Cosa fare a Pavia e provincia nell’ultimo sabato di novembre e la prima domenica di dicembre? Ecco i nostri consigli, ancora una volta selezionati per voi per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre.

Gli eventi del weekend a Pavia

Pavia. Fino al 29 marzo 2020. Looking for Monna Lisa. Una mostra diffusa e immersiva, a cura di Valerio Dehò, in scena nelle più importanti sedi dedicate all’arte di Pavia, che celebra il quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci e approfondisce il legame del genio fiorentino con la città e indaga sui misteri e sulle leggende che riguardano la celebre figura della Monna Lisa. MAGGIORI INFO>> “Looking for Monna Lisa”: misteri e ironie attorno alla più celebre icona pop

Pavia. Da 1 dicembre a 22 dicembre. Palazzo Broletto. Ore 16.30. Canti e storie nel bosco incantato. Per il periodo dell’Avvento, il Comune di Pavia propone un calendario di appuntamenti nel Cortile di Palazzo Broletto che per l’occasione si trasforma in un bosco incantato. Sei pomeriggi di racconti, fiabe e canti che ci condurranno nei mondi della fantasia e dell’immaginazione, per non dimenticare mai che le storie ben raccontate ci riportano alle meraviglie del tempo passato, ci mostrano la poesia del presente e ci fanno sognare le avventure del futuro. Per i più piccoli e per chi non lo è più, per chi non vede l’ora di diventare grande e per chi desidera tornare bambino, per chi ancora crede nelle storie e nell’immaginazione, per chi ama le fiabe e vuole sentirne ancora. Ingresso libero fino a esaurimento posti, in caso di maltempo gli eventi si terranno in forma ridotta. 1 dicembre 2019 I TRE PINI DI NATALE Molino Rosenkranz di e con Roberto Pagura. chitarra e percussioni Michele Pucci. Scenografia e Pupazzi di Roberto Pagura. Spettacolo con pupazzi mossi a vista e accompagnamento dal vivo con strumenti musicali tradizionali ed etnici. Una storia poetica sul rispetto e l’amore per la natura. C’erano una volta, su una montagna, tre amici pini. Cominciava la caccia agli alberi di Natale e i tre pini se ne stavano zitti zitti sotto la neve, sperando di non essere notati. Un brutto giorno il rumore delle seghe elettriche si fece vicinissimo e tutti i pini si misero a piangere. E poiché le lacrime dei pini assomigliano un po’ alla neve… uno degli uomini disse: — Guardate, ricomincia a nevicare, sbrighiamoci, tagliamo quei tre pini là. Nella bottega di un rigattiere un narratore trova per caso una bella storia….la storia di Verdescuro, Moltoverde, Verdementa, tre bellissimi amici Pini. I tre Pini vivono con apprensione l’arrivo del Natale perché in quel periodo incombono i “cacciatori di alberi di Natale”. Per fortuna Cleto Letizia è un boscaiolo con grande rispetto e amore per le piante … ma l’Antonia… Lo spettacolo, tratto da “La bambina di ghiaccio” di Vivian Lamarque, prende vita sia attraverso l’animazione a vista di pupazzi realizzati in gomma piuma e stoffa, sia attraverso i movimenti e le parole del narratore che conquistano la scena. L’accompagnamento musicale, realizzato dal vivo con diversi strumenti della tradizione italiana e mondiale, crea suggestive ambientazioni sonore.

 

Pavia. Sabato 30 novembre, ore 16:00 – 18:30 – 21:00. Domenica 1 dicembre, ore 15:30 – 18:00 – 20:30 Cinema Politeama. Un giorno di pioggia a New York «Torna il “sistema Allen” con una commedia caustica, incisiva e ineffabile, come la nascita di un sentimento.» Gatsby e Ashleigh hanno deciso di trascorrere un fine settimana a New York. Lui viene da New York e non vede l’ora di mostrare alla fidanzata la sua città natale e lo charme vintage dei suoi luoghi di predilezione. Lei viene da Tucson, Arizona, e si occupa del giornale della modesta università dove si sono incontrati. Élite urbana e provinciale, Gatsby e Ashleigh sono complementari e innamorati. Ma non basta, soprattutto a New York in un giorno di pioggia che rovescia acqua e destini. “La città ha preso il sopravvento”, confessa Gatsby (Timothée Chalamet) a sua madre, provando a spiegarle il suo rocambolesco soggiorno a New York, un seguito di deragliamenti che lo hanno allontanato dal disegno iniziale: un weekend romantico con Ashleigh (Elle Fanning), ‘rapita’ dalla città. Quell’asserzione avrebbe potuto pronunciarla qualsiasi altro personaggio alleniano perché New York nei film di Woody Allen è una zona d’intensità che i suoi eroi misurano alla ricerca di una (ri)partenza finzionale, che puntualmente arriva. Come se il resto dell’America restasse ineluttabilmente esclusa da quella tensione romanzesca. REGIA: Woody Allen. ANNO: 2019. DURATA: 92′. SCENEGGIATURA: Woody Allen. CAST: Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Jude Law e Liev Schreiber

