Professori dell’Università di Pavia tra gli Highly Cited Researchers 2019, i ricercatori più citati in campo scientifico.

Professori dell’Università di Pavia tra i ricercatori più citati in campo scientifico

Tre professori dell’Università di Pavia fanno parte della classifica 2019 degli Highly Cited Researchers.

La prestigiosa graduatoria, resa pubblica lo scorso 19 novembre, identifica i ricercatori nelle discipline scientifiche o nell’ambito delle scienze sociali che hanno prodotto molteplici pubblicazioni che si sono piazzate nel top 1% tra le citazioni nel loro campo di studio nell’anno di pubblicazione, dimostrando così un significativo impatto a livello internazionale nel loro ambito di ricerca.

La metodologia usata per la classificazione è basata su dati e analisi realizzate da esperti di bibliometrica dell’Institute for Scientific Information presso il Web of Science Group.

I loro nomi

I docenti che compaiono nella lista con prima affiliazione pavese sono: Giancarlo Sangalli, professore ordinario del Dipartimento di Matematica e Mario Cazzola, professore ordinario del Dipartimento di Medicina Molecolare, che compare per il quarto anno consecutivo nell’elenco.

Nella lista compare, con l’indicazione dell’Ateneo pavese come seconda affiliazione, anche Paolo Fusar Poli, professore associato presso il Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento dell’Università di Pavia e reader in Psychiatry and Youth Mental Health presso il Department of Psychosis Studies dell’Institute of Psychiatry Psychology & Neuroscience del King’s College di Londra.

Leggi anche:  I regali di Natale? Con Gite in Lombardia sono una…passeggiata

La nuova edizione dell’elenco degli Highly Cited Researchers 2019 è pubblicata sul sito https://recognition.webofsciencegroup.com

La graduatoria di quest’anno prosegue il lavoro di riconoscimento del valore delle ricerche degli scienziati le cui citazioni li collocano nella più alta fascia di influenza e impatto e include 23 premi Nobel, di cui tre annunciati quest’anno.

Il Web of Science Group, una compagnia di Clarivate Analytics, ha l’obiettivo di organizzare le informazioni sulla ricerca a livello mondiale, per permettere ad atenei, imprese, editori, governi e organizzazioni governative di accelerare lo sviluppo della ricerca.

LEGGI ANCHE>> Arriva dall’Università di Pavia la miglior scienziata under 40 nel campo della Fisica-Chimica

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE