Palio del Ticino 2018: il 9 e 10 giugno la dodicesima edizione nel segno del legame della città con il fiume. Pavia si tuffa per due giorni nella magia del Rinascimento.

Palio del Ticino 2018: sabato

Torna, nel cuore della città, il tradizionale appuntamento con il Palio del Ticino, nel segno della tradizione e della storia. Nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 giugno il Palio, nella sua dodicesima edizione, colorerà di rinascimento le vie e i monumenti della città, tra dame, cortigiane, armigeri, costumi d’epoca, la gara sul fiume, la benedizione a san Michele e gli sbandieratori. Si parte, com’è consuetudine, il sabato, che quest’anno cade il 9 giugno: come sempre, l’Araldo passerà per le strade del centro storico di Pavia per annunciare l’apertura del Palio con la sua voce tonante e con al seguito alcuni dei figuranti.

La Benedizione alla Basilica di San Michele Maggiore

Domenica 10 giugno appuntamento alle ore 10.30 con la Cerimonia di Benedizione alla Basilica di San Michele Maggiore, alla presenza del Duca e della Duchessa, con al seguito gli armigeri, gli sbandieratori e le cortigiane: la benedizione è un momento spettacolare anche per il contesto, ovvero la Basilica di san Michele, gioiello del romanico e luogo simbolico anche per l’incoronazione medievale di Federico Barbarossa. Contemporaneamente in piazzale Ghinaglia è presente il Campo d’Armi con le bancarelle.

Leggi anche:  Eventi Ferragosto 2018: cosa fare a Pavia, Lodi, Cremona e Mantova

La gara dei barcé

Al pomeriggio la tradizionale sfilata in costume d’epoca del Corteo Storico che partirà dal Castello Visconteo di Pavia alle 16.30 fino a giungere in Borgo Ticino, dove ci sarà la partenza ufficiale della gara dei barcé, preceduta dalla gara degli arcieri: pronti a sfidarsi saranno le sei squadre che rappresentano la tradizione del remo pavese, ovvero la Società Canottieri Ticino, il Circolo Culturale La Barcela, la Società Battellieri Colombo, il Club Vogatori Pavesi, il Cus Pavia e l’Associazione Motonautica. In palio per gli ardimentosi del fiume ci sarà come sempre il Drappo che quest’anno è stato interpretato dall’artista Alessandra Ferrerio.

LEGGI ANCHE L’ssessore regionale, Lara Magoni, a chiusura anno scolastico Ipsia “Luigi Cremona”  oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!