Insulti all’arbitro donna: gara da rifare e multa da 100mila euro. Il match tra AVC Vogherese 1919 e Union Calcio Basso Pavese del 2 novembre è stato interrotto dall’arbitro dopo che due calciatori sono venuti alle mani. Ora arriva la sentenza del giudice sportivo.

Lite tra giocatori

2 Novembre 2019. Incontro di calcio tra AVC Vogherese 1919 e Union Calcio Basso Pavese. Un match che non si è concluso ma che è stato sospeso in via definitiva al decimo minuto del secondo tempo. Tutto nasce a seguito di un fatto di gioco tra due calciatori non identificati personalmente dall’arbitro che sono venuti alle mani. I presenti sono intervenuti per sedare la disputa.

Match interrotto

Tuttavia il tecnico della società U C Basso Pavese signor Ornigotti Diego è entrato sul terreno di gioco ed anziché intervenire a far cessare la disputa ha offeso pesantemente l’arbitro donna. A seguito di ciò e per la mancata collaborazione, l’arbitro ha deciso di sospendere definitivamente la gara.

Leggi anche:  Calcio: prove di fuga per Aurora, Sporting e Marnate

La sentenza del Giudice Sportivo

Ora a distanza di qualche giorno dai fatti arriva la sentenza del Giudice Sportivo. Che evidenzia come non può essere condivisa la decisione dell’Arbitro di sospendere la gara in quanto la decisione appare dettata più dalla preoccupazione di prevenire eventuali fatti negativi che da una reale ed attuale situazione di pericolo per l’incolumità della sua persona.

Per questo motivo il Giudice sportivo ha disposto la ripetizione della gara e la società U C Basso Pavese è stata multata con un’ammenda di 100mila euro per responsabilità oggettiva in merito ai fatti. Squalificato anche il tecnico della società, Ornigotti Diego, fino al 24 dicembre prossimo.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE