Canevino, Ruino e Valverde, in provincia di Pavia, diventeranno un unico Comune. E’ stato infatti approvato a larga maggioranza dal Consiglio regionale il procedimento di fusione tra i tre comuni dell’Oltrepò. Il nuovo comune, tramite referendum, è stato  battezzato dagli abitanti con il nome di Colli verdi. In particolare per il nuovo Comune è stata utilizzata la formula d’urgenza, per consentire al neonato ente di andare per la prima volta ad elezioni già questa primavera.

Villani (Pd): “Sostegno convinto alla fusione”

“Un sostegno convinto del Pd  alla fusione dei Comuni di Canevino, Ruino e Valverde approvata oggi in consiglio regionale a seguito dell’ esito positivo  del referendum popolare del 29 luglio scorso”.

Ad affermarlo è il consigliere regionale Giuseppe Villani  (Pd) che  spiega:

Treni, Villani (PD): “L’assessore riconosce i limiti e ritardi”

“Sosteniamo  con convinzione la fusione  anche per il percorso positivo  iniziato nel 2004. Si tratta di tre piccoli comuni  Canevino con 108 abitanti, Ruino con 700 e Valverde con 305, con un’estensione  rispettivamente di 4,8, 21,4 e 14,8 chilometri quadrati circa, per un totale di 1113 abitanti, diffusi su circa 50 chilometri quadrati. I tre sindaci hanno lavorato molto bene, prima con forme di unione e convenzione e successivamente con il coinvolgimento dei cittadini e delle istituzioni, ancora prima di deliberare nei consigli comunali. Il nuovo Comune, Colli verdi, valorizza pienamente le identità territoriali; i Comuni si trasformeranno in frazioni ed i municipi diventeranno sedi dei consigli di rappresentanza delle frazioni. Ai cittadini sono state date tutte le informazioni anche sull’utilizzo dei finanziamenti aggiuntivi che serviranno ad estendere e potenziare i servizi. Il nuovo Comune entrerà in vigore il 1 Gennaio 2019”.

Altre fusioni nel cremonese

Piadena e Drizzona a loro volta diventeranno un solo Comune. I due Comuni diventeranno “Piadena Drizzona” a partire dal primo gennaio. Ad illustrare il procedimento amministrativo dei due Comuni cremaschi e di quelli pavesi è stato il consigliere regionale Alex Galizzi (Lega).

Leggi anche:  Fiori nelle buche delle strade, l'iniziativa dei Giovani di FdI-Pavia

A Mantova nasce San Giorgio Bigarello

Approvata anche l’incorporazione del Comune di Bigarello nel Comune di San Giorgio di Mantova, proposta illustrata da Gabriele Barucco (FI). L’incorporazione sarà effettiva dal primo gennaio. Il nuovo Comune si chiamerà San Giorgio Bigarello. Contraria alla proposta la consigliera Alessandra Cappellari (Lega), Presidente della Commissione consiliare Affari istituzionali, che ha dichiarato il voto difforme rispetto alla posizione del suo gruppo, lamentando una certa farraginosità e forzatura dell’incorporazione.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE