Nova Basket Cava: un approdo in C Silver dolcissimo….

“Stiamo facendo un campionato oltre le più rosee aspettative sia per quanto riguarda i risultati ma sopratutto per l’amalgama, la voglia di stare insieme e l’armonia che si è creata nel gruppo. Abbiamo la fortuna di avere in squadra un nucleo di ragazzi di grandi valori che da anni rappresentano ormai lo zoccolo duro e la benzina ideale per far crescere i giovani talenti della squadra…”

Queste le parole di Simone Garavaglia, Direttore Sportivo di Nova Basket Cava Manara, con cui abbiamo condiviso il bilancio della stagione in corso della squadra che milita nel campionato di C Silver.

#cavamentality

Da quest’anno abbiamo iniziato a testarci in un campionato di Categoria superiore, dopo gli ultimi anni in Serie D dove abbiamo regolarmente chiuso la stagione ai playoff (perdendo 2 finali) l’anno scorso abbiamo finalmente ottenuto il passaggio alla categoria superiore. La squadra, sempre guidata da Renzo Granata per dare continuità al lavoro degli anni scorsi, è stata rinforzata sia nel reparto senior che under con l’introduzione di ragazzi che sapessero incarnare appieno il nostro spirito: #cavamentality non è solo un modo per connotarci ma un vero e proprio stile sportivo che prevede la disponibilità da parte di tutti a ragionare anteponendo il “noi” a tutto il resto, che abbia come base la voglia di divertirsi, fare gruppo e giocare a basket per raggiungere obiettivi sportivi senza esasperazioni o regole tipiche dei campionati professionistici.

Leggi anche:  34esima Campestre di Robbio: 300 atleti al via, nonostante la pioggia

E questi sono stati proprio gli ingredienti che ci hanno permesso di raggiungere ad risultati sportivi importanti: la coesione del gruppo, la condivisione di obiettivi sportivi e spesso di momenti ludici extra basket come collante per garantire unità di intenti nel corso delle partite sono da sempre lo spirito che contraddistingue questo gruppo portato avanti con entusiasmo e professionalità da un manipolo di Dirigenti ed Allenatori cui va riconosciuto grande impegno nel saper gestire con intelligenza il connubio tra vita lavorativa e sportiva.

“La stagione è ancora tutta da disegnare”, riporta Garavaglia, “abbiamo margini di miglioramento incredibili se riusciamo ad allenarci con continuità; tutti i ragazzi sono molto coinvolti nel Progetto, desiderano partecipare in modo attivo alla vita della squadra e questo di per sè è già un grande successo! Dobbiamo essere bravi a far convergere le energie fisiche e mentali di ciascuno di noi in un’unica direzione per ottenere i risultati che ci siamo prefissi come squadra ed a livello individuale”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE