Giornale di Pavia https://giornaledipavia.it Sun, 21 Oct 2018 12:15:37 +0000 it-IT hourly 1 Rapina la fidanzata sfondandole la porta di casa https://giornaledipavia.it/cronaca/rapina-la-fidanzata-sfondandole-la-porta-di-casa/ https://giornaledipavia.it/cronaca/rapina-la-fidanzata-sfondandole-la-porta-di-casa/#respond Sun, 21 Oct 2018 12:15:37 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=11021 Rapina la fidanzata a Siziano: un atto violento che gli è costato il fermo. Rapina la fidanzata Nel corso della nottata di ieri, i militari della Stazione CC di Bereguardo, impiegati in un servizio di controllo straordinario del territorio che ha interessato i centri abitati di Bereguardo, Trivolzio, Torre d’Isola, Borgarello, Certosa di Pavia e […]

Continua la lettura di Rapina la fidanzata sfondandole la porta di casa su Giornale di Pavia.

]]>
Rapina la fidanzata a Siziano: un atto violento che gli è costato il fermo.

Rapina la fidanzata

Nel corso della nottata di ieri, i militari della Stazione CC di Bereguardo, impiegati in un servizio di controllo straordinario del territorio che ha interessato i centri abitati di Bereguardo, Trivolzio, Torre d’Isola, Borgarello, Certosa di Pavia e Giussago, hanno fermato un indiziato. A.M.R., peruviano 34enne, irregolarmente presente sul territorio nazionale, è ritenuto responsabile di rapina in abitazione e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.

Atto violento

Nella notte del 18 ottobre scorso, sfondando la porta, si era introdotto all’interno dell’abitazione di Siziano in uso alla fidanzata connazionale 26enne connazionale, asportandole con violenza e minaccia, denaro contante per un valore di euro 350 circa. Al termine degli atti di rito, il fermato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Pavia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

LEGGI ANCHE: Tragico incidente: 42enne perde la vita

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Continua la lettura di Rapina la fidanzata sfondandole la porta di casa su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/rapina-la-fidanzata-sfondandole-la-porta-di-casa/feed/ 0
SAIE salone delle Costruzioni, a Bologna va in scena l’edilizia 4.0 https://giornaledipavia.it/casa/saie-salone-delle-costruzioni-a-bologna-va-in-scena-ledilizia-4-0/ Sun, 21 Oct 2018 09:04:03 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=11018 Italcementi e Calcestruzzi hanno partecipato al SAIE, il salone delle costruzioni che si è svolto a Bologna dal 17 al 20 ottobre 2018. Il tema di questa edizione del SAIE è stato “Tecnologie per l’edilizia e l‘ambiente costruito 4.0”. I prodotti e le soluzioni innovative di Italcementi e Calcestruzzi sono state esposte nel padiglione 26 negli stand B16 e C6. Il primo è dedicato ai prodotti […]

Continua la lettura di SAIE salone delle Costruzioni, a Bologna va in scena l’edilizia 4.0 su Giornale di Pavia.

]]>

Italcementi Calcestruzzi hanno partecipato al SAIE, il salone delle costruzioni che si è svolto a Bologna dal 17 al 20 ottobre 2018. Il tema di questa edizione del SAIE è stato “Tecnologie per l’edilizia e l‘ambiente costruito 4.0”.

I prodotti e le soluzioni innovative di Italcementi Calcestruzzi sono state esposte nel padiglione 26 negli stand B16 e C6. Il primo è dedicato ai prodotti a listino con un focus sui prodotti per le grandi opere, i nuovi edifici e la riqualificazione come il calcestruzzo drenante i.idro DRAIN, le pavimentazioni architettoniche e di design, i.tech CARGO per le pavimentazioni ultraresistenti e massetti termici e acustici. per un miglior comforte nelle nostre abitazioni.

Il secondo è dedicato all’innovazione con focus sull’esperienza del 3D printing, il monowall (calcestruzzo gettato in opera ideale per il comfort termico e acustico), il jacketing (retrofitting per la riqualificazione di strutture portanti), il calcestruzzo per pavimentazioni.

La sintesi del Salone nei due video.

Continua la lettura di SAIE salone delle Costruzioni, a Bologna va in scena l’edilizia 4.0 su Giornale di Pavia.

]]>
Diesel Euro 3, deroga per le società sportive https://giornaledipavia.it/attualita/diesel-euro-3-deroga-per-le-societa-sportive/ https://giornaledipavia.it/attualita/diesel-euro-3-deroga-per-le-societa-sportive/#respond Sun, 21 Oct 2018 08:44:49 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=11012 Fra le 33 deroghe al divieto di circolazione per i mezzi diesel Euro 3 anche quello per i mezzi delle società sportive. Diesel Euro 3, per lo sport si chiude un occhio Troppo inquinamento dai diesel euro tre, ma se trasporta atleti e sportivi si può chiudere un occhio. La limitazione alla circolazione dei mezzi […]

Continua la lettura di Diesel Euro 3, deroga per le società sportive su Giornale di Pavia.

]]>
Fra le 33 deroghe al divieto di circolazione per i mezzi diesel Euro 3 anche quello per i mezzi delle società sportive.

Diesel Euro 3, per lo sport si chiude un occhio

Troppo inquinamento dai diesel euro tre, ma se trasporta atleti e sportivi si può chiudere un occhio. La limitazione alla circolazione dei mezzi diesel dal 1 ottobre aveva messo in allarme anche loro, dirigenti e appassionati di sport. Non tutte le società infatti possono permettersi un veicolo nuovo e anzi spesso si spostano con vecchi pulmini. La limitazione, per loro, avrebbe significato grosse difficoltà nelle trasferte.

“Buon senso”

Il primo messaggio di ringraziamento arriva proprio dall’assessore regionale allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi, che il 19 ottobre aveva presentato un emendamento in tal senso. “Ringrazio l’assessore Raffaele Cattaneo per aver accolto le istanze delle mondo dello sport e aver esteso la deroga per gli automezzi diesel Euro 3 anche ai veicoli delle società sportive. Si tratta sicuramente di un provvedimento di buon senso che risolve un problema molto sentito dallo sport di base”.

“Atto di sensibilità”

“E’ un atto di sensibilità – ha continuato Cambiaghi – verso il settore sportivo. Un mondo fatto per la maggior parte di volontari che operano quotidianamente al fianco dei bambini e dei ragazzi per far fare loro sport, per accompagnarli alle partite o alle gare e agli allenamenti. Un lavoro quello di volontari e dei sodalizi sportivi di base è molto fondamentale per la nostra Regione. Prima della deroga il problema era di natura economica: difficilmente le società sportive più piccole hanno la possibilità di cambiare furgoni e mezzi usati per gli atleti. Il provvedimento di Cattaneo ha risolto un annoso problema”.

33 deroghe

Quella per le società sportive iscritte al Coni è solo una delle 33 deroghe al divieto di circolazione per i diesel euro 3. Cattaneo ha infatti annunciato l’intenzione di approvare entro fine mese un pacchetto di deroghe. Tra queste, con tutta probabilità, troveranno spazio quella per i proprietari over 70, a basso reddito e per quei veicoli che percorrono pochi chilometri.

Continua la lettura di Diesel Euro 3, deroga per le società sportive su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/diesel-euro-3-deroga-per-le-societa-sportive/feed/ 0
Intossicazioni etiliche, aggressioni e incidenti stradali SIRENE DI NOTTE https://giornaledipavia.it/cronaca/intossicazioni-etiliche-aggressioni-e-incidenti-stradali-sirene-di-notte/ Sun, 21 Oct 2018 08:24:09 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=11013 Intossicazioni etiliche, eventi violenti e incidenti stradali nel sabato sera appena trascorso nella Bassa. Cremona La notte cremonese è trascorsa in modo relativamente tranquillo, si segnala soltanto l’intervento dell’ambulanza a Bagnolo Cremasco, sulla Paullese, dove è stato soccorso un 30enne che ha necessitato il trasporto ospedaliero presso l’Ospedale di Crema. Lodi Nessun intervento nel Lodigiano, […]

Continua la lettura di Intossicazioni etiliche, aggressioni e incidenti stradali SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Intossicazioni etiliche, eventi violenti e incidenti stradali nel sabato sera appena trascorso nella Bassa.

Cremona

La notte cremonese è trascorsa in modo relativamente tranquillo, si segnala soltanto l’intervento dell’ambulanza a Bagnolo Cremasco, sulla Paullese, dove è stato soccorso un 30enne che ha necessitato il trasporto ospedaliero presso l’Ospedale di Crema.

Lodi

Nessun intervento nel Lodigiano, che ha il record di territorio più tranquillo della Bassa durante il sabato sera appena trascorso.

Mantova

Incidente stradale a Mantova, in via Verona, intorno alla una di notte. Un 49enne è stato soccorso e condotto al Poma, fortunatamente in condizioni non gravi. Poco dopo, a Castellucchio, in piazza della Vittoria, un 48enne è stato soccorso a causa di un’intossicazione etilica, si è reso necessario il trasporto ospedaliero. Aggressione a Bozzolo: un 44enne è finito all’ospedale di Casalmaggiore in condizioni mediamente critiche.

Pavia

Intossicazioni etilica a Godiasco, una 22enne è stata trasportata all’ospedale di Voghera intorno alle due di notte. Incidente di gruppo a Landirano: coinvolti 5 giovani dai 22 ai 34 anni, si segnala un trasferimento presso il San Matteo per uno di loro, in condizioni mediamente critiche. Aggressione a Pavia, in via Rismondo, che ha necessitato i soccorsi per due persone di 30 e 35 anni.

LEGGI ANCHE: Previsioni meteo: arriva il freddo 

Continua la lettura di Intossicazioni etiliche, aggressioni e incidenti stradali SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
MV Agusta F4 Claudio, grandi novità da Schiranna https://giornaledipavia.it/motori/mv-agusta-f4-claudio-novita-schiranna/ Sat, 20 Oct 2018 20:41:16 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=11009 MV Agusta F4 Claudio è il punto più alto di una storia straordinaria, capace di cambiare radicalmente la concezione stessa di moto sportiva. Frutto dell’estro di Massimo Tamburini e dell’intuizione di Claudio Castiglioni, che ha voluto definirne personalmente ogni dettaglio, la F4 è stata presentata al pubblico nel 1997, divenendo subito “la moto più bella del mondo”. Il lancio ha segnato […]

Continua la lettura di MV Agusta F4 Claudio, grandi novità da Schiranna su Giornale di Pavia.

]]>
MV Agusta F4 Claudio è il punto più alto di una storia straordinaria, capace di cambiare radicalmente la concezione stessa di moto sportiva. Frutto dell’estro di Massimo Tamburini e dell’intuizione di Claudio Castiglioni, che ha voluto definirne personalmente ogni dettaglio, la F4 è stata presentata al pubblico nel 1997, divenendo subito “la moto più bella del mondo”. Il lancio ha segnato il trionfale ritorno sulle scene di MV Agusta. Il marchio che più di ogni altro è sinonimo di vittorie straordinarie, epopee iridate rimaste nella memoria collettiva.

MV Agusta F4 Claudio, un tributo a Castiglioni

MV Agusta F4 Claudio è il tributo a un uomo che ha dedicato la sua vita alla bellezza. Modellando prima nella mente e poi con il lavoro una moto inimitabile per stile, prestazioni e cura dei dettagli. La MV Agusta F4 Claudio è l’espressione più alta – e finale – di un sogno realizzato. La base tecnica è costituita dalla F4 RC, l’evoluzione estrema e di stretta derivazione racing del progetto F4. I punti di contatto con la moto che difende i colori di MV Agusta nel Campionato Mondiale Superbike sono molto numerosi. Ed entusiasmanti si confermano essere le prestazioni.

E ancora sul motore

Il regime di intervento del limitatore è fissato a 14.200 giri/min; le bielle sono in titanio, in modo da offrire il miglior rapporto tra resistenza e peso. L’albero motore è stato specificamente bilanciato e alleggerito per questo propulsore Corsa Corta, che celebra orgogliosamente l’originalità del progetto grazie alla catena di distribuzione centrale, perfettamente equilibrata, e alle valvole disposte radialmente nella camera di combustione. La potenza massima in configurazione pista è di 212 cv (158 kW) all’albero a 13.450 giri/min, con la coppia che si attesta a 115 Nm (11,7 kgm) a 9.300 giri/min. In questa configurazione estrema la F4 Claudio monta lo scarico racing completo a doppia uscita SC-Project in titanio con centralina dedicata. In allestimento standard, omologato per l’utilizzo stradale, la potenza massima raggiunge i 205 cv (151 kW).

Altre caratteristiche della MV Agusta F4 Claudio

L’impianto frenante sfrutta la massima evoluzione tecnica che Brembo, leader mondiale nel settore, mette a disposizione per modelli di altissima gamma. Le pinze radiali mono- blocco Brembo Stilema a 4 pistoncini (diametro 30 mm) sono azionate da una pompa anch’essa radiale.

Continua la lettura di MV Agusta F4 Claudio, grandi novità da Schiranna su Giornale di Pavia.

]]>
Skoda Scala, la nuova compatta della casa ceca https://giornaledipavia.it/motori/skoda-scala-la-nuova-compatta-casa/ Sat, 20 Oct 2018 20:27:15 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=11006 Si chiamerà Skoda Scala è il nuovo modello della casa ceca. Porterà su strada l’evoluzione del linguaggio stilistico del brand e sarà il primo in Europa caratterizzato dalla scritta Skoda per esteso al posteriore, al posto del classico logo. La nuova Skoda Scala Il nuovo linguaggio stilistico che Scala porterà su strada è già stato […]

Continua la lettura di Skoda Scala, la nuova compatta della casa ceca su Giornale di Pavia.

]]>
Si chiamerà Skoda Scala è il nuovo modello della casa ceca. Porterà su strada l’evoluzione del linguaggio stilistico del brand e sarà il primo in Europa caratterizzato dalla scritta Skoda per esteso al posteriore, al posto del classico logo.

La nuova Skoda Scala

Il nuovo linguaggio stilistico che Scala porterà su strada è già stato anticipato allo scorso Salone di Parigi dal prototipo Vision RS. Il nuovo modello rappresenterà inoltre un sostanziale salto di qualità per il costruttore boemo anche in fatto di soluzioni tecnologiche, portando nel segmento sistemi di infotainment, sicurezza e assistenza alla guida solitamente riservati ai segmenti superiori. Un forte sviluppo che sarà però accompagnato dallo “smart understatement” tipico di ogni Skoda. Sarà presentata prima della fine del 2018.

Le parole del ceo Skoda

Bernhard Maier, ceo Skoda, ha sottolineato: “Con Scala iniziamo un nuovo capitolo nel segmento delle compatte. Si tratta di un progetto interamente inedito che stabilisce nuovi parametri in fatto di tecnologia, sicurezza e anche design. Crediamo che abbia le potenzialità per ridefinire la nostra offerta nel segmento”.

Continua la lettura di Skoda Scala, la nuova compatta della casa ceca su Giornale di Pavia.

]]>
Tragico incidente a Voghera, 42enne perde la vita https://giornaledipavia.it/cronaca/tragico-incidente-a-voghera-42enne-perde-la-vita/ https://giornaledipavia.it/cronaca/tragico-incidente-a-voghera-42enne-perde-la-vita/#respond Sat, 20 Oct 2018 13:21:52 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10982 Tragico incidente a Voghera lungo strada Oriolo: un uomo di 42 anni perde la vita. Tragico incidente a Voghera Un uomo di 42 anni ha perso la vita nel pomeriggio di oggi in seguito ad un tragico incidente avvenuto a Voghera. Cinque minuti dopo le 14 un’auto e una moto si sono scontrate lungo Strada […]

Continua la lettura di Tragico incidente a Voghera, 42enne perde la vita su Giornale di Pavia.

]]>
Tragico incidente a Voghera lungo strada Oriolo: un uomo di 42 anni perde la vita.

Tragico incidente a Voghera

Un uomo di 42 anni ha perso la vita nel pomeriggio di oggi in seguito ad un tragico incidente avvenuto a Voghera. Cinque minuti dopo le 14 un’auto e una moto si sono scontrate lungo Strada Oriolo.

I soccorsi

Immediati i soccorsi. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco, la polizia locale e i soccorritori del 118 con un’ambulanza e un’automedica. Per il 42enne, purtroppo, non c’è stato nulla da fare, inutile ogni tentativo di salvargli la vita. Coinvolta nell’incidente anche una donna di 44 anni, trasportata in codice verde al pronto soccorso dell’ospedale cittadino.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Tragico incidente a Voghera, 42enne perde la vita su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/tragico-incidente-a-voghera-42enne-perde-la-vita/feed/ 0
Il torrone la sua storia, dolce dalle nobili origini https://giornaledipavia.it/cucina/il-torrone-storia-dolce-origini/ Sat, 20 Oct 2018 15:29:59 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=11003 Chi non ama il torrone? E qual è la sua storia? Tipico dolce natalizio, il nome torrone rimanda allo spagnolo turròn (abbrustolito, derivato di turrar, ossia arrostire) e al latino torrere (tostare). Molti attribuiscono i natali del torrone alla Cina, Paese dal quale proviene storicamente la mandorla; altre fonti, invece, ci ricordano che furono i […]

Continua la lettura di Il torrone la sua storia, dolce dalle nobili origini su Giornale di Pavia.

]]>
Chi non ama il torrone? E qual è la sua storia? Tipico dolce natalizio, il nome torrone rimanda allo spagnolo turròn (abbrustolito, derivato di turrar, ossia arrostire) e al latino torrere (tostare). Molti attribuiscono i natali del torrone alla Cina, Paese dal quale proviene storicamente la mandorla; altre fonti, invece, ci ricordano che furono i Romani ad inventare la ricetta di questa specialità. Un dolce fatto con miele e frutta oleosa chiamato cuppedo, che pare fosse molto apprezzato dai soldati che vivevano negli accampamenti invernali. Infine, per alcuni furono gli arabi ad inventarlo e a diffonderlo nelle regioni mediterranee, sotto forma di croccanti a base di miele, mandorle e sesamo (le giuggiulena), ingredienti di origine orientale.

Il torrone e la sua storia

Secondo la leggenda più famosa, comunque, il torrone nacque a Cremona il 25 ottobre 1441, giorno del matrimonio di Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza. In quella speciale occasione, i pasticceri di corte conclusero il sontuoso banchetto nuziale confezionando un dolce con mandorle, miele e bianco d’uovo, dandogli la forma dell’alta torre campanaria, il Torrazzo, del duomo di Cremona, la città che la sposa portava in dote. Da qui il nome torrone. Riconosciuto ormai come Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano, il torrone varia in base alla consistenza e agli ingredienti utilizzati per produrlo. Lo troviamo duro o morbido, a seconda che la cottura sia stata lunga (12 ore) o breve (2 ore) e in base al rapporto tra le quantità di miele e zucchero; classico, fatto cioè con mele, zucchero mandorle e albume oppure con l’aggiunta di altri componenti come nocciole, cioccolato, pistacchi, canditi.

A ciascuno il suo torrone

Ogni regione si può dire che abbia la sua variante: oltre al classico torrone di Cremona, ecco, ad esempio, quello nero al cioccolato aquilano (uno stecco di impasto morbido, spugnoso e con nocciole tostate); il Cubbaita e la Giuggiulena di origini siciliane, il primo con mandorle, miele e pistacchi, con sesamo e miele la seconda; il Mandorlato di Cologna Veneta con mandorle, miele ed albume d’uovo; il torrone di Reggio Calabria, detto anche torrone gelato, con impasto morbido caratterizzato dalla presenza di agrumi, zucchero fondente, canditi, mandorle e copertura di cioccolato.

Continua la lettura di Il torrone la sua storia, dolce dalle nobili origini su Giornale di Pavia.

]]>
I dolci tipici regione per regione, giro d’Italia del gusto! https://giornaledipavia.it/cucina/i-dolci-tipici-regione-per-regione/ Sat, 20 Oct 2018 15:16:56 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=11000 Quali sono i dolci tipici regione per regione? Non manca molto al periodo natalizio e di conseguenza negozi, pasticcerie e supermercati moltiplicano per mille le proprie proposte ai consumatori. Avvantaggiati sono senz’altro gli amanti della buona tavola che sugli scaffali trovano sempre più spesso specialità tipiche regionali. Ecco un elenco di dolce natalizi originari delle […]

Continua la lettura di I dolci tipici regione per regione, giro d’Italia del gusto! su Giornale di Pavia.

]]>
Quali sono i dolci tipici regione per regione? Non manca molto al periodo natalizio e di conseguenza negozi, pasticcerie e supermercati moltiplicano per mille le proprie proposte ai consumatori. Avvantaggiati sono senz’altro gli amanti della buona tavola che sugli scaffali trovano sempre più spesso specialità tipiche regionali. Ecco un elenco di dolce natalizi originari delle diverse regioni italiane.

I dolci tipici regione per regione

La Bisciola viene dalla Valtellina si prepara con grano saraceno e farina di frumento, unita a frutta secca, uvetta, fichi e noci. Il Certosino di Bologna (o panspeziale) ha un’origine è molto antica e sembra che il nome derivi dai farmacisti (o “speziali”) che per primi lo produssero. In un secondo tempo furono i frati certosini a prendersi carico della ricetta. Si prepara con farina, mandorle, pinoli, cioccolato fondente, miele e canditi. Il Crescenzin del Piemonte è un pane nero arricchito con burro, zucchero a velo, uva passa, noci e mele, a volte fichi. Mecoulin della Val d’Aosta è molto simile al panettone, consiste in un pane al latte con l’uvetta. Il Pampepato, tipico di Ferrara, ma anche di Terni e della Ciociaria, si prepara con mandorle, nocciole, pinoli, pepe, cannella, noce moscata, arancia e cedro canditi, uva passa, il tutto impastato con o senza cacao, cioccolato, caffè, liquore, miele, farina e mosto cotto d’uva.

Da Genova e via scendendo

Il Pandolce tipico della provincia di Genova, si divide nella varianti alta e bassa. Si prepara con uva sultanina, zucca candita, zibibbo, pinoli, acqua di bergamotto, semi di finocchio. Ecco poi li Pandoro, della zona di Verona, ora diffuso in tutto il mondo, così come il Panettone originario di Milano. Il Panforte, tipico di Siena, è composto da frutta candita, miele, zucchero e spezie. Il Parrozzo tipico dell’Abruzzo, si prepara con semolino o, in alternativa, con farina gialla o farina bianca con fecola, zucchero, mandorle tritate, essenza di mandorla amara, buccia di arancia o buccia di limone ed è ricoperto di cioccolato fondente. Il Pasticciotto e Fruttone, tipici del Salento. Si prepara con pasta frolla farcita di crema pasticcera e cotta in forno. Il fruttone è composto da una base di pasta frolla ripiena di pasta di mandorle fresca e marmellata.

Dal Trentino alla Sicilia

Zelten trentino, a differenza di quello altoatesino è più povero, contenente una maggior quantità di pasta e frutta secca. Südtiroler Zelten, Alto Adige, ricco dolce di frutta secca legato da poca pasta. Buchteln Alto Adige, pane dolce cotto al forno, ripieno di marmellata e cosparso di zucchero e salsa alla vaniglia. Buccellato siciliano, pane di pasta frolla ripieno di fichi secchi. Ecco dunque quali sono i dolci tipici regione per regione.

Continua la lettura di I dolci tipici regione per regione, giro d’Italia del gusto! su Giornale di Pavia.

]]>
Assalto al Bancomat con un trattore, ma il colpo fallisce https://giornaledipavia.it/cronaca/assalto-al-bancomat-con-un-trattore-ma-il-colpo-fallisce/ https://giornaledipavia.it/cronaca/assalto-al-bancomat-con-un-trattore-ma-il-colpo-fallisce/#respond Sat, 20 Oct 2018 15:00:37 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10996 Assalto al Bancomat della Filiale di Ubi Banca in via Taramelli a Pavia. Assalto al Bancomat Ignoti nella notte scorsa, hanno assaltato il bancomat di un istituto di credito alla periferia di Pavia. Il muro della filiale di Ubi Banca di via Taramelli è stato abbattuto con un trattore. I malviventi non hanno fatto in […]

Continua la lettura di Assalto al Bancomat con un trattore, ma il colpo fallisce su Giornale di Pavia.

]]>
Assalto al Bancomat della Filiale di Ubi Banca in via Taramelli a Pavia.

Assalto al Bancomat

Ignoti nella notte scorsa, hanno assaltato il bancomat di un istituto di credito alla periferia di Pavia. Il muro della filiale di Ubi Banca di via Taramelli è stato abbattuto con un trattore. I malviventi non hanno fatto in tempo a prelevare la cassa bancomat, che si trova all’interno dell’istituto di credito e sono dovuti fuggire a mani vuote. Ingenti i danni causati alla struttura e quantificati in migliaia di euro. La squadra mobile della Questura di Pavia ha immediatamente aperto un’inchiesta.

Anche a giugno

Non è la prima volta che malviventi si servono di un trattore per mettere a segni colpi presso Istituti di Credito o Uffici Postali. L’ultimo in ordine di tempo nel mese di giugno in Lomellina. Anche in questo caso molti danni alla struttura ma nessun bottino.

LEGGI ANCHE: Assalto al Bancomat: spari contro i Carabinieri

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Assalto al Bancomat con un trattore, ma il colpo fallisce su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/assalto-al-bancomat-con-un-trattore-ma-il-colpo-fallisce/feed/ 0
Come disporre divano e tv in soggiorno? https://giornaledipavia.it/casa/come-disporre-divano-e-tv-in-soggiorno/ Sat, 20 Oct 2018 14:43:51 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10993 Come disporre divano e tv? In realtà molto dipende dall’ampiezza del locale in cui li posizioniamo. Teoricamente è indispensabile porre l’elettrodomestico centralmente rispetto al divano. In questo modo riusciremo a fare accomodare i nostri ospiti sul divano per guardare, per esempio, una partita di calcio senza costringerli a dolorose contorsioni. Posizioni scomode, a lungo andare, […]

Continua la lettura di Come disporre divano e tv in soggiorno? su Giornale di Pavia.

]]>
Come disporre divano e tv? In realtà molto dipende dall’ampiezza del locale in cui li posizioniamo. Teoricamente è indispensabile porre l’elettrodomestico centralmente rispetto al divano. In questo modo riusciremo a fare accomodare i nostri ospiti sul divano per guardare, per esempio, una partita di calcio senza costringerli a dolorose contorsioni. Posizioni scomode, a lungo andare, affaticano la persona e possono persino essere causa di malessere. Se si trascorre molto tempo di fronte alla televisione, per mantenere una buona posizione della schiena e della testa è meglio adottare una seduta con schienale alto – magari reclinabile – e poggiatesta e, se possibile, con un poggiapiedi per sollevare anche le gambe.

Come disporre divano e tv

Guardando la televisione non è solo consigliabile stare seduti, ma anche rilassati. Un corpo in relax può mantenere a lungo una postura corretta. Per essere certi di fare un ottimo acquisto bisogna dare la propria preferenza a divani o poltrone dalla seduta ergonomica, evitando quelli con imbottiture troppo morbide, lo schienale basso e senza braccioli. Oggi sono sempre più numerosi i laboratori artigianali in grado di dare risposte concrete alle esigenze di chi arreda la casa.

Continua la lettura di Come disporre divano e tv in soggiorno? su Giornale di Pavia.

]]>
Come arredare la cucina? Consigli utili https://giornaledipavia.it/casa/come-arredare-la-cucina-consigli-utili/ Sat, 20 Oct 2018 14:34:09 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10990 Come arredare la cucina? Da sempre è uno dei luoghi privilegiati della casa, scelto per condividere con la famiglia e gli amici i momenti di maggiore convivialità. Ma anche per ritrovare il gusto dei gesti quotidiani, lontani dalla frenetica routine lavorativa. Da qualche tempo l’ambiente cucina ha assunto il ruolo centrale nell’ambito della vita domestica, […]

Continua la lettura di Come arredare la cucina? Consigli utili su Giornale di Pavia.

]]>
Come arredare la cucina? Da sempre è uno dei luoghi privilegiati della casa, scelto per condividere con la famiglia e gli amici i momenti di maggiore convivialità. Ma anche per ritrovare il gusto dei gesti quotidiani, lontani dalla frenetica routine lavorativa. Da qualche tempo l’ambiente cucina ha assunto il ruolo centrale nell’ambito della vita domestica, quale luogo privilegiato di incontro e… sperimentazione.

Come arredare la cucina?

La cucina, infatti, è anche il laboratorio in cui sperimentare la riscoperta passione per i fornelli e la gastronomia. Innovativi e tecnologici, oppure rustici, country e tradizionali, gli arredi per la cucina devono essere studiati per essere funzionali, con materiali di altissima qualità. Gli elettrodomestici sono all’avanguardia, e contribuiscono a razionalizzare e rendere più efficiente il tempo e lo spazio, sempre più preziosi per gli sposi. La cucina è uno dei punti vivi della casa, in essa si svolgono oggi svariate attività che esulano dal semplice cucinare; basti pensare che molto spesso è proprio in questo luogo che si ricevono ed intrattengono amici e conoscenti. La cucina rappresenta, quindi, uno degli elementi d’arredo fondamentali per ogni casa.

Un progetto da valutare con attenzione

Il progetto di arredare la cucina deve essere attentamente valutato sia per quanto riguarda l’aspetto architettonico che quello componentistico. Prima di scegliere mobili, elettrodomestici e tutti gli accessori che compongono la cucina, gli esperti consigliano, infatti, di valutare il grado di assistenza offerto dai rivenditori, così da essere già a conoscenza della loro disponibilità in caso di mal funzionamento. In secondo luogo è bene analizzare la tipologia e la qualità del materiale impiegato per i rivestimenti ed i mobili. Non si tratta soltanto di utilizzare al meglio i metri quadri a disposizione, ma soprattutto di disegnare in essi percorsi e distribuzione di aree di lavoro le più comode e razionali possibili, il tutto, naturalmente all’interno di un immagine estetica in totale sintonia con il proprio personale modo di percepire la cucina come “luogo” all’interno dell’intera abitazione.

Serve un arredo funzionale

La distribuzione degli arredi e la dislocazione in essi dei componenti e degli elettrodomestici costruiscono un insieme armonico che consente lo svolgimento delle operazioni fondamentali che ruotano intorno all’atto del mangiare: la conservazione, la pulizia e la preparazione. Una cucina arredata in modo funzionale aiuta a ridurre la fatica quotidiana: l’ergonomia, disciplina scientifica che studia come progettare l’ambiente di lavoro per migliorare sicurezza, comfort e benessere, sostiene che in una cucina adeguatamente organizzata è possibile ridurre notevolmente le ore dedicate al lavoro e i chilometri percorsi spostandosi nel locale. Una cucina normalmente include una zona lavaggio, una zona per la conservazione e lo stivaggio dei cibi ed una zona cottura. Il lavello può essere ad una o due vasche, con il gocciolatoio a fianco, lo scolapiatti pensile e la lavastoviglie sottostante.

I piani di lavoro

Vicino alla zona lavaggio andrebbe previsto lo spazio destinato a conservare i cibi. I piani di lavoro devono essere ben suddivisi, il lavello e il piano di cottura non devono essere attigui, un piano di lavoro li separerà, il piano di cottura deve essere provvisto di cappa aspirante, la lavastoviglie non esclude lo scolapiatti, utile inoltre avere in cucina anche un depuratore d’aria che elimina la polvere, contenitori estraibili, sotto il lavello, per la raccolta differenziata dei rifiuti. La scelta fra scaffali con ante chiuse o scaffali a giorno è una scelta puramente estetica non sempre compagna della praticità: se si opta per la soluzione: ante a giorno, è importante tener presente che gli oggetti esposti dovranno essere sempre in ordine. Ora sapete come arredare la cucina.

Continua la lettura di Come arredare la cucina? Consigli utili su Giornale di Pavia.

]]>
Sicurezza stradale, istituito in Prefettura l’Osservatorio sull’incidentalità stradale https://giornaledipavia.it/attualita/sicurezza-stradale-istituito-in-prefettura-losservatorio-sullincidentalita-stradale/ https://giornaledipavia.it/attualita/sicurezza-stradale-istituito-in-prefettura-losservatorio-sullincidentalita-stradale/#respond Sat, 20 Oct 2018 14:00:33 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10986 Sicurezza stradale, istituito l’Osservatorio sull’incidentalità stradale: verranno esaminati i dati inerenti gli incidenti stradale e censiti tutti gli impianti di rilevamento della velocità. Sicurezza stradale: “Osservatorio sull’incidentalità stradale” Nella giornata di ieri, venerdì 19 ottobre, il Prefetto di Pavia, Attilio Visconti, a conferma della costante attenzione alle tematiche della sicurezza stradale, ha disposto la ricostruzione […]

Continua la lettura di Sicurezza stradale, istituito in Prefettura l’Osservatorio sull’incidentalità stradale su Giornale di Pavia.

]]>
Sicurezza stradale, istituito l’Osservatorio sull’incidentalità stradale: verranno esaminati i dati inerenti gli incidenti stradale e censiti tutti gli impianti di rilevamento della velocità.

Sicurezza stradale: “Osservatorio sull’incidentalità stradale”

Nella giornata di ieri, venerdì 19 ottobre, il Prefetto di Pavia, Attilio Visconti, a conferma della costante attenzione alle tematiche della sicurezza stradale, ha disposto la ricostruzione dell’ “Osservatorio sull’incidentalità stradale” in seno alla Prefettura di Pavia.

Si tratta di un organo collegiale “a geometria variabile” che prevede un nucleo fisso composto dal Prefetto che lo presiede e dai rappresentanti delle Forze di Polizia, della Polizia Stradale, dell’Amministrazione Provinciale e del 118, ma la cui composizione può essere allargata ai sindaci delle aree interessate o ad alre istituzioni locali a vario titolo coinvolte nella problematica che di volta in volta verranno esaminate.

Esaminati gli incidenti stradali

In tale contesto, verranno raccolti ed esaminati i dati inerenti agli incidenti stradali registrati sul territorio pavese e verranno condivise, in sinergia tra tutti gli Enti preposti alla sicurezza stradale, le strategie finalizzate a tutelare l’incolumità degli utenti.

Censimento degli autovelox

La prima iniziativa all’ordine del giorno sarà quella di realizzare un censimento di tutti gli impianti di rilevamento della velocità presenti sulla rete stradale provinciale.
I dati raccolti confluiranno in una “anagrafe degli autovelox” al fine di monitorare costantemente la rispondenza degli impianti alla normativa vigente ed alle Direttive Ministeriali in materia.
Si tratta di un’iniziativa fondamentale al fine di gestire da un lato l’effettiva rispondenza del posizionamento dell’autovelox ad esigenze di sicurezza stradale, dall’altro una maggiore trasparenza nell’utilizzo di questo strumento, anche alla luce delle segnalazioni pervenute da parte dei cittadini.

LEGGI ANCHE:

Eliminate sei postazioni autovelox: ecco dove

Incontro in Prefettura dopo la soppressione degli autovelox

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Continua la lettura di Sicurezza stradale, istituito in Prefettura l’Osservatorio sull’incidentalità stradale su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/sicurezza-stradale-istituito-in-prefettura-losservatorio-sullincidentalita-stradale/feed/ 0
Drogava una 15enne per poi abusarne sessualmente: arrestato 46enne a Pieve Emanuele https://giornaledipavia.it/cronaca/drogava-una-15enne-per-poi-abusarne-sessualmente-arrestato-46enne-a-pieve-emanuele/ https://giornaledipavia.it/cronaca/drogava-una-15enne-per-poi-abusarne-sessualmente-arrestato-46enne-a-pieve-emanuele/#respond Sat, 20 Oct 2018 12:49:23 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10979 Drogava una 15enne per poi abusarne sessualmente: arrestato 46enne a Pieve Emanuele. Drogava una 15enne per poi abusarne sessualmente: arrestato 46enne a Pieve Emanuele Quattordici anni e nove mesi per violenza sessuale su una ragazzina, minorenne, a cui si aggiungono reati per droga e ricettazione. A scontarla, un meccanico di 46 anni che aveva commesso […]

Continua la lettura di Drogava una 15enne per poi abusarne sessualmente: arrestato 46enne a Pieve Emanuele su Giornale di Pavia.

]]>
Drogava una 15enne per poi abusarne sessualmente: arrestato 46enne a Pieve Emanuele.

Drogava una 15enne per poi abusarne sessualmente: arrestato 46enne a Pieve Emanuele

Quattordici anni e nove mesi per violenza sessuale su una ragazzina, minorenne, a cui si aggiungono reati per droga e ricettazione. A scontarla, un meccanico di 46 anni che aveva commesso i reati nell’hinterland di Milano tra il 1993 e 2008.

Le accuse

L’uomo, accusato di spaccio e ricettazione all’interno della sua officina, dove sono stati trovati pezzi di auto rubate, aveva drogato la ragazzina di 15 anni per poi abusarne sessualmente.

La condanna

Per questo reato, il 46enne, Giuseppe Isola, è stato condannato, sul totale della pena, a 8 anni e sei mesi di carcere. L’uomo, dopo la condanna ricevuta a luglio, era fuggito e si era nascosto a casa della compagna, a Pieve Emanuele.

La cattura

I carabinieri della sezione Catturandi del Comando provinciale di Milano hanno svolto approfondite indagini e lo hanno sorpreso mentre stava comprando le sigarette da un tabaccaio della zona. L’uomo aveva iniziato dieci anni fa a molestare la ragazzina, ripetutamente, portandola nella cantina del suo appartamento e facendole sniffare cocaina. Le indagini sono partite appena la 15enne si è sfogata con gli assistenti sociali interpellati dalla scuola.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Drogava una 15enne per poi abusarne sessualmente: arrestato 46enne a Pieve Emanuele su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/drogava-una-15enne-per-poi-abusarne-sessualmente-arrestato-46enne-a-pieve-emanuele/feed/ 0
In auto con 10 chili di cavi di rame rubati: denunciati https://giornaledipavia.it/cronaca/in-auto-con-10-chili-di-cavi-di-rame-rubati-denunciati/ https://giornaledipavia.it/cronaca/in-auto-con-10-chili-di-cavi-di-rame-rubati-denunciati/#respond Sat, 20 Oct 2018 10:36:43 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10972 Cavi di rame rubati: denunciati un 38enne e un 39enne fermati durante un controllo. Cavi di rame rubati Nel pomeriggio del 19 ottobre, i carabinieri delle Stazioni di Mortara, Robbio Lomellina e Candia, supportati dell’aliquota radiomobile della Compagnia carabinieri di Vigevano, hanno effettuato un servizio a largo raggio per il controllo straordinario del territorio, finalizzato […]

Continua la lettura di In auto con 10 chili di cavi di rame rubati: denunciati su Giornale di Pavia.

]]>
Cavi di rame rubati: denunciati un 38enne e un 39enne fermati durante un controllo.

Cavi di rame rubati

Nel pomeriggio del 19 ottobre, i carabinieri delle Stazioni di Mortara, Robbio Lomellina e Candia, supportati dell’aliquota radiomobile della Compagnia carabinieri di Vigevano, hanno effettuato un servizio a largo raggio per il controllo straordinario del territorio, finalizzato al contrasto dei reati predatori e dei traffici illeciti delle sostanze stupefacenti e delle violazioni al codice della strada.

In tale contesto le pattuglie hanno denunciato in stato di libertà per ricettazione un 38enne con precedenti nato a Vigevano e residente a Rivanazzano Terme (PV), di fatto domiciliato a Vigevano, e un pregiudicato 39enne nato e residente a Vigevano. I due controllati a bordo di un veicolo, sono stati trovati in possesso di una matassa di 10 kg. di cavi di rame provento di furto e di numerosi arnesi da scasso e oggetti atti offendere;.

Un’altra denuncia

Nel contesto degli stessi controlli è stato denunciato per evasione anche un pregiudicato 47enne cubano e residente a Vigevano. L’uomo, in regime di arresti domiciliari nel comune di Milano, è stato sorpreso fuori senza alcuna autorizzazione.

Assuntori di stupefacenti

I militari hanno inoltre contestato l’illecito amministrativo, quali assuntori di stupefacenti ad uso personale, a due pregiudicati, un 34enne nato a Pavia e residente a Vigevano e un 35enne nato a Milano e residente a Parona (PV), poiché trovati in possesso di un grammo di stupefacente tipo “eroina”.

Controllati 30 veicoli e 60 persone

Durante l’operazione, i militari hanno inoltre proceduto al controllo di una trentina di veicoli, uno dei quali poi posto sotto sequestro per certificato assicurativo scaduto, e di più di sessanta persone, alcune delle quali presenti, al momento delle verifiche, all’interno di alcuni esercizi pubblici di Mortara e Robbio e della Stazione ferroviaria di Mortara. Sono state infine elevate numerose contravvenzioni al Codice della Strada, in particolare per mancato possesso dei documenti di circolazione e di guida, per mancato uso delle cinture di sicurezza e per irregolarità nelle procedure di sorpasso.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Continua la lettura di In auto con 10 chili di cavi di rame rubati: denunciati su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/in-auto-con-10-chili-di-cavi-di-rame-rubati-denunciati/feed/ 0
Prevenzione dentale, ottobre è il mese dedicato https://giornaledipavia.it/salute/prevenzione-dentale-ottobre-mese-dedicato/ Sat, 20 Oct 2018 10:11:34 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10969 Prevenzione dentale, ottobre è il mese dedicato a questo importante argomento. L’iniziativa è proposta in Italia da Andi, Associazione Nazionale Dentisti Italiani, in collaborazione con un noto marchio di prodotti di igiene dentale. Si tratta di una visita di controllo gratuita che, anno dopo anno, ha permesso di sensibilizzare intorno all’importanza della prevenzione centinaia di […]

Continua la lettura di Prevenzione dentale, ottobre è il mese dedicato su Giornale di Pavia.

]]>
Prevenzione dentale, ottobre è il mese dedicato a questo importante argomento. L’iniziativa è proposta in Italia da Andi, Associazione Nazionale Dentisti Italiani, in collaborazione con un noto marchio di prodotti di igiene dentale. Si tratta di una visita di controllo gratuita che, anno dopo anno, ha permesso di sensibilizzare intorno all’importanza della prevenzione centinaia di migliaia di italiani. Non a caso proprio l’Italia è uno dei paesi in cui la salute orale è tra le migliori d’Europa.

Prevenzione dentale, che cosa significa?

Durante la visita si effettua il controllo delle mucose si misura il pH salivare per suggerire al paziente, se ritenuto necessario, un percorso di prevenzione, da portare avanti durante il corso dell’anno. Esso comprende alcune importanti prestazioni odontoiatriche di natura preventiva, offerte a importi privilegiati. In particolare le trattamenti rientranti nell’iniziativa sono l’igiene orale con ablazione del tartaro, la sigillatura dei solchi e la fluoroprofilassi professionale.

Continua la lettura di Prevenzione dentale, ottobre è il mese dedicato su Giornale di Pavia.

]]>
Coldiretti Italia maltrattata dall’Unione europea: lo pensano 6 italiani su 10 https://giornaledipavia.it/attualita/coldiretti-italia-maltrattata-dallunione-europea-lo-pensano-6-italiani-su-10/ https://giornaledipavia.it/attualita/coldiretti-italia-maltrattata-dallunione-europea-lo-pensano-6-italiani-su-10/#respond Sat, 20 Oct 2018 10:48:24 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10976 Per quasi sei italiani su dieci (58%) l’Unione Europea tratta l’Italia peggio degli altri Paesi mentre solo una sparuta minoranza del 7% ritiene che l’Ue abbia un occhio di riguardo per lo Stivale. Coldiretti Italia maltrattata dall’Unione europea: lo pensano 6 italiani su 10 E’ quanto emerge dal rapporto Coldiretti/Ixè su “Gli italiani e l’Europa […]

Continua la lettura di Coldiretti Italia maltrattata dall’Unione europea: lo pensano 6 italiani su 10 su Giornale di Pavia.

]]>
Per quasi sei italiani su dieci (58%) l’Unione Europea tratta l’Italia peggio degli altri Paesi mentre solo una sparuta minoranza del 7% ritiene che l’Ue abbia un occhio di riguardo per lo Stivale.

Coldiretti Italia maltrattata dall’Unione europea: lo pensano 6 italiani su 10

E’ quanto emerge dal rapporto Coldiretti/Ixè su “Gli italiani e l’Europa nel 2018” presentato al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, organizzato dalla Coldiretti a Villa d’Este a Cernobbio dal quale si evidenzia un atteggiamento complessivamente negativo dei cittadini nei confronti di Bruxelles, anche se sulle scelte cardine, in primis l’uscita dall’euro, prevalgono ancora opinioni più prudenti.

“A spingere il sentimento di rivalsa dei cittadini del Belpaese nei confronti dell’Europa – spiegano Coldiretti/Ixè – c’è il fatto che quasi la metà degli italiani (46%) è convinta di essere in credito rispetto alla Ue, con una percentuale ben superiore a chi ritiene di essere in debito (19%) e a chi considera che il rapporto tra dato e ricevuto sia in pari (26%). A convincere poco gli italiani sono le politiche di Bruxelles che per un 43% sono orientate dai Paesi più forti, mentre per un 37% a decidere sono soprattutto le lobby finanziarie ed economiche. Non manca chi addebita le contraddizioni dell’Unione alla burocrazia (12%), mentre appena il 3% è convinto che a contare in Europa siano i cittadini”.

E l’Euro?

Nonostante ciò, solo un italiano su quattro vorrebbe uscire dall’euro. Alla domanda su come si voterebbe in caso di referendum sulla moneta unica – spiegano Coldiretti/Ixe’ – prevalgono nettamente quelli decisi a restare (61%), rispetto a chi vorrebbe un ritorno della lira (22%). Alta comunque la percentuale di chi è indeciso o non si pronuncia, atteggiamento che raggruppa complessivamente il 17% degli intervistati. Allo stesso modo, alla domanda se si abbia ancora fiducia nell’Europa, oltre la metà degli italiani risponde di sì, con il 40% che dichiara di avere abbastanza fiducia e l’11% che ne nutre addirittura molta. Dall’altra parte – secondo Coldiretti/Ixè – un 36% spiega di avere poca fiducia e un 12% di non averne nessuna.

Riceviamo solo il 72% di ciò che paghiamo

Sul rapporto tra gli italiani e l’Europa pesa anche il fatto che – nota Coldiretti – che l’ultima relazione della Corte dei Conti ha evidenziato come l’Italia sia contributore netto del bilancio Ue con un disavanzo di 4,4 miliardi nel 2016, che diventano 37,7 miliardi di euro se si prende in esame il periodo 2010-2016. In sostanza l’Italia paga 15,7 miliardi l’anno ma ne riceve indietro solo il 72%.

Il presidente di Coldiretti

“Per questo è necessario che il nostro Paese si batta contro ulteriori tagli nel nuovo bilancio europeo a carico della Politica agricola comune che aggraverebbe la condizione di pagatore netto del nostro paese” denuncia il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare l’esigenza di “riequilibrare invece la spesa facendo in modo che la Pac possa recuperare con forza anche il suo antico ruolo di sostegno ai redditi e all’occupazione agricola per salvaguardare un settore strategico per la sicurezza e la sovranità alimentare e per contribuire alla crescita dell’intera economia europea attraverso la filiera produttiva che esso alimenta. Un’Europa oggi in cerca d’identità e messa sempre più in discussione all’interno degli stessi Stati Membri – conclude Moncalvo – dovrebbe guardare alla sua agricoltura come a una risorsa anche in termini di idee e soluzioni, poiché si tratta dell’unico settore che più e meglio di altri ha saputo realizzare in questi anni una reale integrazione”.

Continua la lettura di Coldiretti Italia maltrattata dall’Unione europea: lo pensano 6 italiani su 10 su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/coldiretti-italia-maltrattata-dallunione-europea-lo-pensano-6-italiani-su-10/feed/ 0
Dormire bene previene il mal di schiena https://giornaledipavia.it/salute/dormire-bene-previene-il-mal-di-schiena/ Sat, 20 Oct 2018 10:06:56 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10966 Dormire bene previene il mal di schiena. Sapevate che il mal di schiena e la cervicale possono essere la conseguenza di una corretta postura durante il sonno? Paradossalmente, infatti, è proprio il riposo tra le principali cause scatenanti sia del dolore lombosacrale, sia del torcicollo. Ciò accade perché la muscolatura vertebrale, durante il sonno, si […]

Continua la lettura di Dormire bene previene il mal di schiena su Giornale di Pavia.

]]>
Dormire bene previene il mal di schiena. Sapevate che il mal di schiena e la cervicale possono essere la conseguenza di una corretta postura durante il sonno? Paradossalmente, infatti, è proprio il riposo tra le principali cause scatenanti sia del dolore lombosacrale, sia del torcicollo. Ciò accade perché la muscolatura vertebrale, durante il sonno, si contrae irrigidendosi. Lo scopo è  evitare un doloroso risveglio e pertanto è di fondamentale importanza scegliere bene il materasso ed evitare posizioni scorrette. In caso di mal di schiena ricorrente, senza che vi siano patologie più gravi accertate dal medico curante, gli esperti consigliano di dormire a pancia in su con le mani lungo i fianchi o sul fianco. Perché solo in questo modo la colonna vertebrale può rimanere allineata correttamente alla testa.

Dormire bene previene il mal di schiena

Un suggerimento pratico è quello di posizionare un cuscino sotto le ginocchia e un asciugamano attorno alla vita per permettere alla colonna vertebrale di mantenere la sua curva nella parta bassa della schiena. Per chi soffre di cervicalgia invece è altamente sconsigliato dormire a pancia in giù: questo significherebbe girare la testa da un lato e il collo ne risentirebbe! Meglio invece dormire supini usando un cuscino basso o di lato usando due cuscini bassi per permettere al collo di essere allineato con il resto del corpo. Uno dei momenti cruciali per chi ha problemi al collo è il momento del risveglio e, soprattutto, l’atto dell’alzarsi. E’ infatti importante mettersi su un fianco e darsi la spinta con la mano e il braccio per tirarsi su. Mentre il tronco sale, le gambe scendono fino a toccare il suolo.

E durante la giornata?

Lasciato il letto, come affrontare la giornata per essere certi di non incappare nel temuto mal di schiena? Ebbene, qualunque sia la propria attività professionale è importante ricordarsi di evitare di sollevare carichi pesanti a busto flesso. Quando questo capita molto meglio piegare le ginocchia mantenendo la schiena dritta. Questo semplice accorgimento è fondamentale per evitare e prevenire il tanto temuto colpo della strega. Ma soprattutto ricordate che dormire bene previene il mal di schiena.

Continua la lettura di Dormire bene previene il mal di schiena su Giornale di Pavia.

]]>
Riforma sanitaria in Lombardia, Gallera: “Avanti, superare sistema ospedalocentrico” https://giornaledipavia.it/attualita/riforma-sanitaria-in-lombardia-gallera-avanti-superare-sistema-ospedalocentrico/ https://giornaledipavia.it/attualita/riforma-sanitaria-in-lombardia-gallera-avanti-superare-sistema-ospedalocentrico/#respond Sat, 20 Oct 2018 09:58:25 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10963 La Lombardia prosegue nel percorso di riforme tese a rendere maggiormente performante il sistema sociosanitario. Se dal 2015 il cittadino si è dovuto abituare a dire addio alle vecchie Asl e alle Aziende ospedaliere, sostituite da ATS e ASST, siamo ora ad un ulteriore step, incentrato sul prendersi cura sistematicamente del paziente cronico mediante nuovi […]

Continua la lettura di Riforma sanitaria in Lombardia, Gallera: “Avanti, superare sistema ospedalocentrico” su Giornale di Pavia.

]]>
La Lombardia prosegue nel percorso di riforme tese a rendere maggiormente performante il sistema sociosanitario. Se dal 2015 il cittadino si è dovuto abituare a dire addio alle vecchie Asl e alle Aziende ospedaliere, sostituite da ATS e ASST, siamo ora ad un ulteriore step, incentrato sul prendersi cura sistematicamente del paziente cronico mediante nuovi strumenti come il Patto di Cura e il Piano Assistenza Individuale. Abbiamo intervistato l’Assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera per capire quali sono passaggi incisivi di questa riforma e in che modo influiranno sui pazienti lombardi.

Presa in carico del paziente

“Questa grande riforma che unisce ospedale e territorio rientra in un’unica filosofia. Un sistema come il nostro, grazie a ricerca e innovazione, offre prospettive di vita insperate ma implica una serie di disturbi cronici – legati anche all’innalzamento dell’età media nonché alle patologie correlate alle società del benessere, quali diabete o ipertensione – può essere sostenuto solo scegliendo una strada che sappia adattarsi ai tempi e alle nuove necessità.”

Esordisce Gallera, spiegando le ragioni profonde alla base della Riforma:

“I bisogni del paziente sono cambiati ma in Italia abbiamo ancora un sistema ospedalocentrico, che stiamo cercando di modificare. Ogni risposta veniva trovata all’interno dell’ospedale: ciò implicava costi altissimi: è come prendere una Ferrari per andare a comprare il pane sotto casa, uno spreco non sempre mirato e necessario. Abbiamo iniziato quindi a uscire da questa logica a favore di una presa in carico del paziente.

Medici di medicina generale protagonisti

Un altro nodo fondamentale concerne il ruolo che andranno a giocare i medici di medicina generale:

“I medici di medicina generale devono essere i protagonisti e i punti di riferimento. Si tratta di un grande cambiamento culturale che sta incontrando resistenze da parte di tutti i soggetti coinvolti, che sono stati abituati a lavorare in un modo frammentario e iperspecializzato. Vogliamo piuttosto che si lavori in rete e ci si relazioni con gli altri specialisti e con il territorio. Nel frattempo andiamo avanti: la Riforma è infatti entrata nella sua fase attuativa.”

I numeri

“Abbiamo circa 300mila Patti di Cura già sottoscritti e circa 200mila Piani di Assistenza Individuali. Questi pazienti potranno contare su un modello operativo che li sgraverà dalla prenotazione delle visite, evitando anche le liste d’attesa. E’ inoltre in fase di definizione anche un accordo con l’Ordine dei medici, attraverso il quale siamo andati a ripuntualizzaro il ruolo strategico del medico di medicina generale, clinical manager, considerato la figura deputata per redigere il Piano di Assistenza Individuale. E’ fondamentale motivarli in modo che aderiscano in maniera sempre più massiccia alla Riforma, veicolando la sua positività anche ai cittadini. Abbiamo territori come l’area montana che vantano adesioni altissime, sopra l’80%, così come Lecco. La resistenza più grossa si trova invece a Milano, dove siamo intorno al 30%. Si tratta di una città complicata, con le proprie regole. Neli territori limitrofi c’è stata una migliore ricezione: le zona della Martesana e del Legnanese si attestano, attualmente, intorno al 38%.”

Un quadro di adesioni regionali che lo stesso Assessore definisce a “macchia di leopardo”.

Liste di attesa, efficienza e sanzioni

Alcune Asst lombarde, come quella di Cremona, hanno stabilito che – dal mese di ottobre 2018 –  scatteranno delle sanzioni mirate a responsabilizzare il cittadino che “impegna” apparecchiature mediche e poi non si presenta agli appuntamenti prenotati senza disdire.

La madre di tutte le criticità è il tema delle liste di attesa, stiamo ragionando su una molteciplicità di soluzioni per ridurle: la modalità più strutturale resta sicuramente la presa in carico dei pazienti cronici. Aderendo al nuovo modello, infatti, non dovranno più prenotare le visite in quanto se ne occuperà il gestore, anche per un criterio di appropriatezza. Oggi c’è il rischio di incappare in una ridondanza di visite: un paziente cronico è afflitto da una serie di ansie legate alle sue patologie che lo portano a richidere una serie di rassicurazioni, che spesso sfociano in visite non sempre necessarie. Attraverso il Prenota Salute di Regione Lombardia tutte le aziende private e pubbliche della regione rendono note le loro disponibilità quotidiane, permettendo una programmaticità. Ciò consente al cittadino, in un momento di criticità, di poter scegliere da un più ampio ventaglio di strutture, ovviamente convenzionate.”

Responsabilizzazione e senso civico

“E’ importante indurre un comportamento virtuoso nel cittadino che, posto davanti all’urgenza di ricevere un esame specialistico, prenota la visita in più strutture ma non si cura di disdire l’appuntamento, creando un disagio e un danno soprattutto agli altri pazienti. Alcuni ospedali hanno iniziato a mettere in campo soluzioni come un sms per ricordare la visita, oppure sanzioni per chi non si presenta e non ha la cura di disdire per tempo. L’idea di “pagare se non vai” deve passare come principio – assicura Gallera – Ci stiamo ragionando e stiamo pensando ad altre soluzioni. La Corte dei Conti è molto attenta al tema e ha messo in campo una meccanismo sanzionatorio verso le strutture che non agiscono per riscuotere i ticket non pagati. Regione lombardia ci sta lavorando”.

Le riforme devono essere figlie dei tempi

Questa Riforma, ci spiega l’Assessore, è tarata sui tempi attuali: cambiano le malattie, cambiano le esigenze e gli assetti sociali:

“Senza contare l’importanza che l’innovazione e la ricerca giocano, anche e soprattutto nell’ambito di patologie croniche. Nanotecnologie e telemedicina risultano fondamentali per i pazienti cronici. Si tratta di strumenti costosi, anche per questo una riforma capace di tagliare gli sprechi può investire sui migliori e più adeguati trattamenti.”

 

di Valeria Panzeri

 

Continua la lettura di Riforma sanitaria in Lombardia, Gallera: “Avanti, superare sistema ospedalocentrico” su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/riforma-sanitaria-in-lombardia-gallera-avanti-superare-sistema-ospedalocentrico/feed/ 0
Centri massaggi cinesi: giro di vite in Lombardia dopo blitz a Mantova https://giornaledipavia.it/attualita/centri-massaggi-cinesi-giro-di-vite-in-lombardia-dopo-blitz-a-mantova/ https://giornaledipavia.it/attualita/centri-massaggi-cinesi-giro-di-vite-in-lombardia-dopo-blitz-a-mantova/#respond Sat, 20 Oct 2018 09:17:42 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10960 Carenze igienico sanitarie e violazioni sulla privacy: sospesa attività di uno dei centri massaggi cinesi del mantovano, precisamente a Ostiglia. Centri massaggi cinesi nel mirino Gli operanti hanno riscontrato gravi carenze igienico sanitarie ed hanno contestato alcune violazioni inerenti alle normative sulla privacy. Nella circostanza, inoltre, sono state elevate contravvenzioni amministrative per un totale di 26.387 […]

Continua la lettura di Centri massaggi cinesi: giro di vite in Lombardia dopo blitz a Mantova su Giornale di Pavia.

]]>
Carenze igienico sanitarie e violazioni sulla privacy: sospesa attività di uno dei centri massaggi cinesi del mantovano, precisamente a Ostiglia.

Centri massaggi cinesi nel mirino

Gli operanti hanno riscontrato gravi carenze igienico sanitarie ed hanno contestato alcune violazioni inerenti alle normative sulla privacy. Nella circostanza, inoltre, sono state elevate contravvenzioni amministrative per un totale di 26.387 euro.

LEGGI ANCHE: Carenze igienico sanitarie e violazioni sulla privacy, sospesa attività centro massaggi cinese

De Corato: “Bene chiusura”

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale,Riccardo De Corato, plaude ai carabinieri di Mantova per aver chiuso un centro massaggi cinese a Ostiglia

“Nel mese di giugno – spiega – mandai a tutti i comandanti della Polizia locale e ai sindaci una lettera dove li informavo dell’operatività del regolamento regionale 9 gennaio 2018, n. 1, in cui venivano illustrati i requisiti igienico sanitari, di sicurezza e di decoro urbano per lo svolgimento dell’attività dei centri massaggi di esclusivo benessere. Oggi grazie a quelle norme di cui la Regione Lombardia si è dotata è stato possibile chiuderne uno. E’ inutile ricordare cosa siano molti centri massaggi cinesi, vere e proprie case di appuntamenti, dove i requisiti igienico sanitari sono un optional”.

