Vinitaly, Ciocca: “L’eccellenza dell’Oltrepò contro i tarocchi”

“Il vino delle nostre colline dell’Oltrepò e della Lombardia: un’eccellenza che ci fa grandi in tutta Italia alla faccia di chi vuole un prodotto taroccato”.

Lo ha dichiarato l’europarlamentare pavese della Lega, Angelo Ciocca, visitando a Verona i padiglioni del Vinitaly.

“In questi anni – ha dichiarato Ciocca – in Europa abbiamo combattuto numerose e faticose battaglie per difendere il Made in Italy, i prodotti genuini del nostro territorio e il nostro vino da coloro che vorrebbero darci da bere prodotti a base di polvere.

A Bruxelles c’è chi tenta di taroccare il nostro vino evitando l’etichettatura. Noi invece continuiamo a sostenere l’importanza dell’etichettatura per certificare la qualità dei nostri prodotti. Una battaglia sempre dalla parte dei viticoltori che cercano di andare avanti tra mille difficoltà: burocrazia, concorrenza e gelicidi che più volte hanno distrutto le coltivazioni mandando in fumo mesi di lavoro”.

“Amici viticoltori non siete soli – chiude Ciocca -. La presenza dei vini pavesi al Vinitaly è la risposta più bella e più forte: segno di un territorio che produce portando avanti la sua grande tradizione e presentando al mondo le proprie eccellenze“.

Leggi anche:  Olimpiadi invernali dei sordi: Cancro Primo Aiuto in prima linea

LEGGI ANCHE: Il Ministro Centinaio a Riccagioia: “L’Oltrepò fa squadra”

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE