangiare all’anziana posta su una sedia a rotelle, è stato visto spingere il cibo con il cucchiaio sino in profondità nel cavo orale tanto da farla rigurgitare e quasi soffocare. Successivamente la stessa, è stata percossa al volto con schiaffi e spinto indietro il capo con violenza.

Leggi anche:  Crolla ponte autostradale a Genova: numerose vittime e feriti gravi

L’intervento dei militari

Il personale a questo punto è intervenuto riuscendo ad interrompere definitivamente le condotte violente e permettendo il contestuale trasporto della vittima presso il pronto soccorso di Vigevano. Il personale ha disposto il ricovero dell’anziana presso la struttura ospedaliera di Mortara. L’uomo, invece, terminate le procedure di rito, è stato collocato agli arresti domiciliari, in un’unità abitativa diversa da quella della madre.

LEGGI ANCHE Controllo straordinario del territorio Pavese: diverse persone denunciate  oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!