“Tintoretto rivelato” a Lecco: tutto quello che c’è da sapere sulla grande mostra che da oggi, giovedì 5 dicembre, renderà Lecco capotale dell’arte. Almeno fino al prossimo 2 febbraio. E’ infatti in programma per oggi pomeriggio alle 17 il taglio del nastro dell’esposizione Tintoretto rivelato. L’Annunciazione del Doge Grimani” organizzata dalla Parrocchia di San Nicolò e Comunità Pastorale Madonna del Rosario  su iniziativa del prevosto di Lecco,monsignor Davide Milani, con la collaborazione del Comune di Lecco e la media partnership del Giornale di Lecco, settimanale del gruppo Netweek.

“Tintoretto rivelato” a Lecco

Lecco infatti regala una grande opportunità a tutti gli amanti “del Bello”: Palazzo delle Paure avrà l’onore di ospitare un vero e proprio capolavoro della storia dell’arte, ovvero L’Annunciazione del Doge Grimani di Jacopo de Robusti, detto il Tintoretto. L’esposizione permetterà di contemplare un’opera maestosa dal punto di vista compositivo e tecnico, carico di significati spirituali e segreti artistici. L’intenzione è offrire ai cittadini lecchesi e ai turisti la possibilità di un incontro con la bellezza dell’arte, proprio in corrispondenza del Natale.

L’opera

“Il Tintoretto era specializzato nelle grandi tele destinate agli spazi del potere che a Venezia, a causa dell’umidità, erano preferibili agli affreschi – spiega Giovanni Valagussa, conservatore all’Accademia Carrara di Bergamo –  L’ “Annunciazione”, nonostante la sua grandezza (3 mt per 1,80) ha invece un formato da sala. Quindi sicuramente fu autonoma e di proprietà privata». Il dipinto appare in documentazioni storiche per la prima volta solo nel 1753, in una raccolta di stampe veneziane curate da Pietro Monaco che lo annota come parte della collezione del Doge Pietro Grimani: “Una delle ipotesi è che l’opera fosse patrimonio della famiglia Grimani già dalla sua realizzazione, ma non ve ne sono le prove”.

Leggi anche:  Vi siete abbuffati, ora il quiz: sapete quali sono i piatti tipici a Natale nelle varie regioni?

Tutto quello che c’è da sapere sulla grande mostra

Lunedì chiuso
Da martedì a venerdì: 9.30 – 19
Sabato, domenica e festivi: 10 -19
La biglietteria chiude un’ora prima

Aperture straordinarie: 26 dicembre, 1 gennaio e 6 gennaio: 14 – 19.

Biglietto d’ingresso due euro

Gratuito: Disabili e loro accompagnatori | Studenti scuole di Lecco | Bambini di età inferiore ai 6 anni | Studenti universitari conUniversity Student Card | Soci Fai e TCI | Possessori di Wow Card | Clienti Trenord | Titolari Card Musei Lombardia e Piemonte | Giornalisti contessera di riconoscimento |1 accompagnatore gruppi ogni 15 persone.

PRENOTAZIONE PER GRUPPI: segreteria@tintorettorivelato.it

LEGGI ANCHE

Lecco cala il poker ospitando l’Annunciazione del Tintoretto

 Un inedito Tintoretto a Lecco per festeggiare il Natale