Pavia. 30 novembre. Castello Visconteo. Ore 15.30 – 17.00. Uno:Uno. A tu per tu con l’opera kids “Collezionista per un giorno”.  Visita guidata e laboratorio creativo. L’appuntamento permetterà ai piccoli visitatori di scoprire la “Sala del collezionista”. Inaugurata nel dicembre 2018, la nuova sezione del secondo piano del Castello è dedicata a illustrare il pensiero collezionistico di colui che fu il fondatore del patrimonio artistico pavese: il marchese Luigi Malaspina di Sannazzaro (1754-1835), uomo di raro ingegno e cultura, viaggiatore e soprattutto collezionista d’arte in tutte le sue forme. La sala offre uno spaccato di quello che è l’aspetto più originale e meno noto dell’illuminato programma collezionistico del nobile pavese, che comprendeva non soltanto dipinti (confluiti nella Pinacoteca del museo), ma anche opere di diverse tecniche artistiche, che sono generalmente custodite nei depositi per una migliore conservazione e quindi sottratte al pubblico godimento. La collezione consentirà ai bambini di apprezzare la raccolta del Malaspina, tra opere grafiche e varie tipologie di oggetti che il marchese riteneva ‘accessori’ utili alla comprensione dello sviluppo della storia dell’incisione dalle origini alla metà del Settecento. Al termine della visita guidata seguirà un laboratorio creativo. L’ingresso alla sezione museale, la visita guidata e l’attività dei laboratori sono gratuite per i bambini. È  previsto il costo di 1 € per l’utilizzo dell’aula didattica.
Le prenotazioni sono obbligatorie fino a esaurimento posti al numero 3490833162 o alla mail info@progetti.pavia.it Ritrovo presso la biglietteria dei Musei Civici, viale XI febbraio 35, alle 15,30

Pavia. Domenica 1 dicembre. Ore 10-12. Area verde pubblica via Marangoni – via Aselli, via Marangoni. Festa dell’Albero 2019. Legambiente Pavia – circolo Il Barcè, in collaborazione con Amici dei Boschi aps, organizza la Festa dell’Albero 2019, evento conclusivo del progetto Biodivercittà che, nel corso dell’anno, ha visto la realizzazione di eventi gratuiti rivolti alla cittadinanza e alle scuole, per la conoscenza della biodiversità della nostra città.

Domenica 1 dicembre, i volontari verranno coinvolti nella messa a dimora di nuove piantine, regalo alla cittadinanza per arricchire il patrimonio arboreo pavese; nel corso della mattinata si provvederà anche alla manutenzione degli alberi piantati qualche mese fa. L’iniziativa, gratuita e aperta a tutti, è inserita nel progetto BiodiverCittà, realizzato grazie al sostegno di Fondazione Comunitaria per la Provincia di Pavia onlus e Fondazione Cariplo (Bando Ambiente 2018), in collaborazione con Legambiente Pavia-circolo Il Barcè, Centro Servizi Volontariato Lombardia Sud, Comune di Pavia, Parco del Ticino, Auser Provinciale Pavia. È consigliato portare guanti da lavoro e strumenti per scavare; per ulteriori informazioni contattare: legambientepavia@libero.it.