Controlli notturni

Come riporta il nostro GiornalediMantova.it, a seguito dell’operazione interforze delle Polizie locali ‘Smart’ di settimana scorsa De Corato ha invitato i comandanti “a fare interventi di controllo nelle ore serali in particolar modo nei centri massaggi cinesi, impegnandomi per questo, a fronte di un progetto specifico, a pagare loro gli straordinari”.

Continua la lettura di Centri massaggi cinesi: giro di vite in Lombardia dopo blitz a Mantova su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/centri-massaggi-cinesi-giro-di-vite-in-lombardia-dopo-blitz-a-mantova/feed/ 0
Italia volley femminile: oggi la finale, la Lombardia tifa Sylla e Serena https://giornaledipavia.it/sport/italia-volley-femminile-oggi-la-finale-la-lombardia-tifa-sylla-e-serena/ https://giornaledipavia.it/sport/italia-volley-femminile-oggi-la-finale-la-lombardia-tifa-sylla-e-serena/#respond Sat, 20 Oct 2018 09:06:39 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10957 C’è grande attesa per la finale che avrà inizio oggi alle 12.40 a Yokohama, in Giappone. Italia volley femminile in primo piano, insomma: contro la Serbia in campo anche due lombarde. Italia volley femminile in finale Le Azzurre guidate dal ct Mazzanti insomma volano in finale per l’oro nel Mondiale femminile di volley. La vittoria contro la […]

Continua la lettura di Italia volley femminile: oggi la finale, la Lombardia tifa Sylla e Serena su Giornale di Pavia.

]]>
C’è grande attesa per la finale che avrà inizio oggi alle 12.40 a Yokohama, in Giappone. Italia volley femminile in primo piano, insomma: contro la Serbia in campo anche due lombarde.

Italia volley femminile in finale

Le Azzurre guidate dal ct Mazzanti insomma volano in finale per l’oro nel Mondiale femminile di volley.

La vittoria contro la Cina ha portato la nazionale a un passo dalla meta. Nella rosa azzurra c’è anche una rappresentanza monzese, visto che Serena Ortolani, portacolori della squadra femminile del Consorzio Vero Volley, è una delle quattordici giocatrici che sta facendo sognare tutta l’Italia sportiva.

LEGGI ANCHE: Italia in finale mondiale con una monzese

La pallavolista di colore che le “canta” a Salvini

Ma c’è sopratttto Miriam Sylla, giocatrice cresciuta tra Valgreghentino e Garlate (Lecco) che ha militato anche nelle giovanili della Pallavolo Olginate. L’atleta di origini nigeriane è finita alla ribalta, oltre che per la sua bravura sportiva, anche per una frecciata al Ministro dell’interno e leader della Lega Matteo Salvini:

Miriam Sylla e l’ironia su Salvini: “Chissà che salti di gioia per i nostri successi…” VIDEO

LEGGI ANCHE:

Italia in finale, Sylla: “Se è un sogno non svegliatemi”

Azzurre del volley in finale! Lecco orgogliosa della sua stella, Miriam Sylla

Continua la lettura di Italia volley femminile: oggi la finale, la Lombardia tifa Sylla e Serena su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/sport/italia-volley-femminile-oggi-la-finale-la-lombardia-tifa-sylla-e-serena/feed/ 0
Ora solare 2018, ecco quando si spostano le lancette https://giornaledipavia.it/attualita/ora-solare-2018-ecco-quando-si-spostano-le-lancette/ https://giornaledipavia.it/attualita/ora-solare-2018-ecco-quando-si-spostano-le-lancette/#respond Sat, 20 Oct 2018 07:45:58 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10954 Ancora un po’ d’attesa per l’ora solare 2018. Vi abbiamo spiegato il perché dell’equinozio d’autunno “ballerino”, ora invece ci concentriamo sul cambio dell’ora. Ora solare 2018 il 28 ottobre Dovrete portare indietro di un’ora le lancette dell’orologio tra una settimana, nella notte fra sabato 27 e domenica 28 ottobre 2018. In pratica, quando scoccheranno le 3 […]

Continua la lettura di Ora solare 2018, ecco quando si spostano le lancette su Giornale di Pavia.

]]>
Ancora un po’ d’attesa per l’ora solare 2018Vi abbiamo spiegato il perché dell’equinozio d’autunno “ballerino”, ora invece ci concentriamo sul cambio dell’ora.

Ora solare 2018 il 28 ottobre

Dovrete portare indietro di un’ora le lancette dell’orologio tra una settimana, nella notte fra sabato 27 e domenica 28 ottobre 2018. In pratica, quando scoccheranno le 3 del mattino, in realtà saranno le 2.

Si guadagna un’ora di sonno

Si guadagna un’ora di sonno, insomma. Una misura, come si sa, nata per economizzare l’utilizzo di risorse energetiche, che tuttavia appare per molti versi ormai anacronistica, tanto che anche l’Unione europea sta valutando la sua abolizione definitiva.

Continua la lettura di Ora solare 2018, ecco quando si spostano le lancette su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/ora-solare-2018-ecco-quando-si-spostano-le-lancette/feed/ 0
Ragazzo di colore picchiato in Valtellina: “Il razzismo non c’entra” https://giornaledipavia.it/cronaca/ragazzo-di-colore-picchiato-in-valtellina-il-razzismo-non-centra/ https://giornaledipavia.it/cronaca/ragazzo-di-colore-picchiato-in-valtellina-il-razzismo-non-centra/#respond Sat, 20 Oct 2018 07:22:04 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10951 La notizia del ragazzo di colore picchiato in Valtellina mentre andava al lavoro ha fatto il giro della Rete, negli ultimi due giorni. Con una versione praticamente univoca: il 28enne senegalese Mame Serigne Gueyesarebbe stato insultato e aggredito da un gruppo di ragazzi del posto, mentre si recava al lavoro in un panificio di Morbegno (in Provincia di Sondrio), solo perché nero. […]

Continua la lettura di Ragazzo di colore picchiato in Valtellina: “Il razzismo non c’entra” su Giornale di Pavia.

]]>
La notizia del ragazzo di colore picchiato in Valtellina mentre andava al lavoro ha fatto il giro della Rete, negli ultimi due giorni. Con una versione praticamente univoca: il 28enne senegalese Mame Serigne Gueyesarebbe stato insultato e aggredito da un gruppo di ragazzi del posto, mentre si recava al lavoro in un panificio di Morbegno (in Provincia di Sondrio), solo perché nero.

Ragazzo di colore picchiato in Valtellina: perché?

Le indagini dei Carabinieri però stanno andando avanti, poiché il quadro dell’incontro ravvicinato avvenuto attorno alle 2 di notte di sabato 13 ottobre 2018 è ancora tutto da affinare. Come riporta il nostro quotidiano online GiornalediSondrio.it, c’è in primis la versione diametralmente opposta dei tre giovani valtellinesi ritenuti responsabili del pestaggio.

“Ci ha aggrediti lui”

I ragazzi forniscono, infatti, tutt’altra versione:

“Ma quale razzismo? E’ stato lui il primo a metterci le mani addosso”.

Insomma il lavoro svolto dagli uomini dell’Arma sembra smentire che la rissa sia stata originata da motivi xenofobi. Ma nel frattempo l’associazione Antifa Sondrio ha preso posizione e ha scritto uno striscione in favore del senegalese all’ingresso della città.

L’altro episodio a Trento

La notizia valtellinese ha fatto il paio, nelle cronache nazionali, con un altro episodio invece avvenuto a bordo di un pullman Flixbus diretto da Trento a Roma: qui a un altro senegalese di 25 anni una 40enne avrebbe chiesto di spostarsi in fondo al grido di “Sei di colore, sei di un’altra religione“.

Come riporta invece il nostro quotidiano online ilCanavese.it, vicino a Torino un giovane cuoco gambiano è stato fatto scendere dal bus per Torino dall’autista che non aveva i soldi per il resto del biglietto.

Continua la lettura di Ragazzo di colore picchiato in Valtellina: “Il razzismo non c’entra” su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/ragazzo-di-colore-picchiato-in-valtellina-il-razzismo-non-centra/feed/ 0
Diesel euro 3, arrivano le deroghe al blocco https://giornaledipavia.it/attualita/diesel-euro-3-arrivano-le-deroghe-al-blocco/ https://giornaledipavia.it/attualita/diesel-euro-3-arrivano-le-deroghe-al-blocco/#respond Sat, 20 Oct 2018 07:04:33 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10947 Diesel euro 3, il blocco si sblocca? La Regione sta infatti spingendo sull’acceleratore, è proprio il caso di dirlo, per definire le nuove deroghe ai divieti di circolazione. Il fatto Dopo le sollecitazioni delle scorse settimane, sembra andare in questa direzione l’assessore all’Ambiente, Raffaele Cattaneo. Il rappresentante della Giunta regionale ha infatti spiegato come Palazzo Lombardia […]

Continua la lettura di Diesel euro 3, arrivano le deroghe al blocco su Giornale di Pavia.

]]>
Diesel euro 3, il blocco si sblocca? La Regione sta infatti spingendo sull’acceleratore, è proprio il caso di dirlo, per definire le nuove deroghe ai divieti di circolazione.

Il fatto

Dopo le sollecitazioni delle scorse settimane, sembra andare in questa direzione l’assessore all’Ambiente, Raffaele Cattaneo. Il rappresentante della Giunta regionale ha infatti spiegato come Palazzo Lombardia abbia deciso di intervenire sulla vicenda. Tante, troppe le lamentele e le proteste dei pendolari. Ma non solo. Anche dal Consiglio regionale e dalla stessa maggioranza, sponda Lega, l’assessore era stato messo alle strette. Da qui la decisione di spingere appunto sull’acceleratore e arrivare a definire entro la fine del mese un “pacchetto di deroghe”.

Il pacchetto deroghe e la scatola nera

Il “pacchetto delle deroghe” dovrebbe interessare gli over 70, le persone con un reddito sotto una certa soglia Isee, le società sportive, gli operatori di spettacoli viaggiati. Ma la vera novità potrebbe però arrivare dal prossimo autunno: Regione Lombardia sta infatti studiando la possibilità di mettere a disposizione degli automobilisti una “scatola nera” per verificare il chilometraggio dei Diesel euro 3.

Monti: “Vittoria della Lega”

Esulta Andrea Monti, vicecapogruppo della Lega al Pirellone: “È una nostra vittoria. In Consiglio abbiamo insistito più volte per convincere l’assessore Cattaneo che si poteva fare di più e meglio sulle deroghe all’utilizzo dei Diesel euro 3”. Il rappresentante della Lega ringrazia il presidente Attilio Fontana: “Ha dimostrato sensibilità su questo tema, abbiamo fatto tutti un buon lavoro di squadra, Consiglio e Giunta regionale, per venire incontro ai problemi dei nostri cittadini”.

“Cose fatte bene”

Ora, da qui alla fine del mese, dalle parole bisognerà passare ai fatti. “Salutiamo favorevolmente l’annuncio dell’assessore Cattaneo, ma lo invitiamo a fare le cose per bene, se necessario prendendosi qualche giorno in più, ascoltando le richieste emerse dal confronto con i gruppi politici, in particolare accogliendo le proposte della Lega. Anche la questione della ‘scatola nera’ rappresenta una bella notizia, perché si tratta proprio di ciò che abbiamo chiesto il mese scorso con la mozione approvata dal Pirellone. A questo punto l’auspicio è che la cosa si possa realizzare già nei prossimi mesi”, osserva il rappresentante della Lega.

Moratoria

Ma la Lega non si accontenta. Dai banchi della maggioranza, il partito di Salvini è intenzionato a chiedere una moratoria. “E’ importante valutare un’ipotesi del genere fino all’introduzione della scatola nera, per tutelare chi usa poco l’automobile, ma anche per consentire ai cittadini di cambiare l’auto senza fretta o di programmare con anticipo gli spostamenti in base ai nuovi divieti. La moratoria infatti sarebbe utile anche per uniformare la situazione nei Comuni lombardi, al momento alquanto caotica” – ha concluso Monti. Chiaro il riferimento a Comuni come Parabiago e Cormano che addirittura hanno emanato un’ordinanza dove si afferma esplicitamente la non applicazione dei blocchi.

Continua la lettura di Diesel euro 3, arrivano le deroghe al blocco su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/diesel-euro-3-arrivano-le-deroghe-al-blocco/feed/ 0
Manutenzione, certificazioni, servizi e mense: come stanno le nostre scuole? LA CLASSIFICA https://giornaledipavia.it/attualita/manutenzione-certificazioni-servizi-e-mense-come-stanno-le-nostre-scuole-la-classifica/ https://giornaledipavia.it/attualita/manutenzione-certificazioni-servizi-e-mense-come-stanno-le-nostre-scuole-la-classifica/#respond Sat, 20 Oct 2018 06:55:35 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10944 Scuole lombarde in chiaroscuro, tra vetustà degli edifici e carenza delle certificazioni da una parte e dall’altra stanziamento di fondi sopra la media nazionale per manutenzione e messa in sicurezza e per i progetti educativi. E’ stato presentato giovedì 18 ottobre, l’annuale rapporto di Legambiente Ecosistema Scuola che fotografa lo stato di salute delle scuole […]

Continua la lettura di Manutenzione, certificazioni, servizi e mense: come stanno le nostre scuole? LA CLASSIFICA su Giornale di Pavia.

]]>
Scuole lombarde in chiaroscuro, tra vetustà degli edifici e carenza delle certificazioni da una parte e dall’altra stanziamento di fondi sopra la media nazionale per manutenzione e messa in sicurezza e per i progetti educativi. E’ stato presentato giovedì 18 ottobre, l’annuale rapporto di Legambiente Ecosistema Scuola che fotografa lo stato di salute delle scuole italiane prendendo in considerazione le caratteristiche strutturali, il tasso di innovazione e gli indicatori di qualità sia degli edifici che dei servizi.

La classifica

In Lombardia i Comuni che partecipano all’indagine ed entrano in graduatoria sono: Bergamo (3º), Brescia (11º), Sondrio (16º), Cremona (22º), Varese (26º), Milano (27º), Mantova (28º), Lecco (29º), seguiti da Pavia (41º), Monza (49º) e Como (66º). Lodi è l’unico Comune lombardo a non aver inviato il questionario.

Studenti giovani, ma scuole… vecchie

Uno dei dati più rilevanti che emerge riguarda la datazione degli edifici scolastici lombardi: il 79,6% è stato costruito prima del 1974, contro il 63,6% del dato medio nazionale, e solo l’1,0% dopo il 2001. Non brillante l’attività di verifica di vulnerabilità sismica, eseguita sul 25,8% degli edifici a fronte di una media nazionale del 32,9%. Circa la stessa percentuale – 25,3% – ha beneficiato di indagini diagnostiche dei solai (20,7 % nazionale) con un 4,5% in cui si è intervenuti per la messa in sicurezza. Bergamo è la città dove su tutti gli edifici è stata fatta la verifica di vulnerabilità sismica; Lecco, Mantova e Sondrio hanno invece effettuato le indagini sui solai di tutte le scuole.

Serve la manutenzione

“La principale grande opera di cui abbiamo bisogno è la riqualificazione edilizia delle scuole – dichiara Simona Colombo, direttrice di Legambiente Lombardia -. E’ necessario orientare i finanziamenti e la programmazione verso obiettivi strutturali come nuove scuole e azioni di riqualificazione per adeguamento sismico ed efficientamento energetico per il patrimonio esistente. Supportando i Comuni che non riescono in maniera reattiva ed efficiente a spendere le risorse, che ci sono, per le manutenzioni ordinarie e straordinarie. Troppi edifici sono insicuri, sprecano energia e sono poco adatti ad ospitare studenti, insegnanti e lavoratori: la sicurezza e la salute devono essere al primo posto per tutti coloro che hanno responsabilità politiche e amministrative.”

Poche energie verdi

Meno di uno su dieci utilizza energie rinnovabili (18,2% il dato nazionale). La produzione di energia da rinnovabili però copre ben il 71% dei consumi degli edifici scolastici in cui sono presenti impianti. Sondrio è la città con la maggiore percentuale di edifici con solare termico, Bergamo con fotovoltaico. Relativamente al rischio ambientale l’81,8 dei Comuni lombardi ha effettuato monitoraggi sulla presenza di amianto rilevando nel 10,4% degli edifici casi certificati di presenza amianto e nel 2,7% casi sospetti; il 6,1% degli edifici ha ricevuto azioni di bonifica.

Male sullo scuolabus, bene sul pedibus

Luci e ombre invece rispetto alla mobilità casa-scuola: solo il 7,6% degli edifici scolastici sono serviti da scuolabus (22,9% la media nazionale); quasi assenti le linee scolastiche. Sopra la media i dati riferiti agli edifici coinvolti nel servizio di pedibus (7% contro il 5,3%) e raggiungibili in bicicletta grazie alla presenza di piste ciclabili.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Continua la lettura di Manutenzione, certificazioni, servizi e mense: come stanno le nostre scuole? LA CLASSIFICA su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/manutenzione-certificazioni-servizi-e-mense-come-stanno-le-nostre-scuole-la-classifica/feed/ 0
Incidente in autostrada, soccorsa 45enne SIRENE DI NOTTE https://giornaledipavia.it/cronaca/incidente-in-autostrada-soccorsa-45enne-sirene-di-notte/ https://giornaledipavia.it/cronaca/incidente-in-autostrada-soccorsa-45enne-sirene-di-notte/#respond Sat, 20 Oct 2018 06:26:56 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10940 Incidente in autostrada, soccorsa e trasportata in ospedale una donna di 45 anni. Incidente in autostrada Modalità non nota per un incidente stradale che si è verificato intorno alle 23 di ieri sera lungo la A7 Milano-Genova nei pressi di Gropello Cairoli. Quello che è certo è che una donna di 45 anni è stata […]

Continua la lettura di Incidente in autostrada, soccorsa 45enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Incidente in autostrada, soccorsa e trasportata in ospedale una donna di 45 anni.

Incidente in autostrada

Modalità non nota per un incidente stradale che si è verificato intorno alle 23 di ieri sera lungo la A7 Milano-Genova nei pressi di Gropello Cairoli. Quello che è certo è che una donna di 45 anni è stata soccorsa da un’ambulanza e trasportata in ospedale da Voghera. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Malore a Vigevano

Intorno a mezzanotte soccorsa una donna di 53 anni che ha accusato un malore mentre si trovava in via Mentana a Vigevano. Sul posto gli operatori del 118 con un’ambulanza e un’automedica. Dopo i primi accertamenti, la donna è stata trasportata al San Matteo in codice giallo. Per lei condizioni mediamente critiche.

Altri interventi

Trasporto al San Matteo in codice giallo anche per un giovane di 20 soccorso dopo essere caduto da una scala. E’ successo alle 2.23 di questa notte in piazza Duomo a Pavia.

Un’ora dopo, sempre a Pavia, soccorso un altro 20enne per le conseguenze di qualche bevuta di troppo. Il giovane è stato raggiunto da un’ambulanza in viale Lungo Ticino Visconti e trasportato in ospedale in codice verde.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Continua la lettura di Incidente in autostrada, soccorsa 45enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/incidente-in-autostrada-soccorsa-45enne-sirene-di-notte/feed/ 0
Ancora un allarme Escherichia coli negli alimenti https://giornaledipavia.it/attualita/ancora-un-allarme-escherichia-coli-negli-alimenti/ https://giornaledipavia.it/attualita/ancora-un-allarme-escherichia-coli-negli-alimenti/#respond Fri, 19 Oct 2018 16:27:26 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10937 Ancora un’allerta per la presenza di Escherichia coli nel formaggio. Questa volta in Ministero della salute ha richiamato alcuni lotti di scamorza bianca a fette a marchio Coop e Cuor di Fette Parmareggio. Ancora un allarme Escherichia coli negli alimenti Piche settimane fa l’allerta era scattata per un formaggio prodotto i Brianza. Oggi invece l’allarme […]

Continua la lettura di Ancora un allarme Escherichia coli negli alimenti su Giornale di Pavia.

