Dal prossimo fine settimana fino alla primavera 2019 la Fondazione Mondino ospiterà le riprese di “Stem Cell”, film diretto da Giuseppe Di Giorgio, ispirato all’omonimo romanzo di Paolo Gaetani, milanese di nascita ma pavese di adozione. Oltre l’80% delle scene si gireranno negli ambienti della sede di via Mondino 2 a Pavia, nei giorni di sabato e domenica per non interferire con le normali attività dell’Istituto.

Set cinematografico

“Siamo felici di poter dare il nostro contributo alla riuscita del film – commenta Livio Tronconi, Direttore Generale – L’autore del romanzo è un neurochirurgo di scuola pavese; la Dottoressa Montini, che è dipendente della Fondazione e per l’occasione anche co-produttrice, teneva molto a dare all’ambientazione della vicenda il carattere di un vero istituto neurologico”. È infatti un istituto all’avanguardia a fare da sfondo alla vicenda di due brillanti medici decisi, a qualsiasi costo, a introdurre l’utilizzo delle cellule staminali nei tradizionali percorsi di cura. Le indagini, affidate al commissario Aliprandi interpretato dallo stesso Di Giorgio, porteranno a una corsa contro il tempo per provare a fermare una catena di omicidi.

Medical Thriller

STEM CELL è il primo medical thriller italiano – racconta Giuseppe Di Giorgio, siciliano di Cerda (PA) ma pavese di adozione – Un progetto ambizioso, che coinvolge grandi professionalità e che può contare su un cast di alto livello. Un doveroso ringraziamento lo devo alla Dottoressa Alessandra Montini, che grazie all’amore e la passione che nutre per l’Istituto è stata capace di coinvolgerlo appieno rendendolo protagonista. Garantisco il massimo dell’impegno e della professionalità e mi affido anche all’entusiasmo di voler coinvolgere questa bellissima città, Pavia, nella quale vivo da 17 anni, dove ho realizzato 3 film e 3 videoclip importanti che mi hanno permesso di crescere anche nel settore artistico, e mi convinco sempre più che con la realizzazione di questo meraviglioso film la porteremo sempre più in alto”.

Il film

Oltre alla Fondazione Mondino e alla città, alcune scene saranno ambientate al Policlinico San Matteo e al Comando di Polizia Locale. Il film, che uscirà nelle sale nel settembre 2019, è scritto e prodotto dallo stesso Di Giorgio, co-prodotto  da Alessandra Montini, Maurizio Sala (direttore della Fotografia e co-sceneggiatore) e Roberto Attolini (co-sceneggiatore e aiuto regista).

LEGGI ANCHE: Anziano scomparso: stop alle ricerche

Leggi anche:  Gite in Lombardia e Circuito Netweek: regala un’emozione lunga un anno