 

Pavia. Fino al 29 febbraio 2020. Museo di Archeologia dell’Università di Pavia. Tomoko Nagao L’arte di Tomoko è nota per la contaminazione di passato e presente e per la singolare rivisitazione dei capolavori dell’arte occidentale in chiave Pop. L’artista giapponese si appropria delle icone e dei miti popolari della storia dell’ arte rivisitandoli, con gusto tra l’ironia e la satira, nel linguaggio tipico delle Anime e dei fumetti: da Caravaggio a Leonardo da Vinci, da Botticelli a Tiziano, a Velasquez, dalla scuola di Fontainebleau a Delacroix. LEGGI DI PIU’ >> “Leonardo reimagined”: l’artista Tomoko Nagao rivisita Leonardo da Vinci

Tomoko Nagao, Gioconda, 2019, olio su tela, 120 x 80 cm

Pavia. Fino al 20 dicembre. Festival dei Diritti. L’edizione 2019 è dedicata al tema del FUTURO54 sono gli appuntamenti previsti in provincia di Pavia, Cava Manara e Torre d’isola proposti da 87 associazioni del territorio: 1 concorso 3 mostre 4 presentazioni di libri 5 momenti cinematografici 9 performance tra reading, teatro e musica 10 tra animazioni, laboratori e feste 22 tra incontri, conferenze e tavole rotonde. Il Festival si svolge nelle province di Pavia, Cremona, Lodi e Mantova con oltre 90 eventi fra spettacoli, mostre, incontri, presentazioni, film e documentari per immaginare i profili del nostro futuro e recuperare il diritto di viverlo. Il tema della nuova edizione si ispira al documento ONU dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e mette al centro della riflessione il diritto di avere, pensare, progettare e sognare il futuro, volgendo lo sguardo a un concreto, duraturo e lungimirante prendersi cura dell’ambiente, delle persone, delle comunità. Si parlerà quindi di sostenibilità, lotta agli sprechi e alle discriminazioni, di diritti dei minori e dell’infanzia, di giovani, di generazioni in dialogo, di migranti, di salute e di rivoluzioni digitali, di impegno civile, di giustizia e di legalità, di cultura, di economia e di molto altro ancora. Tutti gli appuntamenti in programma sono disponibili sul sito www.festivaldeidiritti.org/pavia LEGGI ANCHE>> Festival dei Diritti 2019: tutti gli eventi in programma a Pavia e Cava Manara

Pavia. Sabato 30 novembre. Spazio Labora co-working, corso Mazzini 14. Dalle 10 alle 19. Craft Market. Una ventina di creativi, handmaker, hobbisti e figure non professioniste potranno esporre e vendere manufatti frutto del proprio lavoro e creatività e avranno finalmente uno spazio dove presentarsi alla città. Troverete pezzi unici, originali, realizzati a mano, idee regalo: ceramiche, abbigliamento bimbi, arte in carta, borse e accessori, gioielli, lampade, recupero e riciclo di oggetti, arte circolare, illuminazioni, tessiture a telaio, arredo, arte e illustrazione, pupazzi, creazioni con riuso di materiali. Quest’anno Craft Market Pavia sostiene le attività della Cooperativa Sociale Solidarietà e Servizi di Pavia: i ragazzi dei Centri Diurni Disabili della Cooperativa Sociale Solidarietà e Servizi parteciperanno gratuitamente al mercatino ed avranno modo di esporre e vendere nella loro postazione i manufatti e gli oggetti handmade realizzati durante le attività diurne del centro. Ingresso libero. Per informazioni craft.market.pavia@gmail.com

Pavia. Sabato 30 novembre 2019 Pavia, a spasso nel tempo tra Leonardo da Vinci e la Via Francigena. L’Assessorato al Turismo del Comune di Pavia, con l’avvio della stagione autunnale e nell’approssimarsi della stagione invernale, organizza un ciclo di itinerari in città declinati su: 1) le tracce di un genio in città: Leonardo a Pavia, inserendosi così nelle iniziative per la ricorrenza dei 500 anni dalla morte del grande maestro fiorentino che vedranno Pavia protagonista di un importante evento culturale che si articolerà in più momenti e in diversi luoghi della città da novembre 2019 a marzo 2020; 2) camminate lungo il tratto cittadino della Via Francigena.
Un ricco calendario è stato predisposto dall’Ufficio Turismo, in collaborazione con le Cooperative Dedalo, Progetti e Oltre Confine, per consentire al pubblico di scoprire i legami tra Leonardo e la città. Generalmente, infatti, solo gli addetti ai lavori sanno che Pavia è stata ‘città leonardesca’. Il genio fiorentino fu infatti a Pavia in più occasioni, per brevi ma intensi momenti, traendo ispirazioni che poi rielaborò e trasmise nei suoi disegni, studi e capolavori. PER TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA CLICCA QUI

Leonardo e la Via Francigena a Pavia: itinerari alla scoperta dei legami tra il genio e la città