]]>

Ancora un’allerta per la presenza di Escherichia coli nel formaggio. Questa volta in Ministero della salute ha richiamato alcuni lotti di scamorza bianca a fette a marchio Coop e Cuor di Fette Parmareggio.

Ancora un allarme Escherichia coli negli alimenti

Piche settimane fa l’allerta era scattata per un formaggio prodotto i Brianza. Oggi invece l’allarme è per alcuni lotti di scamorza bianca a fette a marchio Coop e Cuor di Fette Parmareggio (QUI LA NOTA DEL MINISTERO). Si tratta delle confezioni da 140 grammi con i il seguente numero di lotto e scadenza:

Coop: lotto numero 25L18341 e data di scadenza 08/11/2018; lotto numero 25L18345 e data di scadenza 12/11/2018
Parmareggio: lotto numero 25L18345 e data di scadenza 12/11/2018; lotto numero 25L18345 e data di scadenza 17/11/2018.

Come in tutti gli altri casi i prodotti oggetto del ritiro, se acquistati, non vanno consumati ma occorre riportarli in negozio. I lotti sono stati ritirati in via precauzionale: il sospetto è che a essere contaminata sia stata appunto la materia prima usata durante la produzione. L’avviso di richiamo precisa che la presenza di Escherichia coli, produttore di Shiga-tossina (Stec), è stata accertata dalle analisi dell’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare Coop al numero verde 800.805580.

Frammenti di plastica nel cioccolato

Sempre nelle ultime ore si segnala anche il ritiro da parte della catena Naturasì di un lotto Cioccobì fondente con riso soffiato a marchio Baule Volante per la possibile presenza di frammenti di plastica dura. I dettagli della notizia li potete leggere QUI

LEGGI ANCHE:Tonno Mareblu ritira lotto di scatolette dai supermercati Il Gigante

Continua la lettura di Ancora un allarme Escherichia coli negli alimenti su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/ancora-un-allarme-escherichia-coli-negli-alimenti/feed/ 0
Duello Vigevano – Mantova a “La Prova del Cuoco” https://giornaledipavia.it/attualita/la-prova-del-cuoco-duello-mantova-vigevano/ https://giornaledipavia.it/attualita/la-prova-del-cuoco-duello-mantova-vigevano/#respond Fri, 19 Oct 2018 16:00:47 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10929 La Prova del Cuoco: lunedì 22 ottobre sfida tra lo chef Roberto Botturi da Mantova e lo chef Riccardo Carnevali da Vigevano nel programma condotto da Elisa Isoardi. La Prova del Cuoco: Vigevano contro Mantova Lunedì 22 ottobre, si inizierà parlando di melagrana, con la ricetta dello chef piemontese Roberto Carcangiu, che preparerà un piatto […]

Continua la lettura di Duello Vigevano – Mantova a “La Prova del Cuoco” su Giornale di Pavia.

]]>
La Prova del Cuoco: lunedì 22 ottobre sfida tra lo chef Roberto Botturi da Mantova e lo chef Riccardo Carnevali da Vigevano nel programma condotto da Elisa Isoardi.

La Prova del Cuoco: Vigevano contro Mantova

Lunedì 22 ottobre, si inizierà parlando di melagrana, con la ricetta dello chef piemontese Roberto Carcangiu, che preparerà un piatto di grande sapore: straccetti di tacchino alla melagrana.
Con lui, l’esperta in fitoterapia Stefania La Badessa da Parma e la nutrizionista Maristella Marchetti da Ascoli Piceno sveleranno tutte le proprietà benefiche di questo frutto.

Nel “duello all’italiana” di mezzogiorno, lo chef Roberto Botturi, da Mantova, e lo chef Riccardo Carnevali, da Vigevano (PV), si sfideranno nella rivisitazione di un grande classico della cucina meneghina: il risotto alla milanese.

Le altre sfide

Nello spazio “cucina mia”, lo chef romano Fabio Campoli proporrà un piatto ricco e originale: polpettone con mortadella e cicoria in crosta di pane.

Spazio anche alla creatività della tradizione con lo chef Luca Pappagallo, che realizzerà una semplice, ma gustosa: zuppa di cipolle alla fiorentina.

Prima “manche” per i nuovi protagonisti de la prova del cuoco di questa settimana: i concorrenti Piergiorgio Ronchi, da Como, e Grazia Agostino, da Alberobello (BA): a suon di menù si affronteranno affiancati dagli chef Elis Marchetti da Ancona e Alessandro Boglione da Cuneo.

A giudicarli, lo chef stellato Adriano Baldassarre e la giornalista enogastronomica Francesca Romana Mezzadri. Con loro, “giurato per un giorno”, lo scrittore Fulvio Abbate.

Nel corso della puntata l’inviato Ivan Bacchi sarà a San Martino in Pensilis (CB), alla ricerca di un piatto perduto della tradizione molisana: la pampanella.

Tornerà, immancabile, il “borsino della spesa” di Mr. Prezzo, Claudio Guerrini, con il suo report dai banchi del mercato Rosati di Foggia.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Duello Vigevano – Mantova a “La Prova del Cuoco” su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/la-prova-del-cuoco-duello-mantova-vigevano/feed/ 0
Race Engineering: il master che ti porta in McLaren https://giornaledipavia.it/economia/race-engineering-il-master-che-ti-porta-in-mclaren/ https://giornaledipavia.it/economia/race-engineering-il-master-che-ti-porta-in-mclaren/#respond Fri, 19 Oct 2018 13:50:43 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10926 Race Engineering: per formare professionisti nel settore del motorsport. RACE ENGINEERING Lunedì 22 ottobre ha inizio l’inedito master universitario di primo livello in Race Engineering, nato dalla partnership tra Università di Pavia, Automotive Safety Centre e Motorsport Technical School. Lavorare sulle vetture da corsa Il percorso formativo di 1500 ore si configura come una vera e propria “race […]

Continua la lettura di Race Engineering: il master che ti porta in McLaren su Giornale di Pavia.

]]>
Race Engineering: per formare professionisti nel settore del motorsport.

RACE ENGINEERING

Lunedì 22 ottobre ha inizio l’inedito master universitario di primo livello in Race Engineering, nato dalla partnership tra Università di Pavia, Automotive Safety Centre e Motorsport Technical School.

Lavorare sulle vetture da corsa

Il percorso formativo di 1500 ore si configura come una vera e propria “race engineering experience” con lezioni frontali tenute da docenti accademici e ingegneri di pista professionisti, sessioni pratiche e sperimentali con l’ausilio di simulatori professionali e con il valore aggiunto pressoché unico di undici giorni di training presso l’Automotive Safety Centre. Gli studenti avranno inoltre la possibilità di lavorare direttamente sulla vettura da corsa e di prendere dimestichezza con il teamwork; il Master, coordinato dal prof. Carlo Rottenbacher del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione di UNIPV, prevederà inoltre visite tecniche presso le aziende partner, oltre a seminari di approfondimento su temi di particolare attualità. Parte integrante del Master sarà il periodo di internship che gli studenti avranno la possibilità di svolgere presso le aziende leader nel settore del motorsport, come McLaren.

Università di Pavia

Al termine del programma gli studenti otterranno il diploma accademico di master di I livello in Race Engineering da parte dell’Università di Pavia. A bordo del Master, anche partner di eccellenza nel settore del motorsport come Brembo, Pirelli Motorsport e Xtrac. Motorsport Technical School porterà il proprio know how grazie al coinvolgimento di parte del team di professionisti che tiene le lezioni presso la sede della scuola: ingegneri, tecnici e meccanici con esperienza pluriennale nelle diverse competizioni motoristiche, tra le quali la F1.

LEGGI ANCHE: Bracconaggio in Lomellina, abbattuti 47 uccelli protetti

Continua la lettura di Race Engineering: il master che ti porta in McLaren su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/economia/race-engineering-il-master-che-ti-porta-in-mclaren/feed/ 0
Bracconaggio in Lomellina, abbattuti 47 uccelli protetti VIDEO https://giornaledipavia.it/cronaca/bracconaggio-in-lomellina-abbattuti-47-uccelli-protetti-video/ https://giornaledipavia.it/cronaca/bracconaggio-in-lomellina-abbattuti-47-uccelli-protetti-video/#respond Fri, 19 Oct 2018 12:43:02 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10920 Bracconaggio in Lomellina: due cacciatori abbattono con l’ausilio di richiami vietati 47 uccelli protetti. Bracconaggio in Lomellina: abbattuti 47 uccelli protetti Con l’arrivo degli uccelli migratori si registrano già le prime gravi violazioni alla Legge: due cacciatori provenienti dalla provincia di Brescia sono stati colti dagli Agenti della Polizia Provinciale di Pavia e dalle Guardie […]

Continua la lettura di Bracconaggio in Lomellina, abbattuti 47 uccelli protetti VIDEO su Giornale di Pavia.

]]>
Bracconaggio in Lomellina: due cacciatori abbattono con l’ausilio di richiami vietati 47 uccelli protetti.

Bracconaggio in Lomellina: abbattuti 47 uccelli protetti

Con l’arrivo degli uccelli migratori si registrano già le prime gravi violazioni alla Legge: due cacciatori provenienti dalla provincia di Brescia sono stati colti dagli Agenti della Polizia Provinciale di Pavia e dalle Guardie Volontarie WWF nel Comune di Confienza, dopo che avevano abbattuto con l’ausilio di richiami vietati 47 uccelli protetti.

“Siamo riusciti ad interrompere la mattanza che era iniziata da poco più di un’ora” racconta Antonio Delle Monache Coordinatore Regionale Guardie WWF Lombardia “non possiamo immaginare quanti uccelli protetti sarebbero stati uccisi se non fossimo intervenuti”.

Richiami acustici vietati

“L’intera provincia di Pavia è interessata da un bracconaggio intensissimo da parte di centinaia di cacciatori foranei. Purtroppo le continue modifiche fatte negli ultimi anni della Legge Regionale, da parte della Regione Lombardia, hanno via via permesso che cacciatori di fuori provincia possano effettuare giornate di caccia pur non essendo iscritti agli ATC pavesi. Per questo motivo le belle campagne pavesi sono invase da sparatori che sono contrastati dalla poche forze di vigilanza in campo. La Polizia Provinciale di Pavia fa un ottimo lavoro ma è veramente impossibile controllare centinaia di cacciatori, molti dei quali utilizzano richiami acustici vietati dotati di telecomandi e si organizzano per occultare sistematicamente la fauna protetta uccisa”.

Le attività di vigilanza del WWF, sempre in coordinamento con la Polizia Provinciale, proseguiranno per tutto il periodo del passo e si invitano i cittadini a segnalare eventuali casi di caccia illegale al numero antibracconaggio 328 7308288, o tramite la pagina Facebook www.facebook.com/guardiewwflombardia

LEGGI ANCHE: 

Tragico bilancio per la caccia nel fine settimana: due persone in gravi condizioni

Ministero dell’Ambiente: “La caccia sia fermata la domenica”. La Lega insorge

Cacciatore uccide ragazzo scambiato per un cinghiale

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Continua la lettura di Bracconaggio in Lomellina, abbattuti 47 uccelli protetti VIDEO su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/bracconaggio-in-lomellina-abbattuti-47-uccelli-protetti-video/feed/ 0
Evadono dai domiciliari e vanno a spasso per Pavia: arrestati https://giornaledipavia.it/cronaca/evadono-dai-domiciliari-e-vanno-a-spasso-per-pavia-arrestati/ https://giornaledipavia.it/cronaca/evadono-dai-domiciliari-e-vanno-a-spasso-per-pavia-arrestati/#respond Fri, 19 Oct 2018 12:16:18 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10917 Evadono dai domiciliari: arrestati un ucraino e un moldavo sorpresi in giro per Pavia. Evadono dai domiciliari: arrestati Nel corso della giornata di ieri, 18 ottobre 2018, la Compagnia Carabinieri di Pavia, impiegando numerose pattuglie, ha svolto un servizio straordinario finalizzato al controllo delle persone sottoposte a misure restrittive presenti nell’ambito dell’intera giurisdizione. Nel corso […]

Continua la lettura di Evadono dai domiciliari e vanno a spasso per Pavia: arrestati su Giornale di Pavia.

]]>
Evadono dai domiciliari: arrestati un ucraino e un moldavo sorpresi in giro per Pavia.

Evadono dai domiciliari: arrestati

Nel corso della giornata di ieri, 18 ottobre 2018, la Compagnia Carabinieri di Pavia, impiegando numerose pattuglie, ha svolto un servizio straordinario finalizzato al controllo delle persone sottoposte a misure restrittive presenti nell’ambito dell’intera giurisdizione. Nel corso delle operazioni le pattuglie del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Pavia hanno tratto in arresto, in flagranza di reato per evasione.

Sorpresi a spasso per le vie cittadine

P.O., ucraino cl. 81, seppur sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio, è stato sorpreso dai militari operanti a bordo della propria bicicletta lungo Viale Matteotti. Anche M.R., moldavo cl. 85, seppur sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per reati contro la persona, è stato sorpreso dai militari operanti nei pressi di Via Damiano Chiesa.

Al termine degli atti di rito, entrambi gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo previsto per oggi.

LEGGI ANCHE: Violenta rissa dopo la sagra, 5 stranieri denunciati

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Continua la lettura di Evadono dai domiciliari e vanno a spasso per Pavia: arrestati su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/evadono-dai-domiciliari-e-vanno-a-spasso-per-pavia-arrestati/feed/ 0
Influenza 2018-2019: tutto quello che c’è da sapere https://giornaledipavia.it/attualita/influenza-2018-2019-tutto-quello-che-ce-da-sapere/ https://giornaledipavia.it/attualita/influenza-2018-2019-tutto-quello-che-ce-da-sapere/#respond Fri, 19 Oct 2018 11:45:29 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10914 Lo scorso anno più di 5 milioni di Italiani sono stati costretti a letto dall’influenza. E quest’anno? come sarà l’influenza 2018-2019? Le previsioni sulla influenza 2018-2019 A detta degli esperti, la prossima stagione influenzale dovrebbe essere di intensità media con 4-5 milioni di casi attesi, a cui vanno ad aggiungersi altri 8-10 milioni derivanti da virus respiratori e […]

Continua la lettura di Influenza 2018-2019: tutto quello che c’è da sapere su Giornale di Pavia.

]]>
Lo scorso anno più di 5 milioni di Italiani sono stati costretti a letto dall’influenza. E quest’anno? come sarà l’influenza 2018-2019?

Le previsioni sulla influenza 2018-2019

A detta degli esperti, la prossima stagione influenzale dovrebbe essere di intensità media con 4-5 milioni di casi attesi, a cui vanno ad aggiungersi altri 8-10 milioni derivanti da virus respiratori e dalle sindromi parainfluenzali. Con molta probabilità i  virus in circolazione quest’anno saranno  l’A H1N1 e il virus B, che diventeranno più temibili col calo delle temperature. Calo che per altro, nella nostra regione,  è previsto già da questo lunedì.

LEGGI ANCHE: Fuori le giacche: arriva il primo freddo PREVISIONI METEO

Vaccinazione antinfluenzale gratuita: a chi spetta

La vaccinazione gratuita spetta agli anziani di età pari o superiore ai 65 anni, alle persone ad alto rischio di complicanze, alle donne al secondo e terzo trimestre di gravidanza. La vaccinazione è gratuita anche per chi soffre di patologie croniche a carico dell’apparato respiratorio, cardio-circolatorio, diabete e insufficienza renale surrenale cronica. La gratuità comprende anche chi è affetto da patologie congenite acquisite che danno luogo a una deficit nella produzione di anticorpi, immunosoppressione e patologie infiammatorie a carattere cronico.

LEGGI ANCHE: A novembre al via le vaccinazioni gratuite, con una novità

Vaccino vietato ai bimbi sotto i sei mesi

I bambini vanno vaccinati? Un bimbo in buone condizioni di salute è in grado di reagire autonomamente o con il semplice supporto di terapie sintomatiche nei confronti del virus influenzale. “Tuttavia – dice il ministero della Salute – ci sono bambini per i quali la vaccinazione, non solo è utile come mezzo di prevenzione collettiva ma è necessaria ai fini di una protezione individuale, in quanto, in caso di malattie, potrebbero più facilmente andare incontro a complicanze”. Ad esempio i bimbi affetti da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio o malattie dell’apparato cardio-circolatorio, malattie infiammatorie croniche o tumori. “I vaccini antinfluenzali non vanno somministrati nei piccoli di età inferiore a 6 mesi”.

Influenza: come curarla e soprattutto come prevenirla

In generale il trattamento dell’influenza consiste semplicemente in un periodo di riposo a letto e nell’assunzione di liquidi utili a reintegrare quelli che abbiamo perso a causa delle alte temperature e della sudorazione che caratterizzano la patologia. Il ricorso ai farmaci va limitato all’uso di analgesici (si utilizzano per diminuire i dolori muscolari e scheletrici) o antipiretici che servono ad abbassare la temperatura. Gli antibiotici? Non hanno effetto sui virus influenzali; vanno utilizzati solo su indicazione medica quando può esserci infezione di tipo batterico. E per prevenirla? Basta seguire dei semplice accorgimenti per prevenire l’influenza. Evitare di toccarsi spesso naso, occhi e bocca perché sono vie privilegiate di accesso dei microbi nel nostro corpo. E’ importante disinfettare e far cambiare l’aria condivisa nell’ambiente con chi ha l’infezione influenzale in atto. Per prevenire il contagio è opportuno evitare il contatto con le persone contagiate e lavarsi le mani.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Continua la lettura di Influenza 2018-2019: tutto quello che c’è da sapere su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/influenza-2018-2019-tutto-quello-che-ce-da-sapere/feed/ 0
Prevenzione tumore al seno: continua la campagna “Gioca d’Anticipo” https://giornaledipavia.it/attualita/prevenzione-tumore-al-seno-continua-la-campagna-gioca-danticipo/ https://giornaledipavia.it/attualita/prevenzione-tumore-al-seno-continua-la-campagna-gioca-danticipo/#respond Fri, 19 Oct 2018 10:09:28 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10910 Prevenzione tumore al seno: domenica 21 ottobre appuntamento al Carrefour di Pavia per la campagna “Gioca d’Anticipo”. Prevenzione tumore al seno e la campagna “Gioca d’Anticipo” L’Associazione Pavia Donna ADOS, in collaborazione con l’ASST di Pavia e la Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, in queste settimane sta promuovendo l’iniziativa “Gioca d’Anticipo!” che consiste in una […]

Continua la lettura di Prevenzione tumore al seno: continua la campagna “Gioca d’Anticipo” su Giornale di Pavia.

]]>
Prevenzione tumore al seno: domenica 21 ottobre appuntamento al Carrefour di Pavia per la campagna “Gioca d’Anticipo”.

Prevenzione tumore al seno e la campagna “Gioca d’Anticipo”

L’Associazione Pavia Donna ADOS, in collaborazione con l’ASST di Pavia e la Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, in queste settimane sta promuovendo l’iniziativa “Gioca d’Anticipo!” che consiste in una serie di giornate di sensibilizzazione per la prevenzione del tumore al seno.

Visite gratuite

A distanza di una settimana dal primo evento, organizzato domenica scorsa a Montebello della Battaglia, domenica 21 ottobre, dalle ore 9:30 alle 18:00, i medici senologi del Dipartimento di Chirurgia Generale ASST di Pavia diretto dal dott. Cosimo Vincenzo Sansalone e dell’IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia saranno di nuovo a disposizione, questa volta presso il Centro Commerciale Carrefour di Pavia insieme ai volontari della Croce Verde Pavese. Nella zona centrale del parcheggio del Carrefour di Pavia, su un camper senologico messo a disposizione dalla Croce Verde Pavese, le donne potranno sottoporsi gratuitamente a visita specialistica di prevenzione.

L’assistenza, nel corso della giornata, sarà fornita sia dalla Croce Verde Pavese che dalle volontarie di Pavia Donna ADOS, associazione molto sensibile al tema della prevenzione del cancro al seno, che ha sede proprio presso il Servizio di Senologia del Policlinico San Matteo di Pavia.

L’ASST di Pavia invita tutta la popolazione femminile a partecipare a questo secondo importante momento di prevenzione.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Continua la lettura di Prevenzione tumore al seno: continua la campagna “Gioca d’Anticipo” su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/prevenzione-tumore-al-seno-continua-la-campagna-gioca-danticipo/feed/ 0
Tonno Mareblu ritira lotto di scatolette dai supermercati Il Gigante https://giornaledipavia.it/economia/tonno-mareblu-ritira-lotto-di-scatolette-dai-supermercati-il-gigante/ https://giornaledipavia.it/economia/tonno-mareblu-ritira-lotto-di-scatolette-dai-supermercati-il-gigante/#respond Fri, 19 Oct 2018 08:52:06 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10905 Tonno Mareblu ritira lotti di scatolette. Problemi per la nota marca per le confezioni da 12 vendute da “Il Gigante”. Problema di integrità delle confezioni Ci sarebbe stato, infatti, un problema di produzione legato all’integrità della confezione, che potrebbe compromettere la qualità del prodotto. Mareblu ha per tanto disposto il ritiro delle confezioni da 6 e […]

Continua la lettura di Tonno Mareblu ritira lotto di scatolette dai supermercati Il Gigante su Giornale di Pavia.

]]>
Tonno Mareblu ritira lotti di scatolette. Problemi per la nota marca per le confezioni da 12 vendute da “Il Gigante”.

Problema di integrità delle confezioni

Ci sarebbe stato, infatti, un problema di produzione legato all’integrità della confezione, che potrebbe compromettere la qualità del prodotto. Mareblu ha per tanto disposto il ritiro delle confezioni da 6 e da 12 scatolette da 80 grammi, con scadenza 5 gennaio 2023.

Lavorato alle Seychelles

Come si legge nel comunicato pubblicato sul sito del dicastero, il tonno è lavorato nello stabilimento dell’Indian Ocean Tuna – Iot Ltd a Mahè (Seychelles) – Fisching Protvictoria e commercializzato da Mareblus srl in Italia.

Riportare il prodotto in negozio

Il Ministero della Salute consiglia, a scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, di non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita. L’azienda precisa che il richiamo non riguarda altri prodotti a marchio Mareblu e altre date di scadenza dello stesso prodotto.

LE ULTIME ALLERTE:

Vibrione del colera nelle cozze

Congiuntivite: collirio ritirato dalle farmacie. E anche analgesico

Frammenti di plastica nella barretta di cioccolato: snack ritirato

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Continua la lettura di Tonno Mareblu ritira lotto di scatolette dai supermercati Il Gigante su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/economia/tonno-mareblu-ritira-lotto-di-scatolette-dai-supermercati-il-gigante/feed/ 0
Fuori le giacche: arriva il primo freddo PREVISIONI METEO https://giornaledipavia.it/attualita/fuori-le-giacche-arriva-il-primo-freddo-previsioni-meteo/ https://giornaledipavia.it/attualita/fuori-le-giacche-arriva-il-primo-freddo-previsioni-meteo/#respond Fri, 19 Oct 2018 06:13:41 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10902 Fuori le giacche: arriva il primo freddo. Nel fine settimana in Lombardia  saremo ancora “graziati” con sole e un lieve calo delle temperature che rimangono gradevoli. Ma da lunedì la colonnina di mercurio va giù…. Il week end Secondo Arpa Lombardia infatti Un promontorio anticiclonico con massimi sull’Europa centrale coinvolge marginalmente anche la nostra regione  garantendo condizioni […]

Continua la lettura di Fuori le giacche: arriva il primo freddo PREVISIONI METEO su Giornale di Pavia.

]]>
Fuori le giacche: arriva il primo freddo. Nel fine settimana in Lombardia  saremo ancora “graziati” con sole e un lieve calo delle temperature che rimangono gradevoli. Ma da lunedì la colonnina di mercurio va giù….

Il week end

Secondo Arpa Lombardia infatti Un promontorio anticiclonico con massimi sull’Europa centrale coinvolge marginalmente anche la nostra regione  garantendo condizioni di tempo stabile e in prevalenza soleggiato sino alla giornata di domenica. Le deboli correnti settentrionali che scorrono lungo il bordo dell’alta pressione favoriranno un lieve e graduale calo delle temperature ed un rinforzo dei venti nel fine settimana.

La situazione di oggi

Stato del cielo: generalmente sereno o poco nuvoloso con nubi basse al primo mattino sulla bassa pianura, ma in rapido dissolvimento; addensamenti isolati durante il pomeriggio su Alpi e Prealpi orientali, in serata transito di velature sottili su tutta la regione.

Precipitazioni: assenti.

Temperature: minime in lieve calo, massime stazionarie. In pianura minime comprese tra 9 e 14°C, massime tra 20 e 24 °C.

Zero termico: intorno a 3500-3700 metri.

Venti: in pianura e in montagna deboli di direzione variabile, possibili brezze nelle valli e sui laghi.

Altri fenomeni: foschie dense e locali banchi di nebbia possibili al primo mattino sulla bassa pianura

Domani

Stato del cielo: in prevalenza sereno o poco nuvoloso salvo addensamenti irregolari al mattino, che saranno più isolati e confinati alle Prealpi centro-orientali nella seconda parte della giornata.

Precipitazioni: assenti.

Temperature: minime stazionarie, massime in lieve calo. In pianura minime intorno a 12°C, massime intorno a 21°C.

Zero termico: intorno a 3200-3400 metri.

Venti: in pianura deboli orientali, in montagna deboli da nord con rinforzi lungo le creste alpine di confine.

Altri fenomeni: foschie dense al primo mattino possibili sulla bassa pianura.

Domenica

Stato del cielo: cielo generalmente sereno o poco nuvoloso salvo locali addensamenti più probabili lungo la fascia prealpina e sulla pianura orientale, specie dalla serata.

Precipitazioni: assenti.

Temperature: minime e massime in leggera diminuzione.

Zero termico: in temporaneo rialzo a 3800 metri circa.

Venti: in pianura deboli di direzione variabile con rinforzi dalla sera sui settori orientali, in montagna moderati da nord con raffiche anche forti lungo le creste alpine di confine.

La tendenza per la prossima settimana

Lunedì 22 transito di nubi da est con brevi e isolati rovesci possibili su alta pianura e Prealpi, temperature in sensibile calo nei valori massimi, venti in netto rinforzo. Martedì 23 prevalenza di sole con annuvolamenti possibili verso sera, temperature in sensibile calo nei valori minimi, venti in temporanea attenuazione.

Continua la lettura di Fuori le giacche: arriva il primo freddo PREVISIONI METEO su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/fuori-le-giacche-arriva-il-primo-freddo-previsioni-meteo/feed/ 0
Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento https://giornaledipavia.it/attualita/trenord-bonus-novembre-2018-ecco-a-chi-spetta-lo-sconto-sullabbonamento/ https://giornaledipavia.it/attualita/trenord-bonus-novembre-2018-ecco-a-chi-spetta-lo-sconto-sullabbonamento/#respond Fri, 19 Oct 2018 05:42:16 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10899 Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento. Sono diverse le tratte che non hanno rispettato lo standard di affidabilità previsto dal Contratto di Servizio. Ecco l’elenco. Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento Nel mese di Agosto 2018 i treni delle sottoelencate direttrici del Servizio ferroviario regionale non hanno […]

Continua la lettura di Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento su Giornale di Pavia.

]]>
Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento. Sono diverse le tratte che non hanno rispettato lo standard di affidabilità previsto dal Contratto di Servizio. Ecco l’elenco.

Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento

Nel mese di Agosto 2018 i treni delle sottoelencate direttrici del Servizio ferroviario regionale non hanno rispettato lo standard di affidabilità previsto dal Contratto di Servizio. Gli abbonati di queste direttrici, come comunicato da Trenord in una nota, potranno pertanto acquistare l’abbonamento mensile di Novembre 2018 con lo sconto del 30%. Oppure, nel caso di abbonamenti annuali, potranno richiedere il Bonus alla scadenza della validità del proprio abbonamento.

Ecco l’elenco completo delle tratte che avranno diritto al Bonus:
NUMERO DIRETTRICE
02 Saronno – Seregno – Milano – Albairate
03 Domodossola – Gallarate – Milano
05 Luino – Gallarate – Malpensa
06 Chiasso-Como-Monza-Milano
10 Lecco – Molteno – Como
11 Lecco – Bergamo – Brescia
12 Bergamo – Carnate – Milano
16 Cremona – Treviglio
17 Verona – Brescia – Treviglio – Milano
18 Brescia – Piadena – Parma
19 Brescia – Cremona
21 Piacenza – Lodi – Milano
22 Alessandria – Pavia – Milano
23 Stradella – Pavia – Milano
25 Alessandria – Mortara – Milano
26 Mortara – Novara
27 Pavia – Torreberetti – Alessandria
28 Pavia – Mortara – Vercelli
29 Voghera – Piacenza
33

37

Asso – Seveso – Milano

Mariano/Camnago – Seveso – Milano

36 Saronno – Milano – Lodi
39 Lecco – Carnate – Milano
40 Treviglio – Milano Passante – Varese [S5]*

Occhio alla tratta

Trenord, nel suo comunicato, tiene a precisare che per la Direttrice 40(S5) la percentuale di rimborso spettante è pari al 25% del valore dell’abbonamento. Inoltre il Bonus è applicato sulle tratte da Lecco a tutte le stazioni fino ad Arcore. Le tratte Lecco-Monza e Lecco-Milano invece non rientrano nel Bonus in quanto appartenenti alla direttrice Tirano-Sondrio-Lecco-Milano (Dir. 7), come specificato nelle Condizioni di Trasporto Trenord.

Per l’attribuzione del Bonus sulle tratte appartenenti a più direttrici e per gli abbonamenti sui quali si applica, si invita a visionare la sezione ”Bonus” e consultabile a clicca qui.

Invece per consultare l’indice di affidabilità di tutte le direttrici del mese di Agosto 2018 è possibile cliccare qui.

Continua la lettura di Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/trenord-bonus-novembre-2018-ecco-a-chi-spetta-lo-sconto-sullabbonamento/feed/ 0
Malori e incidenti stradali SIRENE DI NOTTE https://giornaledipavia.it/cronaca/malori-e-incidenti-stradali-sirene-di-notte/ https://giornaledipavia.it/cronaca/malori-e-incidenti-stradali-sirene-di-notte/#respond Fri, 19 Oct 2018 05:24:22 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10896 Malori e incidenti stradali nella Bassa: mezzi di soccorso in azione nella notte appena passata. Cremona Quella appena passata è stata una notte tranquilla nel Cremonese. Da segnalare solo un malore avvenuto intorno alle 23.30 a Crema. Vittima un ragazzo di 35 anni che si è sentito male mentre si trovava in via Indipendenza. Sul […]

Continua la lettura di Malori e incidenti stradali SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
Malori e incidenti stradali nella Bassa: mezzi di soccorso in azione nella notte appena passata.

Cremona

Quella appena passata è stata una notte tranquilla nel Cremonese. Da segnalare solo un malore avvenuto intorno alle 23.30 a Crema. Vittima un ragazzo di 35 anni che si è sentito male mentre si trovava in via Indipendenza. Sul posto gli operatori del 118 con un’ambulanza e un’automedica. Il 35enne è stato trasportato all’ospedale cittadino in codice giallo.

Lodi

Nessuna uscita in notturna per il Lodigiano, dove si registra l’ultimo intervento nel tardo pomeriggio di ieri quando si è verificato un incidente stradale a Lodi. Erano quasi le 19.30 e due auto si sono scontrate lungo la ss235. Due le persone rimaste coinvolte, un 26enne e una 27enne. Per loro trasporto ospedaliero in codice verde. Rilievi di legge a cura della Polstrada.

Mantova

Incidente stradale anche in provincia di Mantova, esattamente a Serravalle Po. Intorno alle 22 di ieri sera, soccorsa una ragazza di 20 anni che è uscita di strada con la sua auto. Sul posto un mezzo dei vigili del fuoco e gli operatori del 118 con un’ambulanza. Dopo i primi accertamenti, la giovane è stata trasferita al pronto soccorso di Pieve di Coriano in codice giallo.

Pavia

Nel pavese da segnalare due interventi entrambi per malore. Il primo alle 23.15 in via Manenti a Vidigulfo. Soccorso un uomo di 58 anni, successivamente trasportato in ospedale a Melegnano in codice verde.
Trasporto ospedaliero in codice giallo al San Matteo, invece, per un uomo di 54 anni che ha accusato un malore in viale Europa a Pavia intorno alle 23.30 di ieri sera.

Da segnalare anche un incidente che ha avuto per protagonista un giovane di 19 anni caduto dalla sua bicicletta. E’ successo a Pavia in via Luigi Robecchi Brichetti intorno alla mezzanotte. Il giovane è stato soccorso da un’ambulanza e trasportato in codice giallo al San Matteo.

Continua la lettura di Malori e incidenti stradali SIRENE DI NOTTE su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/malori-e-incidenti-stradali-sirene-di-notte/feed/ 0
Castagne e Vin Brulè in piazza con la Croce Rossa https://giornaledipavia.it/attualita/castagne-e-vin-brule-in-piazza-con-la-croce-rossa/ https://giornaledipavia.it/attualita/castagne-e-vin-brule-in-piazza-con-la-croce-rossa/#respond Thu, 18 Oct 2018 15:42:54 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10892 Croce Rossa in piazza Duomo domenica 21 ottobre per celebrare il sapore dell’autunno. Croce Rossa in piazza Duomo a Voghera Celebrare il sapore dell’autunno attraverso due veri e propri emblemi della stagione: castagne e vin brulé. È quanto propone il Comitato locale di Voghera della Croce Rossa Italiana per la giornata di domenica 21 ottobre, quando […]

Continua la lettura di Castagne e Vin Brulè in piazza con la Croce Rossa su Giornale di Pavia.

]]>
Croce Rossa in piazza Duomo domenica 21 ottobre per celebrare il sapore dell’autunno.

Croce Rossa in piazza Duomo a Voghera

Celebrare il sapore dell’autunno attraverso due veri e propri emblemi della stagione: castagne e vin brulé. È quanto propone il Comitato locale di Voghera della Croce Rossa Italiana per la giornata di domenica 21 ottobre, quando piazza Duomo sarà avvolta dal profumo delle caldarroste e dal dolce aroma della gustosissima bevanda a base di vino caldo.

Il raduno degli Alpini

L’iniziativa, che vuole essere un ulteriore contributo della Cri vogherese alla vivificazione del contesto cittadino, nasce dalla collaborazione con il Gruppo Alpini “Tre Comuni” (realtà che raggruppa le Penne nere di Casei Gerola, Cornale e Bastida de’ Dossi) e la sezione di Voghera dell’Associazione Nazionale Alpini.
Proprio insieme a quest’ultima, la scorsa domenica il Comitato di via Carlo Emanuele III aveva curato il “Raduno sezionale del centenario”, https://giornaledipavia.it/attualita/la-c-r-i-con-gli-alpini-al-raduno-sezionale-del-centenario/

«manifestazione – dice Ondina Torti, presidente della Croce Rossa di Voghera – che ha davvero colpito nel segno. Noi, nello specifico, ci siamo occupati del pranzo per i partecipanti, un momento in cui hanno spadroneggiato quell’allegria e quel senso di comunanza che da sempre contraddistinguono gli Alpini».

Obiettivo del raduno, al quale hanno preso parte oltre 400 Penne nere, era quello di commemorare la fine della Grande Guerra. L’evento “Castagne e Vin Brulé” di domenica 21 si terrà a partire dalle ore 11 e andrà a concludersi intorno alle 19. Le somme raccolte serviranno a finanziare le attività della Croce Rossa di Voghera.

LEGGI ANCHE: La C.R.I con gli Alpini al Raduno Sezionale del Centenario

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Castagne e Vin Brulè in piazza con la Croce Rossa su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/castagne-e-vin-brule-in-piazza-con-la-croce-rossa/feed/ 0
Spina bifida curata nell’utero, al San Raffaele la prima in Europa https://giornaledipavia.it/altro/spina-bifida-curata-nellutero-al-san-raffaele-la-prima-in-europa/ https://giornaledipavia.it/altro/spina-bifida-curata-nellutero-al-san-raffaele-la-prima-in-europa/#respond Thu, 18 Oct 2018 15:11:10 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10889 Eseguita con successo al San Raffaele di Milano la prima operazione di correzione della spina bifida durante la gravidanza. Spina bifida, il futuro al San Raffaele Una diagnosi che non lascia scampo, due parole che segnano per sempre il futuro di un bambino. Ora non più, perchè nei giorni scorsi l’equipe del San Raffaele di […]

Continua la lettura di Spina bifida curata nell’utero, al San Raffaele la prima in Europa su Giornale di Pavia.

]]>
Eseguita con successo al San Raffaele di Milano la prima operazione di correzione della spina bifida durante la gravidanza.

Spina bifida, il futuro al San Raffaele

Una diagnosi che non lascia scampo, due parole che segnano per sempre il futuro di un bambino. Ora non più, perchè nei giorni scorsi l’equipe del San Raffaele di Milano ha, per la prima volta in Europa, corretto una spina bifida in un feto di 22 settimane. La diagnosi era arrivata alla 19esima settimana. Il destino del bambino già segnato, una partita che si è “giocata” nello spazio microscopico che avrebbe impedito alle sue vertebre di chiudersi. Ed è stato lì, all’interno dell’utero, che sono scesi in campo i bisturi e l’esperienza di due team di specialisti del San Raffaele di Milano. Le due squadre di chirurghi sono riuscite a portare a termine e con successo un intervento di correzione completa neurochirurgica della spina bifida. Con una tecnica che, spiegano dall’ospedale, non è “mai stata utilizzata prima in Europa”.

Che cos’è la spina bifida

La spina bifida è un difetto congenito, per alcune anomalie di sviluppo, che in genere occorrono nelle prime 8-10 settimane di gestazione, come fattori genetici o carenza di acido folico. In sostanza, la parte posteriore del canale neurale da cui si sviluppano il midollo spinale, le meningi spinali e le vertebre non riesce a chiudersi. Il difetto può essere di pochi centimetri o interessare una vasta porzione della colonna vertebrale. Questa patologia comporta disabilità motorie e funzionali come la perdita della mobilità degli arti inferiori, la difficoltà nel controllo degli sfinteri e altre complicazioni neurologiche. Stando alla letteratura scientifica, i bambini con spina bifida operati in utero “hanno meno conseguenze neurologiche dopo la nascita e maggiori possibilità di recupero rispetto a quelli operati da neonati”, ha spiegato il primario di Neurochirurgia Massimo Montini.

Un approccio innovativo

Come hanno agito i medici contro la spina bifida? Un nuovo approccio, che ha permesso “la riparazione definitiva del difetto dorsale congenito fetale. Con un impatto minimo a livello uterino e quindi rischi ridotti per la mamma e la prosecuzione della gravidanza”. La mamma sta bene ed è stata dimessa dopo 5 giorni dall’intervento. L’operazione, che ha visto impegnate le equipe di ginecologi e neurochirurghi dell’Irccs del Gruppo ospedaliero San Donato, coordinate dal primario di Ginecologia e Ostetricia Massimo Candiani e dal primario di Neurochirurgia Massimo Mortini, è durata circa due ore con una tecnica a ridotta invasività. Ciò significa che è stata minimizzata la possibilità di traumi all’utero e l’esposizione del feto, rimasto “costantemente protetto dal calore della mamma”. Ora la donna sarà costantemente seguita nelle prossime settimane fino al parto, previsto intorno alla 38esima settimana.

L’operazione

Com’è stato possibile? Gli specialisti sono entrati nel sacco amniotico attraverso un’unica e piccola incisione dell’utero. A quel punto hanno esposto il dorso fetale malformato ed eseguito la correzione della spina bifida, con avanzati strumenti di micro neurochirurgia. “Questo eccezionale intervento è un traguardo importante nel campo della terapia fetale. Permette migliori opportunità di cura rispetto ai risultati che oggi si possono ottenere con le terapie effettuate in epoca neonatale – sottolinea Candiani – Questa scelta terapeutica, non sperimentale e supportata da solide basi scientifiche, è un’opzione importante per le donne gravide a cui è stata diagnosticata tale malformazione fetale”.

