Vigili del fuoco, quattro giornate di sciopero nazionale: quattro le agitazioni proclamate, giovedì 21 novembre 2019 (ore 16-20), lunedì 2 dicembre 2019 (ore 10-14), giovedì 12 dicembre 2019 (ore 16-20) e sabato 21 dicembre 2019 (dalle 10 alle 14). Durante l’astensione dal lavoro sarà in ogni caso garantita l’attività di soccorso urgente.

Quattro giornate di sciopero

Chiedono lo stesso stipendio degli altri corpi di Polizia e chiedono l’iscrizione all’Inail, perché di rischi nel loro lavoro ne corrono tanti ogni giorno. E’ ancora vivida nella memoria collettiva la tragedia di Alessandria, con tre pompieri morti in azione per mano del proprietario di una cascina fatta esplodere per prendere i soldi dell’assicurazione.

LEGGI ANCHE. Vigili del fuoco morti a Quargnento: il proprietario di casa ha confessato

LEGGI ANCHE: Tragedia di Quargnento, chi sono i Vigili del fuoco morti. Il premier Conte: “Eroi in prima linea

Presidi a Roma in molte città

Ieri i Vigili del fuoco si sono recati in presidio davanti a Montecitorio (foto in copertina), ma anche in diverse città, fa cui Milano (davanti alla Prefettura).

Leggi anche:  L’export conviene?
La protesta a Milano

“Chiediamo di più – è la sintesi – Abbiamo un’assicurazione pagata coi nostri stessi soldi, dobbiamo anticiparli e poi vedere se ci verranno rimborsati”.

Soprattutto la carenza di organico è un altro tassello critico. In Lombardia ad esempio scarseggiano in particolare gli autisti dei mezzi.