L’orsetto di peluche che aiuta il medico a trovare le vene dei bambini.

L’orsetto di peluche

Un giocattolo che aiuta i bimbi a non aver paura degli aghi, e che consente ai medici di fare velocemente un prelievo del sangue ai più piccoli. È made in Pavia l’apparecchiatura “Vein Show” inventata dal medico pediatra milanese ma di origini palestinesi Raed Selmi, e perfezionata insieme a sei studenti della laurea magistrale in International business & Entrepreneurship dell’Università di Pavia.

Team di sei studenti

Dal nuovo dispositivo, premiato dal Comune con un contributo di 5.000 euro, è nata un’azienda che porta il nome “Vein Show Med Tech”, con sede al Polo tecnologico di Pavia. “Vein Show” è l’esempio più evidente della creatività applicata al campo della medicina. Il team di sei studenti pavesi che ha lavorato al progetto era formato da Michele Tessari, Francesco Sgambuzzi, Marco Cattaneo, Guido Gusmaroli, Tamika Kampini, Kaoutar Ghanane: insieme hanno sviluppato il business plan del prodotto.

Leggi anche:  Notte alcolica per due ragazzine di 15 e 16 anni SIRENE DI NOTTE

Facilitare i prelievi nei bambini

“Vein Show” è un dispositivo che alla vista sembra un peluche. In realtà è un tubo illuminato con luci a led rosse che, applicato al braccio del bambino, e unito ad un laccio emostatico che si adatta ad esso, permette di evidenziare il reticolo venoso. Nei bimbi le vene sono più piccole, ed è difficile individuarle facilmente, così il medico può andare a colpo sicuro. L’apparecchiatura potrà essere impiegata da operatori specializzati facilitandone l’attività di tutti i giorni. Quali ad esempio, ospedali, pronto soccorso, reparti di emergenza e laboratori di analisi chimiche.