“Sanità lombarda d’eccellenza”

Ancora una volta, in un ospedale lombardo si è aperta una finestra sul futuro. “Leggendo questa notizia provo felicità per questo bimbo che deve ancora nascere e per la sua famiglia, per il loro futuro. – ha commentato il deputato e segretario della Lega Lombarda Paolo Grimoldi –  E un grande orgoglio, da lombardo, per l’eccellenza della sanità ospedaliera in Lombardia, nel caso specifico per l’eccellenza dell’Ospedale San Raffaele. Questa è l’eccellenza lombarda, anche nella ricerca medica e chirurgica. Un’eccellenza che vogliamo ulteriormente migliorare in questa legislatura regionale, con il governatore Attilio Fontana e la sua giunta, anche attraverso le maggiori forme di autonomia che a breve verranno attribuite alla Regione Lombardia, con conseguente aumento delle relative risorse per il nostro sistema sanitario regionale”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE 

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Spina bifida curata nell’utero, al San Raffaele la prima in Europa su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/altro/spina-bifida-curata-nellutero-al-san-raffaele-la-prima-in-europa/feed/ 0
Miriam Sylla e l’ironia su Salvini: “Chissà che salti di gioia per i nostri successi…” VIDEO https://giornaledipavia.it/attualita/miriam-sylla-e-lironia-su-salvini-chissa-che-salti-di-gioia-per-i-nostri-successi-video/ https://giornaledipavia.it/attualita/miriam-sylla-e-lironia-su-salvini-chissa-che-salti-di-gioia-per-i-nostri-successi-video/#respond Thu, 18 Oct 2018 13:39:01 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10886 Tutti pazzi per la pallavolo, tutti pazze per la Nazionale italiana che, impegnata nei mondiali in Giappone, sta raccogliendo successi e consensi. Merito anche di Miriam Sylla, 23 anni, gazzella capace di saltare là dove i più non possono immaginare. E proprio Sylla, che di salti appunto è davvero esperta, ha fatto dell’ironia su… Salvini, come riporta il Giornale […]

Continua la lettura di Miriam Sylla e l’ironia su Salvini: “Chissà che salti di gioia per i nostri successi…” VIDEO su Giornale di Pavia.

]]>
Tutti pazzi per la pallavolo, tutti pazze per la Nazionale italiana che, impegnata nei mondiali in Giappone, sta raccogliendo successi e consensi. Merito anche di Miriam Sylla, 23 anni, gazzella capace di saltare là dove i più non possono immaginare. E proprio Sylla, che di salti appunto è davvero esperta, ha fatto dell’ironia su… Salvini, come riporta il Giornale di Lecco.

Le Azzurre in Giappone

La campionessa lecchese, originaria della Costa d’Avorio, ieri è intervenuta in diretta telefonica dal Giappone durante la trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora” condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Entusiasta e carica di energia come suo solito la pallavolista ha commentato il successo della Nazionale Italiana di pallavolo che è stata definita da più parti emblema di integrazione (oltre a Sylla infatti tra le titolari della nostra nazionale azzurra spicca Paola Egonu, nata da genitori nigeriani.

L’ironia su Salvini

Sylla, è nata a Palermo, così come Mario Balotelli, e proprio come il forte attaccante ha genitori africani: papà e mamma sono arrivati in Sicilia dalla Costa d’Avorio per poi trasferirsi in Lombardia, nel Lecchese. Miriam è cresciuta a Valgreghentino.”Quando ci dicono che siamo un esempio di integrazione a volte noi cadiamo quasi dalle nuvole, perchè per noi è la normalità. Tra di noi non c’è nessuna differenza” ha detto Sylla. A quel punto sorge spontanea la domanda retorica, tra il serio e il faceto, del conduttore che ha “tirato in ballo” il Ministro degli interni: “Sarò contento Salvini”.  “Oh, lo sento che sta urlando e saltando di gioia” ha scherzato Sylla.

IL VIDEO DELLA DIVERTENTE INTERVISTA

Mattarella primo tifoso

“Ma Salvini vi ha scritto?” ha chiesto ancora Lauro. “No, no” ha risposto Syll ridendo….. E se il ministro dell’Interno non si è “fatto vivo” con la Nazionale azzurra, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella figura tra i  primi tifosi delle nostre paladine. “Chi ha scritto per farci i complimenti e gli auguri per il prosieguo della nostra avventura”.

Continua la lettura di Miriam Sylla e l’ironia su Salvini: “Chissà che salti di gioia per i nostri successi…” VIDEO su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/miriam-sylla-e-lironia-su-salvini-chissa-che-salti-di-gioia-per-i-nostri-successi-video/feed/ 0
Incendio locomotore treno merci, Terzi: “Occorre fare chiarezza” https://giornaledipavia.it/politica/incendio-locomotore-treno-merci-terzi-occorre-fare-chiarezza/ https://giornaledipavia.it/politica/incendio-locomotore-treno-merci-terzi-occorre-fare-chiarezza/#respond Thu, 18 Oct 2018 13:28:44 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10882 Incendio locomotore treno merci. Terzi: “Mi auguro venga fatta chiarezza il prima possibile sulle cause di un incendio che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi”. Incendio locomotore, Terzi: “Fare chiarezza” “Rispetto a quanto accaduto a Mede, mi auguro venga fatta chiarezza il prima possibile sulle cause di un incendio che avrebbe potuto avere conseguenze […]

Continua la lettura di Incendio locomotore treno merci, Terzi: “Occorre fare chiarezza” su Giornale di Pavia.

]]>
Incendio locomotore treno merci. Terzi: “Mi auguro venga fatta chiarezza il prima possibile sulle cause di un incendio che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi”.

Incendio locomotore, Terzi: “Fare chiarezza”

“Rispetto a quanto accaduto a Mede, mi auguro venga fatta chiarezza il prima possibile sulle cause di un incendio che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi.

La società proprietaria del treno merci spieghi inoltre per quale motivo si è avvalsa di un locomotore che appare vetusto e probabilmente non in buono stato, oltretutto per effettuare un trasporto così delicato: dalla condizione dei mezzi che circolano sui binari, dalla loro efficienza e dal loro grado di manutenzione, dipende la sicurezza di tutti.

Ringrazio sentitamente i Vigili del Fuoco per il loro tempestivo intervento, così come le Forze dell’Ordine, i soccorritori, i volontari, le autorità locali e tutti coloro che si sono prodigati per mettere in sicurezza la zona”, così l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi in merito all’incendio che ha interessato il locomotore di un convoglio carico di propilene nella serata di mercoledì 17 ottobre.

LEGGI ANCHE: Treno merci carico di propilene prende fuoco in Lomellina VIDEO

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Incendio locomotore treno merci, Terzi: “Occorre fare chiarezza” su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/politica/incendio-locomotore-treno-merci-terzi-occorre-fare-chiarezza/feed/ 0
Autodromo di Monza: Benvenuti è il nuovo Direttore Generale https://giornaledipavia.it/economia/autodromo-di-monza-benvenuti-e-il-nuovo-direttore-generale/ https://giornaledipavia.it/economia/autodromo-di-monza-benvenuti-e-il-nuovo-direttore-generale/#respond Thu, 18 Oct 2018 13:11:08 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10879 Livornese, classe ’66, laureato in Economia e Scienze Politiche, Benvenuti è stato indicato all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione, quale Direttore Generale di Sias, la società – federata all’Automobile Club d’Italia – che dal 1922 ha in gestione l’Autodromo di Monza. Una lunga carriera nel mondo dei motori Fin dagli esordi, Pietro Benvenuti si è sempre occupato […]

Continua la lettura di Autodromo di Monza: Benvenuti è il nuovo Direttore Generale su Giornale di Pavia.

]]>
Livornese, classe ’66, laureato in Economia e Scienze Politiche, Benvenuti è stato indicato all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione, quale Direttore Generale di Sias, la società – federata all’Automobile Club d’Italia – che dal 1922 ha in gestione l’Autodromo di Monza.

Una lunga carriera nel mondo dei motori

Fin dagli esordi, Pietro Benvenuti si è sempre occupato del mondo del motorsport. Dopo alcune esperienze nell’organizzazione di eventi motoristici, è diventato Direttore Marketing del Misano World Circuit.

Dal 2012 al 2015 è stato Direttore Generale dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. Per i successivi due anni ha ricoperto l’incarico di Business Coordinator del team di MotoGP, Gresini Racing. Infine, da febbraio di quest’anno, ha ricoperto l’incarico di Direttore Commerciale per Autodromo Nazionale Monza SIAS SpA con operatività nel Marketing e nella Comunicazione.

“Ci aspettano sfide importanti”

“Sono felice che i Soci, Automobile Club d’Italia e Ac Milano, e il CdA abbiano riposto in me la fiducia necessaria per affidarmi il ruolo di Direttore Generale del circuito più importante d’Italia – ha fatto sapere Benvenuti in una nota -Proseguirò il cammino che ho iniziato al mio ingresso in Sias, potendo contare sull’appoggio degli Organi direttivi dell’azienda e sulla collaborazione di tutto il personale. Ci aspetta una sfida importante per condurre l’Autodromo di Monza a festeggiare il centenario dalla sua fondazione”.

Continua la lettura di Autodromo di Monza: Benvenuti è il nuovo Direttore Generale su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/economia/autodromo-di-monza-benvenuti-e-il-nuovo-direttore-generale/feed/ 0
Qualità dell’aria, da domani a Pavia in vigore le misure di 1° livello https://giornaledipavia.it/attualita/qualita-dellaria-da-domani-a-pavia-in-vigore-le-misure-di-1-livello/ https://giornaledipavia.it/attualita/qualita-dellaria-da-domani-a-pavia-in-vigore-le-misure-di-1-livello/#respond Thu, 18 Oct 2018 13:05:45 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10875 Qualità dell’aria: dopo 4 giorni consecutivi di superamento della soglia di polveri sottili, da domani a Pavia scattano le misure di primo livello. Qualità dell’aria: domani entrano in vigore le misure di 1° livello In considerazione delle concentrazioni elevate di polveri sottili (PM10) per 4 giorni consecutivi, da domani, venerdì 19 ottobre, nel territorio del […]

Continua la lettura di Qualità dell’aria, da domani a Pavia in vigore le misure di 1° livello su Giornale di Pavia.

]]>
Qualità dell’aria: dopo 4 giorni consecutivi di superamento della soglia di polveri sottili, da domani a Pavia scattano le misure di primo livello.

Qualità dell’aria: domani entrano in vigore le misure di 1° livello

In considerazione delle concentrazioni elevate di polveri sottili (PM10) per 4 giorni consecutivi, da domani, venerdì 19 ottobre, nel territorio del Comune di Pavia SONO ATTIVE le misure temporanee di PRIMO LIVELLO di limitazione.

Le limitazioni

Pertanto non possono circolare i seguenti veicoli:

– veicoli privati diesel fino a EURO 3 compreso: da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 19.30 e sabato e domenica dalle 8.30 alle 18.30.

– veicoli privati diesel EURO 4: tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.30

– veicoli commerciali diesel fino a EURO 3 compreso: da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 19.30 e sabato e domenica dalle 8.30 alle 12.30

Sulla pagina dedicata del sito http: //www.l15.regione.lombardia.it/#/accordo-aria è possibile consultare aggiornamenti giorno per giorno, informazioni sulle misure attivate, dati sulla qualità dell’aria, comuni coinvolti e provvedimenti.

Si ricorda che l’attivazione/disattivazione delle limitazioni temporanee avviene nelle giornate predefinite di martedì e venerdì, a seguito di verifica dei dati effettuata nelle giornate di controllo di lunedì e giovedì.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Qualità dell’aria, da domani a Pavia in vigore le misure di 1° livello su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/qualita-dellaria-da-domani-a-pavia-in-vigore-le-misure-di-1-livello/feed/ 0
Litosud tra i finalisti del “Best Performance Award 2018” https://giornaledipavia.it/economia/litosud-tra-i-finalisti-del-best-performance-award-2018/ https://giornaledipavia.it/economia/litosud-tra-i-finalisti-del-best-performance-award-2018/#respond Thu, 18 Oct 2018 12:52:26 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10872 Un riconoscimento che ne certifica l’eccellenza economico-finanziaria, l’attenzione all’innovation&technology e il riguardo all’impatto umano, ambientale e di governance. Questo ha significato per la Litosud di Mario Farina entrare a far parte della short list della seconda edizione del “Best Performance Award 2018”, il premio annuale assegnato nei giorni scorsi e dedicato alle imprese italiane, promosso dallo SDA Bocconi in […]

Continua la lettura di Litosud tra i finalisti del “Best Performance Award 2018” su Giornale di Pavia.

]]>
Un riconoscimento che ne certifica l’eccellenza economico-finanziaria, l’attenzione all’innovation&technology e il riguardo all’impatto umano, ambientale e di governance. Questo ha significato per la Litosud di Mario Farina entrare a far parte della short list della seconda edizione del “Best Performance Award 2018”, il premio annuale assegnato nei giorni scorsi e dedicato alle imprese italiane, promosso dallo SDA Bocconi in partnership con JP Morgan, Price Waterhouse Cooper, Thompson Reuters e Il Sole 24 ore.

Litosud tra i finalisti del “Best Performance Award 2018”

La Litosud, società tipografica attiva nella stampa di giornali, con due stabilimenti produttivi a Roma e a Milano e nella stampa rotocalco attraverso la sua controllata Effe Printing, è stata l’unica azienda del settore grafico industriale ad avere questo privilegio a fronte di un affollato gruppo di partecipanti: 576.325 le imprese esaminate, 380 giudicate virtuose, e solo 76 le finaliste.

«Essere tra i finalisti del premio ci ha sicuramente onorato – afferma Gianluca Farina, figlio di Mario e componente della governance di Litosud oltre che consigliere di Netweek Spa a cui fanno capo i nostri giornali – A maggior ragione in un periodo di difficoltà per il settore dell’editoria. E’ un attestato di stima che dimostra che stiamo lavorando nella maniera giusta».

Un grande successo ampiamente riconosciuto

La Litosud ha dovuto superare un primo step di analisi da parte della SDA Bocconi, quindi ha ricevuto la visita dei rappresentanti di JP Morgan e Price Waterhouse Cooper che hanno incontrato i vertici dell’azienda. «Sono partiti dall’analisi dei nostri indicatori economici – continua Gianluca Farina – Quindi hanno verificato la nostra attenzione e la rilevanza strategica che hanno per la Litosud le teamatiche ESG (Environmental-Social-Governance). L’inserimento finale nella shortlist di 76 aziende su un campione di 576.325 è la prova della nostra eccellenza».

E ora? «Ci siamo salutati dandoci appuntamento all’anno prossimo», assicura Farina. E questa volta per vincere.

Continua la lettura di Litosud tra i finalisti del “Best Performance Award 2018” su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/economia/litosud-tra-i-finalisti-del-best-performance-award-2018/feed/ 0
Vibrione del colera nelle cozze https://giornaledipavia.it/attualita/vibrione-del-colera-nelle-cozze/ https://giornaledipavia.it/attualita/vibrione-del-colera-nelle-cozze/#respond Thu, 18 Oct 2018 11:43:20 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10868 Vibrione del colera nelle cozze: il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare, ha lanciato l’allerta per la possibile presenza dei pericolosi batteri. Vibrione del colera nelle cozze Cozze vive contaminate da Vibrio alginolyticus e Vibrio cholerae, che sarebbero state già immesse sull’intero mercato nazionale. E’ delle ultime ore la notizia di una […]

Continua la lettura di Vibrione del colera nelle cozze su Giornale di Pavia.

]]>
Vibrione del colera nelle cozze: il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare, ha lanciato l’allerta per la possibile presenza dei pericolosi batteri.

Vibrione del colera nelle cozze

Cozze vive contaminate da Vibrio alginolyticus e Vibrio cholerae, che sarebbero state già immesse sull’intero mercato nazionale. E’ delle ultime ore la notizia di una nuova allerta alimentare che, questa volta, non riguarda i temibili batteri Escherichia Coli o la Salmonella. Non si conoscono i lotti con cozze vive contaminate anche perché riguardano non solo la Grande distribuzione ma pescherie e mercati.

L’allerta del Ministero della Sanità

Ad allertare le autorità sanitarie dei diversi Paesi europei ed esteri circa la presenza del Vibrione del Colera è stato il Ministero della Sanità di Malta che ha prontamente avvisato le autorità sanitarie della UE. Rasff, il sistema di allerta rapido dell’Unione Europea, invita tutti a prestare la massima attenzione e a non consumare le cozze vive senza prima sottoporle al controllo dal Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl locale.

Sempre bene evitare di mangiare cozze crude

Le cozze sono organismi “filtratori”, cioè filtrano tutto ciò che è contenuto nei mari nei quali vivono. Lo Sportello dei diritti ricorda che se provengono da acque non perfettamente pulite, possono essere fonte di contaminazione batterica. Per questo motivo sarebbe sempre meglio evitare di mangiarle crude, sia a casa sia al ristorante dove spesso vengono servite sotto forma di “Crudités”. Solo con l’abbattimento (che non sappiamo se è stato fatto accuratamente) e la cottura i batteri vengono inibiti e si evitano spiacevoli disturbi intestinali.

Continua la lettura di Vibrione del colera nelle cozze su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/attualita/vibrione-del-colera-nelle-cozze/feed/ 0
Assemblea Assolombarda al Teatro alla Scala: “No a Stato paternalista” https://giornaledipavia.it/economia/assemblea-assolombarda-al-teatro-alla-scala-no-a-stato-paternalista/ https://giornaledipavia.it/economia/assemblea-assolombarda-al-teatro-alla-scala-no-a-stato-paternalista/#respond Thu, 18 Oct 2018 11:03:05 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10865 “No a uno Stato che chiude i negozi la domenica, vuol tornare a gestire il trasporto aereo e si oppone alle grandi opere”. Così il presidente di Assolombarda Carlo Bonomi all’assemblea generale in corso questa mattina al Teatro alla Scala. L’intervento di Carlo Bonomi Assemblea Assolombarda a Milano: il succo Un discorso duro, quello di Bonomi, di fronte […]

Continua la lettura di Assemblea Assolombarda al Teatro alla Scala: “No a Stato paternalista” su Giornale di Pavia.

]]>
“No a uno Stato che chiude i negozi la domenica, vuol tornare a gestire il trasporto aereo e si oppone alle grandi opere”. Così il presidente di Assolombarda Carlo Bonomi all’assemblea generale in corso questa mattina al Teatro alla Scala.

Assemblea Assolombarda al Teatro alla Scala: "No a uno Stato paternalista"
L’intervento di Carlo Bonomi

Assemblea Assolombarda a Milano: il succo

Un discorso duro, quello di Bonomi, di fronte a una platea formata non solo da addetti ai lavori: in sala anche il Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria e il presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia, oltre – fra gli altri – al governatore lombardo Attilio Fontana col vice Fabrizio Sala e al sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Dobbiamo impegnarci con forza perché non si radichi e si diffonda sempre più in Italia il ritorno in grande stile dello Stato paternalista  Non abbiamo bisogno di uno Stato che torni ad essere padre e madre: perché nella storia del Novecento questa formula ha prodotto guai immensi. L’etica pubblica non è l’etica di uno Stato che vuole dall’alto imporre ai cittadini la sua visione di cosa sia morale e cosa no.

Bonomi è stato ancora più specifico:

Dobbiamo dire no a uno Stato che chiude gli esercizi commerciali la domenica, sostenendo di difendere le famiglie . Viola la libertà di milioni di consumatori, abbatte consumi e lavoro, mina la possibilità che proprio le famiglie in cui lavorano due componenti si possano contemperare i tempi di lavoro con le scelte di consumo. No a uno Stato che crede di poter gestire nuovamente il trasporto aereo. Se non potevamo permetterci, anche giustamente, un aereo di Stato come quello della presidenza del Consiglio, possiamo mai tornare a permetterci una flotta pubblica di Stato? Perché non fare un referendum e chiedere agli italiani se vogliono ancora pagare di tasca propria per Alitalia?

Caustico anche il finale d’intervento:

No a uno Stato che si oppone alle grandi opere infrastrutturali come Tap, Tav, e Terzo Valico. Il governo ha evitato un grave errore respingendo la tentazione di chiudere l’Ilva, scelga ora sulle grandi opere di trasporto ed energetiche di parlare la lingua del futuro e non quella del passato.

Sostegno al Capo dello stato e all’Ue

Bonomi ha inoltre invitato tutte le classi dirigenti ad un’assunzione di responsabilità, in primis riguardo al sostegno del Capo dello Stato. E non ha fatto mistero della propria delusione (sua e dell’associazione tutta) nei confronti della Manovra di Bilancio.

Dobbiamo tutti contribuire a una nuova strategia di responsabilità nazionale, con gli occhi rivolti all’Europa. Non è il momento di abbandonare processi potenzialmente disgregativi cosi profondi nelle mani di qualcuno che non pensa all’interesse di tutta la comunità.

Sfiducia nella democrazia e nella Scienza

“E avvenuta nel volgere di pochi mesi – ha continuato Bonomi – una trasformazione profonda degli italiani. Assume forme di ripulsa verso la stessa idea di democrazia rappresentativa, verso i fondamenti garantisti della giustizia e della presunzione d’innocenza. Esprime sfiducia crescente verso la scienza – si pensi al fenomeno Novax – e le nuove tecnologie, imputate di sostituire lavoro umano accrescendo le fila dei disoccupati. Questi due ultimi fenomeni minano anche la fiducia verso la libera impresa, considerata come un attore di processi organizzativi, gestionali e finanziari non più volti a rafforzare l’occupazione e la coesione sociale, bensì potenzialmente tali da accrescere i divari di reddito e il disagio sociale”.

No tifo per i partiti ma per l’Italia

Noi non tifiamo per questo o per quello. Né per questo contro quello. Noi tifiamo per l’Italia, da sempre. Noi rispettiamo la politica e i partiti perché rispettiamo le istituzioni repubblicane, la nostra Costituzione. Ma dalla crisi non siamo usciti per diritto divino. Ne siamo usciti grazie soprattutto a impegno e sacrificio di migliaia di imprenditori italiani, e di tutti i nostri collaboratori. Come imprenditori abbiamo pagato un caro con quasi 700 vite umane spezzate e migliaia di aziende chiuse. E sulle 700 vite spezzate io penso che potevamo e dovevamo fare di più.

No a promesse scassa Bilancio

No a promesse elettorali scassa bilancio e di scarso impatto su crescita e lavoro. Come nel caso del Decreto Dignità, che secondo i primi dati attualmente disponibili col suo regime di causali obbligatorie e aumento dei costi esercita esattamente gli effetti contrari alla conferma dei contratti, effetti paventati da Confindustria e da tutte le associazioni d’impresa senza eccezioni. Ma rimaste inascoltate.

Stop intromissioni della politica

Non ha più senso l’antica separazione tra lavori manuali. Vogliamo cambiare l’Italia dal basso, attraverso i contratti. Senza intromissioni da parte della Politica. Insieme ai nostri collaboratori e ai loro sindacati. Perché attraverso i nuovi contratti aziendali si crea fiducia nelle nuove competenze, si dimostra che le nuove tecnologie creano lavori e saperi nuovi, si afferma ed estende il welfare aziendale, si promuove la formazione continua. Ed è cosi che cresce la produttivita.

Reddito di cittadinanza? Usare meglio quei soldi

E’ una visione antitetica, quella che vediamo oggi diffondersi. E allora diciamolo: i 19 miliardi del reddito di cittadinanza destiniamoli invece a un Fraunhofer italiano della ricerca per l’industria e la manifattura. Sullo stesso modello del 30% di finanziamento pubblico e del 70% a carico delle imprese, come in Germania.

La lista dei no: i prepensionamenti

No a uno Stato che torna a prepensionare aggravando il furto ai danni dei più giovani. Nessun dato empirico comprova l’ipotesi che un pensionato anzitempo lasci il suo lavoro a un disoccupato giovane. Al contrario, i dati dei Paesi OCSE mostrano che a crescere di più è chi ha insieme più occupati giovani e anziani, senza nessun automatico effetto sostitutivo.

Manovra di Bilanco bocciata in toto

Abbiamo già pagato un prezzo elevato alle modalità con cui il governo è giunto ad aggiornare il DEF, per poi modificarlo. Senza per questo convincere mercati ed Europa. Il punto di fondo non era e non è l’innalzamento del deficit 2019 al 2,4% del PIL. Se il maggior deficit fosse dovuto a un drastico innalzamento degli investimenti e degli stimoli alla crescita assumerebbe tutt’altro significato agli occhi di Europa, mercati e agenzie di rating e soprattutto al mondo delle imprese. Se invece il maggior deficit si persegue per continuare sulla vecchia strada di miliardi aggiuntivi alla spesa corrente – come a tutti gli effetti avviene destinandoli a reddito di cittadinanza e prepensionamenti – ecco che allora le stime di maggior crescita del PIL del governo non risultano credibili e il debito pubblico continuerà a salire. Non saranno 5 miliardi d’investimenti a far salire il PIL dello 0,9%. Il governo del cambiamento non ha prodotto una manovra di vero cambiamento. Una manovra da Paese responsabile dovrebbe accrescere in maniera significativa gli investimenti pubblici. E sul fisco avrebbe dovuto essere molto diversa. su questo il governo ci ha molto deluso”.

La lista dei no: il caso del Ponte Morandi

NO a uno Stato che ci chiama “prenditori” e che dopo anni di promesse continuo a non pagarci oltre 40 miliona il vero prenditore?

NO a uno Stato che crede di poter strappare 35 mila contratti di concessione: la vicenda tragica del ponte Morandi vede con troppa disinvoltura dimenticate le responsabilità della vigilanza tecnica e di sicurezza del concedente pubblico, ignorata la necessità che le responsabilità si accertino con indagini amministrative e penali, calpestata la prescrizione vigente che la realizzazione della nuova opera sia fatta con gara di evidenza europea e non con affidamento diretto. Ma su Genova anche l’impresa è chiamata a un dovere: il ponte Morandi ha anche mostrato che, quando li commette, l’impresa i suoi errori deve ammetterli.

E’ il Governo che ha un problema

Abbiamo visto che il Governo convoca a palazzo Chigi le controllate pubbliche e chiede loro di far questo e quello. Un governo dovrebbe sapere che grandi aziende quotate rispondono al mercati e la loro autonomia è un bene primario. Ma il tema è un altro: se un governo chiede alle controllate pubbliche di fare quel che nella manovra il governo non pensa di riuscire realizzare, è il governo che ha un problema.

Bacchettata anche sulle Olimpiadi

Nella ripresa italiana Milano, intesa come il territorio che noi rappresentiamo ovvero Milano, Monza Brianza e Lodi, è stata la prima. Ma il nostro senso di responsabilità è considerare il successo di Milano a disposizione del Paese. E in questo quadro ribadiamo il nostro sostegno alla candidatura per le Olimpiadi Invernali 2026. Basta controversie. Le Olimpiadi sono di una nazione, non di una città o di una regione. Se continuiamo a trasformar candidatura internazionale in un rodeo domestico, non è Milano che perde credibilità: è l’italia intera agli occhi del mondo. Per questo chiediamo che venga riconosciuta ora dall’attuale governo una maggiore autonomia dei livelli amministrativi che uniscono la Grande Milano e il mix di specializzazione della Lombardia.

Basta attacchi, equilibrio dei poteri

Se si attaccano le Autorità indipendenti che presidiano i mercati e se ne travolgono i vertici, si torna indietro di 40 anni e ci si esclude dalla comunita dei mercati. Se si tacitano i magistrati perché non eletti si abbatte la fiducia nell’eguaglianza di fronte alla legge e la si sostituisce con la giustizia dei partiti. La politica ha il suo mandato popolare. Ma le istituzioni di un Paese libero dai tempi di Montesquieu vivono dell’equilibrio tra poteri diversi. Guai a rinunciarvi!

Continua la lettura di Assemblea Assolombarda al Teatro alla Scala: “No a Stato paternalista” su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/economia/assemblea-assolombarda-al-teatro-alla-scala-no-a-stato-paternalista/feed/ 0
Violenta rissa dopo la sagra, 5 stranieri denunciati https://giornaledipavia.it/cronaca/violenta-rissa-dopo-la-sagra-5-stranieri-denunciati/ https://giornaledipavia.it/cronaca/violenta-rissa-dopo-la-sagra-5-stranieri-denunciati/#respond Thu, 18 Oct 2018 10:48:18 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10862 Violenta rissa in concomitanza della tradizionale “Sagra del salame d’Oca”: 5 stranieri denunciati. Violenta rissa La tempestiva e scrupolosa attività degli uomini dell’Arma ha consentito di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza nei confronti dei cinque stranieri, che la notte tra il 29 e 30 settembre scorso, in concomitanza della tradizionale “Sagra del salame d’Oca”, si […]

Continua la lettura di Violenta rissa dopo la sagra, 5 stranieri denunciati su Giornale di Pavia.

]]>
Violenta rissa in concomitanza della tradizionale “Sagra del salame d’Oca”: 5 stranieri denunciati.

Violenta rissa

La tempestiva e scrupolosa attività degli uomini dell’Arma ha consentito di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza nei confronti dei cinque stranieri, che la notte tra il 29 e 30 settembre scorso, in concomitanza della tradizionale “Sagra del salame d’Oca”, si sono resi responsabili di una rissa in pieno centro di Mortara, nella Piazza Silvabella. Nella colluttazione, V.Y. veniva colpito alla testa con una barra metallica, riportando sette giorni di prognosi per ferita lacero contusa al cuoio capelluto.

Responsabili individuati

Il massiccio impegno dei Carabinieri coordinati dal Maggiore Emanuele Barbieri, ha consentito di interrompere l’azione criminosa la stessa notte in cui è avvenuta la rissa, unico episodio di violenza nell’ambito di una manifestazione molto sentita e perfettamente riuscita, nonché di individuare i responsabili a distanza di pochi giorni.

Le denunce

A questo punto sono scattate le denunce per il reato di rissa aggravata, nei confronti dei seguenti 5 soggetti:
V.Y., classe 1986, ucraino, abitante a Mortara;
O.I., classe 1994, ucraino, abitante a Mortara;
H.N.M., classe 1990, rumeno, abitante a Mortara;
A.A.M., classe 1990, rumeno, abitante nella provincia di Piacenza;
T.P., classe 1997, rumeno, abitante nella provincia di Piacenza.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Violenta rissa dopo la sagra, 5 stranieri denunciati su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/violenta-rissa-dopo-la-sagra-5-stranieri-denunciati/feed/ 0
Controlli antidroga: in auto hashish, marijuana e cocaina https://giornaledipavia.it/cronaca/controlli-antidroga-in-auto-hashish-marijuana-e-cocaina/ https://giornaledipavia.it/cronaca/controlli-antidroga-in-auto-hashish-marijuana-e-cocaina/#respond Thu, 18 Oct 2018 10:34:51 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10855 Controlli antidroga a Casorate Primo: arresto un 34 trovato in possesso di marijuana, hashish e cocaina, oltre a 5 proiettili detenuti illegalmente. Controlli antidroga: arrestato 34enne Nel corso della nottata odierna, a Casorate Primo (PV), nel corso di un servizio straordinario antidroga disposto dalla Compagnia di Pavia al fine di monitorare il locale fenomeno della […]

Continua la lettura di Controlli antidroga: in auto hashish, marijuana e cocaina su Giornale di Pavia.

]]>
Controlli antidroga a Casorate Primo: arresto un 34 trovato in possesso di marijuana, hashish e cocaina, oltre a 5 proiettili detenuti illegalmente.

Controlli antidroga: arrestato 34enne

Nel corso della nottata odierna, a Casorate Primo (PV), nel corso di un servizio straordinario antidroga disposto dalla Compagnia di Pavia al fine di monitorare il locale fenomeno della “movida”, i militari del dipendente N.O.R. – Aliquota Radiomobile hanno arrestato, in flagranza di reato, B.C., cl. 84 di Abbiategrasso (MI), gravato da precedenti di polizia, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed illecita detenzione di munizionamento.

Le perquisizioni

Il 34enne è stato fermato, a Casorate Primo in Via Besate, mentre era a bordo della propria autovettura Audi A4, a seguito di perquisizione personale, veicolare e domiciliare, è stato trovato in possesso di complessivi grammi 288,8 di “marijuana”, di grammi 93,46 di “hashish” e grammi 2,36 di “cocaina”, nonché, della somma contante di oltre 7mila euro ritenuta provento di illecita attività di spaccio, e di 5 proiettili cal. 7,65 illegalmente detenuti.
L’arrestato, al termine degli atti di rito, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza dei Carabinieri di Pavia, in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Controlli antidroga: in auto hashish, marijuana e cocaina su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/controlli-antidroga-in-auto-hashish-marijuana-e-cocaina/feed/ 0
Vigevano come Lodi sulla questione agevolazioni scuola per gli stranieri https://giornaledipavia.it/politica/vigevano-come-lodi-sulla-questione-agevolazioni-scuola-per-gli-stranieri/ https://giornaledipavia.it/politica/vigevano-come-lodi-sulla-questione-agevolazioni-scuola-per-gli-stranieri/#respond Thu, 18 Oct 2018 10:32:38 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10852 Vigevano come Lodi? Il Comune del pavese richiamato dall’Associazione studi giuridici sull’immigrazione. Vigevano come Lodi? La Bassa, nell’ultimo mese, è stata protagonista di un sisma mediatico che ha visto in Lodi il suo epicentro. Riflettori della politica locale e nazionale, nonché dei maggiori quotidiani, puntati sulla sindaca leghista Sara Casanova e sulla linea adottata dalla sua […]

Continua la lettura di Vigevano come Lodi sulla questione agevolazioni scuola per gli stranieri su Giornale di Pavia.

]]>
Vigevano come Lodi? Il Comune del pavese richiamato dall’Associazione studi giuridici sull’immigrazione.

Vigevano come Lodi?

La Bassa, nell’ultimo mese, è stata protagonista di un sisma mediatico che ha visto in Lodi il suo epicentro. Riflettori della politica locale e nazionale, nonché dei maggiori quotidiani, puntati sulla sindaca leghista Sara Casanova e sulla linea adottata dalla sua Giunta in merito alla concessione di agevolazioni scuola negate ai cittadini stranieri. A fare chiarezza, soprattutto legale, sulla vicenda è intervenuta Asgi (Associazione studi giuridici sull’immigrazione) – formata da un gruppo di avvocati, giuristi e studiosi, che ha, nel tempo, contribuito con suoi documenti all’elaborazione dei testi normativi statali e comunitari in materia di immigrazione, asilo e cittadinanza, promuovendo nel dibattito politico-parlamentare e nell’operato dei pubblici poteri la tutela dei diritti nei confronti degli stranieri. A finire nel mirino dell’associazione, che sta raccogliendo le segnalazioni di cittadini e avvocati di altri enti locali che stanno adottando il “modello lodigiano” c’è anche il Comune di Vigevano, cittadina posto sotto l’egida sel sindaco leghista Andrea Sala. 

La diffida di Asgi

Asgi ha provveduto, come per i vicini di casa lodigiani, ad inivare una diffida all’indirizzo del Comune di Vigevano. Ecco alcuni stralci salienti della missiva il cui oggetto verte sulla Deliberazione n. 51 del 13.3.2015 illegittimo trattamento differenziato per i cittadini extra UE. 

“Trattandosi dunque di procedura regolata, per obbligo costituzionale, da fonte statale e senza distinzione tra italiani e stranieri, le amministrazioni locali non hanno alcun potere per ritenere “insufficiente” l’ISEE e di introdurre a tal fine differenze di trattamento tra italiani e stranieri. La Vs amministrazione non è dunque in alcun modo abilitata a una intromissione in un sub- procedimento che è di competenza di altra amministrazione e che è volto al rilascio di un documento che la norma di rango superiore dichiara essere sufficiente per l’accesso alle prestazioni sociali agevolate e che non è in vostro potere “ritenere non valido” (secondo quanto prevede invece la delibera).”

“Documenti con un costo superiore al beneficio richiesto”

E ancora:

“In sostanza, per l’accesso alle prestazioni sociali agevolate, l’ordinamento ha superato la previsione di cui agli artt. 3 del DPR 445/2000 e 2 del DPR 394/1999, prevedendo che non vengano posti a carico del richiedente, che già si trova in condizioni economiche disagiate, oneri documentali che risulterebbero spesso avere un costo superiore al beneficio richiesto, che introdurrebbero un trattamento differenziato tra italiani e stranieri in contrasto con il vincolo paritario imposto dagli artt. 2 e 41 TU immigrazione e che, comunque, sono spesso di impossibile adempimento per la non disponibilità, da parte delle autorità del paese di origine, a rilasciare documenti attestanti “l’impossidenza” di beni o redditi. Vi invitiamo pertanto a modificare il Regolamento sopra citato, garantendo in tal modo la parità di opportunità e di condizioni di accesso a italiani e stranieri.”

Per Vigevano la situazione potrebbe farsi incandescente come è accaduto a Lodi?

LEGGI ANCHE: Treno merci carico di propilene prende fuoco

Continua la lettura di Vigevano come Lodi sulla questione agevolazioni scuola per gli stranieri su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/politica/vigevano-come-lodi-sulla-questione-agevolazioni-scuola-per-gli-stranieri/feed/ 0
Treno merci carico di propilene prende fuoco in Lomellina VIDEO https://giornaledipavia.it/cronaca/treno-merci-carico-di-propilene-prende-fuoco-in-lomellina/ https://giornaledipavia.it/cronaca/treno-merci-carico-di-propilene-prende-fuoco-in-lomellina/#respond Thu, 18 Oct 2018 07:58:58 +0000 https://giornaledipavia.it/?p=10844 Treno merci prende fuoco: il convoglio trasportava cisterne piene di propilene. Pronto intervento dei Vigili del Fuoco. Treno merci prende fuoco Nel tardo pomeriggio di ieri, un incendio si è sviluppato sulla motrice di un treno merci che trasportava 14 carri cisterna pieni di propilene, un idrocarburo altamente infiammabile. Il fatto è avvenuto alle 18.40 […]

Continua la lettura di Treno merci carico di propilene prende fuoco in Lomellina VIDEO su Giornale di Pavia.

]]>
Treno merci prende fuoco: il convoglio trasportava cisterne piene di propilene. Pronto intervento dei Vigili del Fuoco.

Treno merci prende fuoco

Nel tardo pomeriggio di ieri, un incendio si è sviluppato sulla motrice di un treno merci che trasportava 14 carri cisterna pieni di propilene, un idrocarburo altamente infiammabile. Il fatto è avvenuto alle 18.40 a Mede Lomellina nei pressi di strada Castellaro, in mezzo a un centro abitato, a circa 100 metri da un passaggio a livello.

Pubblicato da German Jackson su Mercoledì 17 ottobre 2018

 

Il treno, proveniente dalla raffineria di Sannazzaro, aveva superato da circa 500 metri la stazione di Mede e stava uscendo dal centro abitato in direzione di Alessandria, quando è scoppiato l’incendio.

L’intervento dei Vigili del Fuoco

Fortunatamente il rapido intervento del locale distaccamento dei vigili del fuoco, accorsi con due squadre, e in seguito supportati anche dai colleghi di Robbio, Mortara e Voghera, è riuscito a contenere le fiamme e a domarle prima che si potessero propagare ai carri cisterna.

Principio di intossicazione

I due macchinisti di 52 e 58 anni, hanno tentato con un estintore in dotazione di spegnere l’incendio, per poi mettersi in salvo. Successivamente sono stati accompagnati in ospedale ad Alessandria per un principio di intossicazione.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediPavia.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Treno merci carico di propilene prende fuoco in Lomellina VIDEO su Giornale di Pavia.

]]>
https://giornaledipavia.it/cronaca/treno-merci-carico-di-propilene-prende-fuoco-in-lomellina/feed/ 0