Pavia. Fino al 22 dicembre 2019 Visite guidate ai musei civici. Il Comune di Pavia – Settore Cultura, Istruzione e Politiche Giovanili in collaborazione con Dedalo, Oltre Confine e Progetti propone per l’autunno 2019 una serie di visite guidate alle collezioni dei Musei Civici del Castello Visconteo. Torna inoltre, tutti i sabati del mese di ottobre alle ore 15.00, la possibilità di approfondire la storia del Castello Visconteo, attraverso un percorso che prevede la visita delle sale più significative, per culminare poi con la salita alla torre sud-est, fino a un’altezza di 47 metri, per ammirare la città dall’alto. 

Leggi anche:  Cosa fare a Pavia e provincia: gli eventi del weekend (7 - 8 dicembre 2019)

Pavia. Fino al 15 dicembre 2019. Divertiamo Pavia. Eventi cittadini per famiglie e bambini Il Comune di Pavia offre un percorso di iniziative educative, ludiche e sportive dedicato alle famiglie e ai bambini. Gli eventi – tutti gratuiti – si terranno la domenica pomeriggio. Domenica 15 dicembre 2019 “LA MAGIA DELLE FIABE DI NATALE” Lettura animata per grandi e piccini, presso la sede del C.R.E.A., situata ai margini del parco della Vernavola. Ad ogni appuntamento, a tutti i bambini saranno consegnati un attestato di partecipazione ed una spilla per diventare Team Member di Divertiamo Pavia. Per i bambini che avranno collezionato più attestati è previsto un Premio Sorpresa Finale 2020! La partecipazione agli eventi è consentita fino ad esaurimento posti. Per informazioni: divertiamopavia@comune.pv.it

In provincia di Pavia

Broni. Tutti e sabato e domeniche di dicembre. Area delle ex Scuole di via Emilia. Villaggio di Babbo Natale. anche Broni ha infatti il suo Villaggio di Babbo Natale, dotato di tutti i “reparti” di produzione e smistamento dei doni, oltre che degli ambienti per il soggiorno di ogni abitante. Tre casette di legno illuminate e decorate anticipano ai visitatori le atmosfere degli spazi interni, cui si accede da un ingresso addobbato con dolcetti e bastoncini di zucchero giganti. Grandi e piccini possono poi esplorare il magazzino, i laboratori, la falegnameria, la suggestiva “stanza del ghiaccio”, oltre alla camera di Babbo Natale e alla sua attrezzatissima cucina. Non mancano poi la stalla per le Renne, insostituibili compagne di viaggio del signor Claus, e il “bosco incantato”, popolato da simpatici animaletti e alberi viventi. Nel cortile a destra delle ex Scuole, inoltre, il Presepe con le sagome della Sacra Famiglia completa un percorso pensato per affascinare e sorprendere, anche grazie ai coinvolgenti giochi di luce e alla musica a tema. LEGGI DI PIU’ QUI

Broni. Sabato 30 novembre ore 21. Teatro Carbonetti. Nylonin concerto. Uno spettacolo performativo, dal nome “Sul filo dei Nylon-concerto teatrale in equilibrio precario”, costruito sulle proprie canzoni. Un viaggio teatrale dove la musica d’autore, il rock, le atmosfere gitane e ballad poetiche accompagneranno attori, performer, danzatori e acrobati. La regia è affidata a Tiziano Rossi, che orchestra uno spettacolo con la partecipazione di: Francesca Froglia – clowneria poetica, Laura Casali – attrice, Giorgia Pedroni – tessuti aerei, Stefania Viganotti – burlesque, Valeria Cozzatelli – cerchio aereo, Alessandro Gimelli – giocoleria ed equilibrismo, Alice Reposi, Caterina Mamini, Cinzia Marioli, Elena Andreoni, Flavio Ricotti, Samantha Piazzolla – attori. Uno spettacolo a cavallo fra cantautorato, rock e teatralità.  Per informazioni www.teatrocarbonetti.it

Broni. Domenica 1 dicembre. Ore 16.30. Teatro Carbonetti. Moun. Portata dalla schiuma e dalle onde. Ultimo appuntamento con la rassegna teatrale per famiglie Di.Do.menica. Lo spettacolo, una produzione firmata Teatro Gioco Vita di Piacenza, è tratto dal libro “Moun” di Rascal (edito da l’Ecole des loisirs). In scena l’attrice Deniz Azhar Azari guidata dalla regia di Fabrizio Montecchi che ne ha curato anche le scene, mentre le sagome sono state realizzate da Nicoletta Garioni (dalle illustrazioni di Sophie). La vicenda si snoda in un racconto al contempo forte e leggero. La leggerezza viene resa sulla scena da immagini d’ombra dai toni pastello, acquerellati, e da ritmi calmi e distesi, che donano un’atmosfera di pace ad un’azione scenica che ci racconta temi come l’abbandono, l’adozione, la nostalgia. Ai genitori di Moun il loro paese, in preda alla follia della guerra, sembra ormai non offrire nessun futuro. Con un atto disperato, decidono di abbandonare al mare l’unica figlia nella speranza che, lontano dalla guerra, avrà una vita migliore. Moun attraversa così il vasto oceano dentro una scatola di bambù e, dopo un avventuroso viaggio, arriva “al di là” del mare, dove su una spiaggia un’altra coppia la trova, la porta in salvo e l’adotta. Moun cresce in una famiglia che la ama, circondata da fratelli e sorelle. Arriva però il giorno in cui a Moun, ormai bambina, sono rivelate le sue origini; da quel momento non può non fare i conti con la propria storia. Dopo tanto soffrire finalmente Moun capisce che “anche dall’altro lato dell’oceano l’amavano” e per regolare i conti con il suo passato decide di compiere un simbolico ritorno al paese natale. Affida al mare quello che di quel luogo possiede, la scatola di bambù, ma arricchita di tutto quello che lei ha amato nei suoi anni d’infanzia, un concentrato di ricordi di un “tempo dell’innocenza” dove lei ignorava le sue radici. La scatola di bambù, che i genitori di Moun stringevano “contro il cuore” all’inizio del suo lungo viaggio, farà così ritorno a casa, dopo che Moun l’avrà anche lei stretta per l’ultima volta “contro il suo cuore”. Per informazioni www.teatrocarbonetti.it Biglietteria presso il Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci 27, Broni. Mercoledì e venerdì dalle 17 alle 19; sabato dalle 10 alle 12. (tel. 0385/54691-366/8190785), acquisto-on line dal sito del Teatro Carbonetti

Montebello della Battaglia. Sabato 30 novembre. Viridea Garden Center. Dalle 10.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30. Sculture di Natale dal vivo. Una dimostrazione dal vivo dello scultore Barba Brisiu, artista specializzato nella realizzazione di sculture lignee con il solo utilizzo della motosega. Fabrizio Ciarma – in arte Barba Brisiu – ha trasformato il suo sogno di bambino in realtà, e oggi realizza sculture in legno di diverso tipo utilizzando esclusivamente la motosega. Il Viridea Garden Center di Montebello della Battaglia propone per sabato 30 novembre un’esibizione pubblica dell’artista, che realizzerà dal vivo quattro opere scultoree ispirate al Natale. Sotto gli occhi dei clienti, Barba Brisiu trasformerà con la sua motosega dei tronchi grezzi in Babbo Natale, gnomi e folletti. La manifestazione, con ingresso libero, è aperta a tutti.

Montebello della Battaglia e San Martino Siccomario. Domenica 1 dicembre. Viridea Garden Center. Dalle 10.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30. Laboratorio didattico “Quando tutto si fa magicamente bianco”  Il laboratorio porta i bambini, con vari livelli di approfondimento in base all’età, a scoprire le curiosità scientifiche legate alla natura in inverno. Come si forma la neve? Perché si usa il sale sulle strade? Perché in Brasile per Natale fanno il bagno? Attraverso giochi e coinvolgenti attività interattive, i bambini apprenderanno divertendosi tanti concetti scientifici legati all’inverno: dal ghiaccio sul quale si può pattinare alla capacità di muoversi sulla neve, fino all’alternanza delle stagioni nei diversi emisferi. Gli incontri sono organizzati da Viridea in collaborazione con Momotarò, azienda che si occupa di edutainment – educazione divertente. Attraverso progetti interattivi, principalmente a carattere scientifico, Momotarò trasmette a bambini e ragazzi messaggi didattici con un alto contenuto pedagogico, utilizzando metodi coinvolgenti e divertenti ma al tempo stesso sempre scientificamente corretti.  I laboratori sono completamente gratuiti e non richiedono iscrizione.

Vigevano. Sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre. Cavallerizza. SposateVigevano La fiera del wedding più rappresentativa della Provincia di Pavia: cinquanta tra espositori e professionisti in materia di abiti eleganti, ville, agriturismi, catering, fotografi, wedding planner, flower designer, gioielli, intrattenimento, partecipazioni, viaggi di nozze e bomboniere, sono pronti a realizzare il sogno delle coppie più attente ed esigenti che vogliono il giorno del SI ancora più emozionante e indimenticabile. Ingresso gratuito. MAGGIORI INFO QUI>> SposateVigevano: in Cavallerizza la fiera dedicata al wedding

Vigevano. Domenica 1 dicembre. Strada sotterranea Castello di Vigevano. Presepi in castello. Anche quest’anno torna nel periodo natalizio la mostra dal titolo “Presepi in Castello”, organizzata dal gruppo “Pazzi per il Presepe”, giunta quest’anno alla sua quinta edizione (la prima fu organizzata per festeggiare i 50 anni della parrocchia Gesù Divin Lavoratore di Vigevano, conosciuta anche come Battù). Il gruppo opera e si avvale della collaborazione di maestri presepisti provenienti da Ponte San Pietro – BG – ed ogni anno allestisce una mostra sempre rinnovata nei pezzi per stile, tecnica di costruzione, dimensioni ecc., riscuotendo sempre più il
consenso dei visitatori e sfiorando ormai le 15.000 presenze all’anno. L’invito è quello di recarsi alla mostra per scoprire le opere di quest’anno; saranno una ventina di presepi, li accomuna la stessa tecnica di costruzione, ovvero
polistirolo/polistirene ricoperti di gesso scagliola ed inciso a mano, si potranno ammirare presepi quasi tutti “aperti” di notevoli dimensioni ed anche 4 diorami. La mostra si troverà, come sempre, nella splendida cornice del castello di Vigevano in strada sotterranea, ingresso dal portone di Via XX settembre o direttamente dal Castello, percorrendo la strada coperta. L’inaugurazione è fissata per domenica 1 dicembre alle ore 16:00, la mostra rimarrà aperta fino a domenica 12 gennaio 2020; l’ingresso è gratuito con possibilità di lasciare un’offerta per beneficenza, gli orari e date di apertura sono i seguenti:
• Da domenica 1 al 15 dicembre solo nei fine settimana
– venerdì dalle 14:30 alle 19;
– sabato e domenica dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19:00;
• Dal 20 dicembre al 6 gennaio
– tutti i giorni dalle 14:30 alle 19:00;
– sabato e festivi dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19:00;
• Natale e Capodanno: dalle 15:00 alle 19:00;
• 11 e 12 gennaio: dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19:00.

Voghera. Domenica 1 dicembre. Teatro dei Barnabiti. Ore 15,30. Fai in Musica. Concerto strumentale con Orchestra dell’IC via Dante. Il FAI Giovani Oltrepò Pavese chiude gli appuntamenti del 2019 con un concerto strumentale che verrà eseguito dai giovani componenti dell’Orchestra dell’Istituto Comprensivo di Via Dante. Il programma musicale che viene proposto copre diversi generi: accanto ad alcuni brani che anticipano il clima natalizio, verranno eseguite musiche classiche da Tchaikowsky fino a grandi autori contemporanei (Elton John, Leonard Cohen, Lady Gaga e Bradley Cooper, vincitori dell’Oscar 2019 per la miglior canzone originale). L’orchestra, diretta dal maestro Antonio Buccino e composta da quaranta strumentisti, ha già partecipato a numerosi eventi e concerti; nel 2018 alla terza edizione del Concorso Nazionale “Scuole in Musica” a Verona hanno ottenuto il secondo posto fra 5000 partecipanti. L’occasione ha il duplice scopo di promuovere la conoscenza di questa giovane realtà musicale estremamente qualificata e di ampliare l’attività del FAI sul territorio. L’evento è a contributo libero con la possibilità di iscriversi o rinnovare la tessera al FAI. Il concerto è reso possibile anche grazie al contributo di Cameron Italy Srl; ASM Voghera Spa; Higea Srl; Scupelli & Lazzati; Assi – Voghera Snc; Cignoli Elettroforniture Srl; Sepack – Lab Srl.

Per le vostre segnalazioni scrivete a redazione@giornaledipavia.it, oggetto “eventi weekend”. Ricordiamo che gli eventi possono essere pubblicati direttamente anche sul nostro gruppo Facebook Pavia e Provincia Eventi & News

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE